Covid-19: Sanofi e GSK annunciano un vaccino a meno di 10 euro

  •   Le 07/09/2020 à 10h25
  •   HARMANT Adeline

Durante il fine settimana, due dei laboratori più avanzati nella ricerca di un vaccino contro il coronavirus hanno fatto un annuncio interessante. Sono naturalmente Sanofi e GSK che stanno collaborando allo sviluppo di un tale vaccino e che hanno annunciato un costo inferiore a dieci euro per dose. Questo è in ogni caso quanto ha detto il presidente di Sanofi France, Olivier Bogillot, durante un'intervista rilasciata su France Inter sabato scorso.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Covid-19: Sanofi e GSK annunciano un vaccino a meno di 10 euro
Immagine: Lionel Allorge

I dettagli dell'annuncio fatto dai due gruppi :

Olivier Bogillot ha dichiarato in questa intervista radiofonica: "I francesi e gli europei avranno il vaccino di Sanofi contemporaneamente ai pazienti americani. Abbiamo firmato durante l'estate con gli americani, la stessa settimana con gli europei e con gli inglesi". Secondo le sue parole, gli Stati Uniti beneficeranno di 100 milioni di dosi e gli europei di 300 milioni di dosi. Per quanto riguarda la Gran Bretagna, ad essa saranno riservate 60 milioni di dosi.

Il vaccino che sarà venduto nell'Unione Europea sarà prodotto in Francia e più precisamente a Vitry Sur Seine in Val de Marne, come ricordato dal direttore di Sanofi France. Quest'ultimo ha anche salutato la sua associazione con il laboratorio britannico GSK nell'ambito di questa operazione indicando: "Non è comune associarsi con un concorrente ma è piuttosto salutare in questa guerra contro Covid". Si afferma inoltre che milioni di dosi saranno fornite ai paesi in via di sviluppo anche attraverso la struttura Sepi e a condizioni tariffarie del tutto eccezionali.

 

Sanofi ha espresso chiaramente il desiderio di un vaccino a basso costo accessibile a tutti:

Il gruppo Sanofi ha inoltre indicato che è in corso la misurazione di tutti i costi di produzione di questo vaccino e ha quindi annunciato che la dose di questo vaccino sarà commercializzata ad un prezzo inferiore a 10 euro. Ha inoltre accolto con favore la condivisione dei rischi con gli Stati, che gli ha permesso di avere i prezzi più bassi possibili in questo particolare contesto di emergenza sanitaria.

Tuttavia, va ricordato che il concorrente AstraZeneca aveva precedentemente annunciato che stava anche sviluppando un vaccino che poteva essere commercializzato al prezzo di 2,50 euro. Ma Olivier Bogillot è tornato anche sull'annuncio di quest'altro laboratorio nella corsa contro Covid-19 e spiega in particolare questa differenza di prezzo con il fatto che Sanofi utilizza attualmente tutte le sue risorse al suo interno, così come i propri ricercatori e le proprie fabbriche per sviluppare e produrre questo vaccino. Dal canto suo, AstraZeneca ha esternalizzato gran parte della sua produzione, il che le consente di praticare un prezzo inferiore.

Naturalmente, resta da seguire l'evoluzione delle diverse fasi di test di questo candidato vaccino nelle settimane e nei mesi a venire.