Quali sono i modi attuali per costituire un portafoglio azionario?

Prima di tutto, diamo un’occhiata più da vicino ai mezzi a tua disposizione per costituire il tuo portafoglio azionario. Esistono diversi modi per collocare parte dei tuoi risparmi sui mercati finanziari.

Il più classico è quello di costituire il proprio portafoglio per mezzo dell’acquisto di azioni di società quotate in borsa. Ma è anche possibile acquistare indici per mezzo di prodotti specifici come i tracker o gli ETF.

Infine, un altro modo per creare un portafoglio azionario consiste nello scegliere gli OICVM o gli Organismi di investimento collettivo in valori mobiliari, che sono gestiti da professionisti dell’investimento.

Naturalmente, e se opti per la prima soluzione, vale a dire costruire autonomamente il tuo portafoglio azionario, devi tenere presente che qui avrai bisogno di un quadro stabile e sostenibile che ti consenta di identificare le opportunità di investimento che corrispondono agli obiettivi che ti sei prefissato, ma anche al tuo profilo e alla tua avversione al rischio.

D’altra parte, i prodotti come gli OICVM, gestiti da terzi, non garantiscono il tuo successo in borsa perché la speculazione sui mercati finanziari rimane un’attività rischiosa.

In questo caso, va anche notato che i prodotti di investimento in borsa più spesso consentono di acquistare titoli quotati sulle piazze borsistiche francesi o europee, ma alcuni fondi ti danno anche l’opportunità di speculare in altri mercati internazionali, come i mercati americani o quelli asiatici. Tuttavia, è necessario avere familiarità con questi mercati prima di scegliere questi tipi di beni.

 

Conoscere il tuo profilo di investitore prima di costituire un portafoglio azionario:

La prima cosa che devi fare prima di costituire il tuo portafoglio azionario è conoscere il tuo profilo di investitore. Per fare questo, dovrai conoscere il tuo orizzonte di investimento pianificato, il tempo che puoi dedicare a questa attività di speculazione, i rischi che sei disposto a prendere e il budget che puoi allocare su quel portafoglio.

L’orizzonte di investimento qui è il tempo medio di investimento che prevedi per i tuoi investimenti. per mezzo di strategie come il Day Trading, è possibile effettuare semplici passaggi di andata e ritorno sui mercati in poche ore o giorni, ma è anche possibile adottare una strategia di investimento patrimoniale della durata di 10 o 15 anni o più. Tuttavia, la scelta di questo orizzonte di investimento dipenderà anche dalla tua avversione al rischio e dalla quantità di tempo che puoi dedicare a questa attività. In effetti, un investimento a breve termine richiederà più tempo di un investimento a lungo termine e presenterà un rischio molto più importante.

Questo è il motivo per cui molti investitori preferiscono non avventurarsi in strategie a brevissimo termine e preferiscono orizzonti a medio termine, tra 2 e 5 anni, oppure orizzonti a lungo termine superiori a 5 anni.

Va inoltre notato che la detenzione di azioni consente, nella maggior parte dei casi, di percepire dei dividendi. Quindi la strategia di scommettere sulle azioni con l’aspettativa di un aumento del loro valore di borsa al fine di guadagnare valore sulla rivendita non è l’unica che si può prendere in considerazione.

 

Gestione ottimale dei rischi di un portafoglio azionario:

Come accennato in precedenza, prima di fare speculazioni in borsa, sia attraverso un portafoglio azionario che con qualsiasi altro mezzo, è essenziale tenere conto dei rischi che rappresenta. In effetti, tutti gli investimenti finanziari di qualsiasi tipo comportano rischi per il tuo capitale. Infatti, mentre il prezzo di un’azione non può essere pari a zero, la volatilità di alcuni titoli in periodi specifici può comportare la perdita di gran parte del capitale investito per alcuni negoziatori.

Ecco perché in un portafoglio azionario è importante non investire mai denaro di cui potresti aver bisogno in seguito. Devi essere pronto a registrare delle perdite in caso di incidente o semplicemente se hai scommesso sulla compagnia sbagliata. Non è inoltre saggio investire solo sui titoli di un’unica azienda o di un solo settore di attività, e molti investitori preferiscono limitare i rischi di impatto sull’intero portafoglio diversificando le azioni che lo compongono.

D’altra parte, gli investimenti in borsa richiedono una certa conoscenza del mercato azionario. Prima di costruire il portafoglio azionario, è necessario assicurarsi di sapere come si comporta il mercato, quali sono gli elementi che possono far aumentare o diminuire il prezzo di un’azione e quali sono i dati finanziari ed economici della società nella quale stai per investire.

Più in generale, è sempre importante verificare che il prodotto utilizzato corrisponda al proprio profilo di rischio personale quando si costituisce un portafoglio azionario. Chiediti sempre se sei disposto ad accettare il livello di rischio di un bene, di un fondo o di una SICAV, per raggiungere quanto ti sei prefissato in termini di performance. In effetti, ogni prodotto d’investimento in borsa presenta i propri rischi specifici, che sono indicati ai potenziali investitori nel Documento contenente le informazioni per gli investitori, quali i rischi di cambio, i rischi di tasso d’interesse o i rischi di mercato. Nel caso degli OICVM, in particolare, tali rischi possono ridurre la diversificazione del portafoglio da parte del gestore dell’OICVM.

--- Pubblicità ---
Inizia a fare trading adesso
Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.