Donald Trump potrebbe prendere di mira Alibaba

  •   Le 18/08/2020 à 11h08
  •   HARMANT Adeline

Domenica 15 agosto, Donald Trump ha annunciato che potrebbe prendere di mira il Gruppo Alibaba come parte della sua repressione delle aziende tecnologiche cinesi. Tuttavia, questa società genera la maggior parte dei suoi ricavi all'estero, anche se la sua presenza negli Stati Uniti è ancora relativamente debole.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Donald Trump potrebbe prendere di mira Alibaba
Immagine: Daniel Cukier

Le dichiarazioni di Donald Trump di questa domenica :

Fu in risposta a una domanda posta durante la sua conferenza stampa del 15 agosto che Donald Trump suggerì di rivolgersi ad altre aziende cinesi, tra cui il gruppo Alibaba. Ma non è chiaro se il presidente degli Stati Uniti stesse parlando di azioni concrete o meno.

Gli esperti cinesi ritengono che l'obiettivo principale di Donald Trump sia quello di essere rieletto e che un'offensiva contro il gigante dell'e-commerce rimanga possibile e persino probabile. Le due aree di destinazione sarebbero il cloud computing e i microchip. Ma questo non dovrebbe avere un impatto reale sulle attività del gruppo che, pur cercando di espandere la propria presenza negli USA, realizza la maggior parte del proprio fatturato sul mercato cinese. In totale, le attività di e-commerce internazionale dell'azienda cinese rappresentano solo l'8% del suo fatturato.

Va anche detto che un giro di vite contro Alibaba potrebbe anche danneggiare gli interessi americani, dato che molte aziende statunitensi sono coinvolte in questo tipo di attività, tra cui Vanguard Group, Proce T Rowe Associates e JP Morgan Chase.le aziende americane utilizzano questa piattaforma per commercializzare i loro prodotti, come Apple e Nike che hanno recentemente stabilito record di vendite grazie a questo partner.

Da parte sua, Alibaba aveva annunciato a giugno e nel contesto della pandemia di Covid-19, che avrebbe fornito nuovi finanziamenti e servizi di spedizione per le piccole e medie imprese negli Stati Uniti e che avrebbe lanciato fiere virtuali per aiutare i produttori e i grossisti americani a vendere i loro prodotti sulla piattaforma.

 

Una decisione che penalizzerebbe anche gli azionisti americani:

Un altro aspetto che renderebbe impopolare l'attacco di Donald Trump ad Alibaba presso gli elettori è che, oltre alle vendite delle aziende statunitensi su questa piattaforma, penalizzerebbe anche gli investitori statunitensi che detengono azioni del gigante cinese. Va ricordato, infatti, che attualmente il maggiore azionista del capitale del Gruppo Alibaba è la società americana BlackRock. Anche altre società americane hanno una partecipazione in questa società cinese, tra cui Vanguard Group, Proce T Rowe Associates e JP Morgan Chase.

Anche se gli elementi sopra citati sono piuttosto a favore del mantenimento di legami stabili con Alibaba, gli analisti sono convinti che Donald Trump si stia concentrando solo sulla sua potenziale rielezione. Indebolito dalla sua cattiva gestione della crisi del coronavirus e di fronte a una delle più grandi crisi economiche della storia del paese, il presidente americano ha solo le sue misure repressive contro la Cina e le sue aziende per ottenere intenzioni di voto e quindi intende prendere di mira aziende come Tencent e Alibaba.