RECORDATI

Analisi della quotazione delle azioni Recordati

72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.
 
Grafico fornito da TradingView

La società italiana Recordati figura tra i grandi gruppi farmaceutici europei e riscuote molto interesse da parte degli investitori del mondo intero. Proponiamo di conoscere più nel dettaglio questo titolo borsistico e di apprendere alcune informazioni essenziali al suo riguardo, come la sua quotazione in diretta ed il suo corso storico.

Elementi che possono influenzare la quotazione di questo attivo:

Analisi n. 1

In considerazione del settore di attività di Recordati, bisogna seguire con attenzione le normative sanitarie e la loro evoluzione nel tempo, perché possono avere un impatto sulle sue vendite e sulla sua produzione.

Analisi n. 2

L'immissione sul mercato di nuovi trattamenti e farmaci è un fattore che può avere influenza su questo valore e portare ad un rialzo della quotazione.

Analisi n. 3

Bisogna tenersi al corrente di tutte le operazioni di partnership o di joint-venture tra Recordati ed altre aziende di settori simili o differenti.

Analisi n. 4

Le operazioni finalizzate all’installazione dell’impresa in altri mercati sono delle operazioni che possono influenzare questo valore e che devono quindi necessariamente essere studiate.

Analisi n. 5

Bisogna ovviamente tenere conto della fortissima concorrenza presente in questo settore di attività e in particolare quella dei grandi gruppi farmaceutici europei che potrebbero sottrargli quote di mercato.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Presentazione della società Recordati

Il gruppo italiano Recordati sviluppa, produce e commercializza prodotti farmaceutici. Produce principalmente prodotti farmaceutici e da banco (OTC) così come dei medicinali per il trattamento di malattie rare.

Recordati realizza la maggior parte del proprio volume d’affari in Europa e in Italia ma raggiunge anche i mercati americano, africano ed australiano.

Il corso delle azioni Recordati viene attualmente quotato sul Mercato Telematico Azionario di Borsa Italiana ed integra inoltre il calcolo dell’indice borsistico FTSE MIB.

L’analisi tecnica della quotazione delle azioni Recordati nel corso degli ultimi dieci anni mostra l’elevata volatilità di questo titolo con una forte propensione al rialzo negli ultimi anni. Queste azioni seguono infatti una tendenza rialzista forte da maggio 2012 con un leggero rallentamento ad agosto 2016.

Analisi della quotazione delle azioni Recordati
Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Concorrenza

Ci interessiamo ora ai principali concorrenti del gruppo Recordati presentando alcuni big dell’industria farmaceutica molto presenti in Europa e in Italia in particolare.

Roche 

 Il gruppo svizzero Roche è attualmente il numero uno mondiale del settore e propone dei farmaci antitumorali particolarmente interessanti che tuttavia subiscono attualmente la concorrenza dei biosimilari. Il budget del gruppo destinato a ricerca e sviluppo supera ad oggi gli 11 miliardi di dollari e Roche realizza regolarmente delle operazioni di acquisizione strategica di altre imprese, strategia alla quale nel 2019 ha destinato ben 4,6 miliardi di dollari.

Novartis 

 Un altro gigante di questa industria è ovviamente il gruppo Novartis che ha nel proprio portafoglio di farmaci dei trattamenti contro psoriasi, sclerosi a placche, degenerazione maculare, insufficienza cardiaca e trattamenti antitumorali. Il suo budget in ricerca e sviluppo è elevato e raggiunge 9,1 miliardi di dollari l’anno. Così come Roche, la sede sociale del gruppo si trova in Svizzera.

GSK 

 La società britannica GSK (GlaxoSmith Kline) è un altro dei leader europei e mondiali di questo settore di attività proponendo in particolare dei farmaci contro asma, broncopneumopatie, HIV ed alcuni vaccini. Il gruppo spende in media 5,2 miliardi di dollari l’anno in ricerca e sviluppo è procede inoltre regolarmente a delle operazioni strategiche quali acquisizioni e partnership finalizzate ad estendere la propria presenza sul mercato o ad accrescere la propria redditività.

Sanofi 

 Bisogna ovviamente tener conto anche della concorrenza da parte della francese Sanofi che si classifica tra le 10 più grandi imprese mondiali del settore e che propone farmaci contro il diabete, poliartrite reumatoide, immunologia e contro alcune malattie rare nonché vaccini. Il gruppo dispone annualmente di un budget di circa 7 miliardi di dollari per ricerca e sviluppo.


Alleanze strategiche

Presentiamo ora due partnership strategiche che il gruppo Recordati ha stretto in passato e che permettono di comprendere meglio il valore di questo tipo di alleanza per la crescita e lo sviluppo del gruppo:

Merck 

 Alcuni anni fa, il gruppo ha sottoscritto con i gruppi tedeschi Merck e Pierre Fabre una partnership strategica finalizzata a rafforzare l’offerta pediatrica della Pierre Fabre. La collaborazione delle due imprese con la Recordati è soprattutto basata sul rinnovo della promozione del loro marchio leader nel trattamento dell’eritema da pannolino e sull'estensione dell’operazione ad altri due prodotti pediatrici ormai presentati dai team tedeschi.

Opalia Pharma

 Nel 2015 è con il gruppo tunisino Opalia Pharma che la Recordati ha stretto un’importante partnership in base alla quale ha acquistato il 90% di Opalia permettendo alla Tunisia di accarezzare la speranza di diventare un hub dell’industria farmaceutica verso i paesi anglofoni dell’Africa, la regione MENA, nonché verso l’Europa.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500
Gli elementi a favore di un rialzo della quotazione delle azioni

Quando si prendono delle decisioni relativamente al trading sulle azioni Recordati è necessario conoscere alla perfezione l'impresa e, in particolare, essere al corrente dei suoi punti di forza e delle sue debolezze ed è per questo motivo che presentiamo qui quelli che possono avere un’influenza sulle sue possibilità di crescita negli anni a venire.

Per cominciare, ci occupiamo dei punti di forza del gruppo Recordati ovvero degli elementi che tendono a sostenere la sua attività e le sue capacità di crescita:

  • Il settore farmaceutico nel suo complesso conosce attualmente una forte crescita che permette alle imprese che vi svolgono le loro attività di profittare di alcune opportunità di sviluppo.
  • L’aumento della speranza di vita comporta una maggiore necessità di cure e rappresenta quindi anche un’opportunità di sviluppo per il gruppo Recordati.
  • Gli ingenti investimenti della Recordati in ricerca e sviluppo nonché le sue alleanze strategiche nella ricerca di nuove molecole e di nuovi medicinali sono ovviamente un innegabile punto di forza del gruppo.
Gli argomenti a favore di un ribasso della quotazione delle azioni

È evidente che il gruppo Recordati ha anche alcuni punti deboli che possono pesare sulla sua redditività e che presentiamo ora più nel dettaglio:

  • Il mercato farmaceutico è in piena crescita ma è anche in preda ad una fortissima concorrenza e la Recordati deve in particolare fronteggiare dei grandi gruppi, sia italiani che europei, sui segmenti di mercato in cui è presente.
  • La legislazione relativa alle autorizzazioni di immissione nel mercato e di presa in carico di certi farmaci, a più o meno lungo termine può pesare sulle vendite del gruppo.
  • Il segmento delle malattie rare su cui la Recordati ha scelto di posizionarsi offre poco valore aggiunto e presenta delle opportunità relativamente limitate.
Le informazioni fornite in questa pagina sono solo indicative e non devono essere utilizzate senza effettuare un’analisi fondamentale più completa di questo titolo, tenendo conto, in particolare, dei dati esterni, delle pubblicazioni future e di qualsiasi notizia di natura fondamentale che potrebbe far evolvere questi punti di forza e di debolezza o renderli più o meno gravosi. Tali informazioni non costituiscono in alcun modo raccomandazioni per la realizzazione di transazioni.

Domande frequenti

A quando risale la creazione della società Recordati?

Il gruppo Recordati ha le sue origini nell'ottenimento da parte di Giovanni Battista Recordati, nel 1820, dell’autorizzazione dell’Università di Pavia all’esercizio della farmacia, a seguito della ripresa nel 1817 di un’antica farmacia di Correggio. Dopo la sua morte avvenuta nel 1848, l’attività nell’ambito della farmacia ha proseguito di generazione in generazione e sono stati in particolare Angelo e poi Luigi quelli che hanno avviato la trasformazione della farmacia in un laboratorio destinato alla produzione di chinino, destinato a curare la malaria che allora era molto presente nella regione, e che successivamente ha creato l’elisir tonico Anabioscon.

Su quale mercato e quale indice borsistico vengono quotate le azioni Recordati?

Le azioni del gruppo Recordati fanno ovviamente parte delle più grandi azioni del mercato borsistico italiano. La loro quotazione avviene ancora oggi alla Borsa di Milano in continuo e in tempo reale. Ricordiamo che l'introduzione in Borsa di questo laboratorio farmaceutico è avvenuta nel 1984 con una quotazione che da allora si è fortemente evoluta al rialzo. Da notare che questa impresa fa parte della composizione dell’indice borsistico nazionale di riferimento, l’FTSE MIB, dato che fa parte delle più grandi capitalizzazioni italiane.

Quali sono i risultati da seguire per le azioni Recordati?

Per prevedere il meglio possibile le variazioni future della quotazione delle azioni Recordati bisogna assolutamente realizzare un’analisi precisa dei suoi risultati finanziari. Bisogna quindi monitorare il fatturato del gruppo, l’utile netto e il margine operativo nonché verificare la coerenza dei risultati con le previsioni degli analisti e con gli obiettivi prefissati dall’impresa stessa.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com