La domanda di petrolio aumenterà nel 2020?

  •   Le 31/01/2020 à 10h23
  •   Adeline HARMANT

Se sei uno dei trader che si interessa da vicino al mercato petrolifero, stai senza dubbio seguendo le previsioni della domanda futura in questo settore per anticipare i futuri cambiamenti di questo asset. Vi suggeriamo di saperne di più su questi dati con le previsioni di Opep per la domanda di petrolio nel 2020 e le nostre aspettative per il prezzo dell'oro nero per quest'anno.

La domanda di petrolio aumenterà nel 2020?
Immagine: anax44 - Flickr

Opep prevede un aumento della domanda di petrolio nel 2020.

In primo luogo, va notato che l'OPEC, l'Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio, ha recentemente rivisto al rialzo le sue previsioni sulla domanda di petrolio nel 2020. L'organizzazione basa le sue previsioni principalmente sulle prospettive ottimistiche di crescita economica.

L'OPEC indica quindi che la crescita della domanda dovrebbe raggiungere 1,22 milioni di barili al giorno rispetto al 2019. La domanda globale dovrebbe aumentare da 99,77 mbpd nel 2019 a 100,98 mbpd nel 2020.

La crescita economica mondiale dovrebbe accelerare del 3,1% nel 2020, ovvero 0,1 punti in più rispetto alle precedenti previsioni e un aumento del 3% nel 2019, grazie in particolare a un contesto di bassi tassi di interesse che sostiene la crescita.

Tuttavia, va anche notato che la previsione dell'offerta è stata rivista al rialzo dall'OPEC, che ora si aspetta un aumento di 0.18 mbj quest'anno, tenendo conto dell'aumento dell'attività in alcuni paesi come il Messico, la Norvegia o la Guyana. Da parte loro, i paesi dell'OPEC e i loro alleati come la Russia si sono impegnati a ridurre la loro produzione per sostenere i prezzi limitandone l'estrazione.

Si ricorda che nel corso del mese di dicembre 2019 la produzione totale di greggio di quota OPEC è diminuita di 161 mila barili al giorno rispetto a novembre e con una quota di 29,44 mbpd. L'Arabia Saudita è stata la maggiore contribuente di questo declino, essendo il più grande produttore e leader in questo settore con un calo di 111.000 barili al giorno.

 

Come si comporterà il prezzo del petrolio?

Di fronte a questo previsto aumento della domanda mondiale di petrolio, possiamo ora chiederci quale sarà il prezzo al barile nel 2020.

Recentemente, il prezzo di un barile di greggio WTI ha effettivamente superato la soglia dei 70 dollari, soprattutto a causa dei timori per il conflitto tra Washington e Tehéra. Poi ha ristagnato per qualche tempo prima di scendere nuovamente verso il basso, questa volta per il timore di un calo della domanda a causa dell'epidemia di coronavirus cinese. Restano da monitorare diversi elementi per anticipare efficacemente le variazioni del prezzo di questo bene nel 2020 e qui sono i principali:

  • I rischi geopolitici sono ovviamente da tenere d'occhio con i conflitti tra gli Stati Uniti e alcuni Paesi in particolare e i timori per la situazione ancora tesa in Medio Oriente.
  • La perdita di crescita dell'olio di scisto negli Stati Uniti è un altro elemento da tenere d'occhio. I produttori di questo tipo di petrolio stanno attualmente rivedendo al ribasso le loro previsioni di produzione, a beneficio dell'oro nero.
  • Infine, gli investimenti a monte dell'industria petrolifera saranno attentamente monitorati e confrontati con la crescita globale. Infatti, sebbene le maggiori potenze mondiali abbiano annunciato l'intenzione di ridurre l'uso di combustibili fossili, la domanda di petrolio continua a crescere, come recentemente annunciato dall'OPEC. D'altra parte, c'è stato un aumento degli investimenti nel petrolio a monte, in quanto le principali compagnie petrolifere prevedono di investire più di 5.000 miliardi di dollari solo nell'esplorazione. Anche con il calo degli investimenti in olio di scisto, questi nuovi investimenti potrebbero richiedere tempo e dovrebbe quindi essere difficile soddisfare la domanda globale di petrolio entro il 2020.

Vi è quindi una forte probabilità che il prezzo del petrolio salga soprattutto nel 2020.