EasyJet: grande perdita nel primo semestre a causa della pandemia

  •   Le 04/06/2021 à 07h29
  •   DEHOUI Lionel

La compagnia aerea britannica EasyJet ha annunciato qualche settimana fa che intende mantenere i suoi 1.800 posti di lavoro in Francia. Spera di ottenere questo, in particolare, attraverso accordi con i sindacati. La compagnia, che sostiene di essere la seconda più grande compagnia aerea francese, ha anche appena riferito sulla sua attività per il primo semestre dell'anno.

Il 67% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con eToro
EasyJet: grande perdita nel primo semestre a causa della pandemia
Immagine: Riik@mctr - Flickr

Perdite significative subite dal gruppo

Nella prima metà dell'anno (da ottobre 2020 a marzo 2021), EasyJet ha fatto una perdita ante imposte di 701 milioni di sterline. Un anno fa, la compagnia aerea a basso costo stava facendo una perdita di 193 milioni di sterline. Questo ampliamento della perdita è dovuto principalmente alla crisi sanitaria.

È ancora in linea con la guida dell'azienda, che è nel range di -690 milioni a -730 milioni di sterline. Il cash burn, tuttavia, ha mostrato alcuni segni positivi, con una media di 39 milioni di sterline a settimana nel Q1 fiscale. Nel secondo trimestre fiscale, il cash burn è stato di 38 milioni di sterline.

Questo livello di bruciatura di cassa è ben al di sopra delle aspettative della società di 40 milioni di sterline.

 

Entrate e flusso di cassa

Il fatturato di EasyJet è sceso di circa il 90% a 240 milioni di sterline. Questo calo è dovuto a una riduzione dell'89,4% del numero di passeggeri (4,1 milioni) nel periodo. È anche dovuto alla minore capacità, che rappresenta solo il 14% del totale registrato nel primo trimestre fiscale del 2019.

Inoltre, la posizione di cassa del vettore low-cost britannico era di circa 2,9 miliardi di sterline alla fine di marzo. Il gruppo dovrà utilizzarlo per affrontare la crisi sanitaria causata dal Covid-19. Il gruppo aereo ha anche fatto previsioni per il suo business nel trimestre in corso, che si chiuderà alla fine di giugno.

 

Le prospettive del gruppo britannico EasyJet

La compagnia aerea britannica EasyJet girerà solo il 15% del suo potenziale rispetto allo stesso periodo del 2019 (terzo trimestre che è pre-pandemia). Il gruppo aveva comunque tabulato su attività che giravano al 20% delle sue capacità. Prevede di aumentare la sua capacità già da giugno.

EasyJet vuole fare un totale di 500 milioni di sterline di risparmi per l'intero anno fiscale. Tuttavia, il gruppo non è ancora in grado di dare obiettivi finanziari concreti per il suo anno finanziario. Al momento non è in grado di farlo a causa della visibilità limitata e dell'incertezza.

La compagnia aerea ha il potenziale per adattarsi il più rapidamente possibile al contesto attuale del settore. Di conseguenza, sarà in grado di utilizzare più del 90% della sua attuale flotta durante il periodo estivo.

Nota: questo è l'unico modo in cui EasyJet può soddisfare la domanda del settore.