Coronavirus: grandi speranze per il prossimo impiego del candidato vaccino Oxford/AstraZeneca

  •   Le 09/11/2020 à 09h10
  •   DEHOUI Lionel

Per sradicare la pandemia di coronavirus, lo sviluppo di un vaccino sembra essere una soluzione plausibile. Così, l'Università di Oxford e AstraZeneca hanno unito le forze per sviluppare un candidato vaccino contro Covid-19. Tuttavia, l'Università è ottimista sul fatto che i risultati delle prove avanzate di questo vaccino saranno presto pubblicati.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Fare trading con i CFD su Plus500
Coronavirus: grandi speranze per il prossimo impiego del candidato vaccino Oxford/AstraZeneca

Annuncio della prossima pubblicazione dei risultati delle sperimentazioni del candidato vaccino

L'Università di Oxford rimane ottimista sul fatto che i risultati delle prove avanzate del suo candidato vaccino saranno presto presentati. Va notato che lo sviluppo di questo vaccino per prevenire il Coronavirus nasce da una collaborazione tra l'università e il gruppo AstraZeneca. La Oxford Graduate School spera quindi di pubblicare questi risultati prima della fine di quest'anno.

Il responsabile del centro di ricerca sui vaccini dell'Oxford Vaccine Group non ha mancato di commentare l'argomento. In effetti, Andrew Pollard si è rivolto ai parlamentari britannici ed ha espresso il suo ottimismo per la prossima presentazione dei risultati di questi studi clinici.

Tuttavia, l'uomo ha fatto questa dichiarazione mentre esprimeva alcune riserve. Si riferisce senza dubbio ad un'agenda fitta di impegni che dovrà essere affrontata prima dell'impiego del candidato vaccino. Infatti, l'esperto di immunologia dice: "Prima che il vaccinopossa essere distribuito, i regolatori dovranno condurre un'attenta revisione dei données.

Egli solleva anche questioni relative a come il vaccino sarà distribuito e a chi sarà distribuito, ma ritiene che tali questioni debbano essere affrontate dal governo prima di procedere con l'introduzione del candidato vaccino.

 

Prossimo impiego del candidato vaccino di Oxford/AstraZeneca: una speranza per regolare la crisi sanitaria

La pandemia del Coronavirus sta causando molti danni in tutto il mondo da diversi mesi. Questa epidemia ha causato più di 1,2 milioni di morti in tutto il mondo. Ha anche paralizzato diversi settori, pionieri dell'economia globale. Mentre una cura è ancora molto lontana, c'è senza dubbio la speranza di sviluppare un vaccino.

Infatti, molti studi e ricerche sono stati condotti da scienziati di tutto il mondo per sviluppare un vaccino contro questa malattia. L'arrivo del vaccino candidato Oxford/AstraZeneca è quindi una buona notizia che fa ben sperare per l'eradicazione di questa epidemia.

La sua finalizzazione favorirà senza dubbio una stabilizzazione della situazione attuale e un ritorno ad una certa normalità dopo diversi mesi di crisi. Inoltre, Boris Johnson ha espresso il suo parere su una possibile data in cui un vaccino potrebbe essere utilizzato contro Covid-19.

In effetti, il Primo Ministro britannico ha fatto una dichiarazione in cui ha affermato che un dispiegamento sarà possibile nel primo trimestre del 2021.

 

Informazioni sul candidato vaccino di Oxford/AstraZeneca

Dallo scorso gennaio sono in corso studi per lo sviluppo del candidato vaccino dell'Università. Questo vaccino è denominato " AZD1222" o "AZD1222" .ChAdOx1 nCoV-19".. Si basa su un adenovirus di scimpanzé. I ricercatori hanno quindi modificato questo adenovirus per inserire la parte con il codice per la proteina di picco SARS-CoV-2 nel genoma animale.

Va notato che il CAdOx1 nCoV-2 è il virus responsabile del covid-19 e penetra nelle cellule umane. Inoltre, il candidato vaccino Oxford/AstraZeneca è tra i primi vaccini a richiedere l'approvazione formale delle autorità di regolamentazione.