Comprare le azioni Pirelli

Seguire in tempo reale la quotazione di un’azione di Borsa sulla quale si desidera investire è certamente importante ma lo è altrettanto conoscere le informazioni riguardanti l’analisi storica dei prezzi di tale titolo a partire dai grafici borsistici e l’attività dell’impresa che emette il titolo. Ci interessiamo qui alle azioni Pirelli per le quali vi forniamo alcune spiegazioni.  

Iniziare a trattare in Borsa online
Comprare le azioni Pirelli

Valutazione: 4.10 21 voti

 

A proposito del gruppo Pirelli

Il gruppo italiano Pirelli è uno specialista di fama mondiale nella fabbricazione e nella vendita di pneumatici. Tuttavia la sua attività può essere suddivisa in due grandi settori. La maggior parte del suo volume d’affari viene ovviamente prodotto dalla vendita di pneumatici ma una piccola parte proviene dalla produzione di elettricità attraverso energie rinnovabili.

Con 22 siti di produzione nel mondo, Pirelli raggiunge contemporaneamente il mercato italiano, europeo, americano ed asiatico.

 

Analisi della quotazione delle azioni Pirelli

Il corso delle azioni Pirelli viene quotato attualmente sul mercato della Borsa Italiana MTA. La sua quotazione integra il calcolo dell’indice borsistico FTSE MIB.

I grafici storici di questa azione sono particolarmente interessanti perché mostrano un lungo periodo di stagnazione a bassi valori dal 2005 al 2010 seguito da una forte tendenza al rialzo visibile ancora  oggi.

 

Vantaggi e punti di forza delle azioni Pirelli come attivi di Borsa

Prima di mettere in opera una qualsiasi strategia di investimento a lungo termine è necessario comprendere quali siano le capacità di un titolo di attirare nuovi investitori nei mesi e negli anni a venire. Tali capacità sono direttamente legate alla redditività futura dell’azienda e quindi alla sua capacità di far fronte alle sfide future. Per ottenere delle informazioni di questo tipo l’ideale è prendere conoscenza delle forze e delle debolezze dell’azienda in questione. Per quanto riguarda il gruppo Pirelli, vi aiutiamo qui ad analizzare questi dati cominciando col ricapitolare i principali punti di forza di questa società per poi tornare, ovviamente, sui difetti di questo gruppo.

Uno dei principali punti di forza di cui dispone attualmente il gruppo Pirelli è la sua capacità di concentrarsi prioritariamente sul segmento dei consumatori. Da diversi anni infatti Pirelli ha messo in opera una strategia precisa che mira a concentrare i propri sforzi su questo segmento, in particolare tramite la progettazione e la produzione di pneumatici per le autovetture private nonché per le due ruote, moto, scooter et biciclette. Ciò ha permesso a Pirelli di aumentare le proprie vendite dato che questo mercato è particolarmente redditizio rispetto al segmento professionale.

Allo stesso modo, la società Pirelli ha scelto di concentrarsi in priorità su due segmenti di grande valore. Sempre nel quadro della sua attuale strategia, il gruppo lavora molto, in particolare, sul segmento detto High-Value che integra, tra l’altro, gli pneumatici da 18” per auto detti anche “pneumatici new premium”, gli pneumatici “speciali e super speciali” che rispondono a delle esigenze molto specifiche dei clienti nonché degli pneumatici new premium destinati alle grosse automobili, degli pneumatici di gamma premium ed altri pneumatici speciali per moto. Questi prodotti offrono dei margini molto più interessanti con una richiesta in crescita sebbene i volumi non siano così elevati come quelli degli pneumatici tradizionali.

Per proporre dei prodotti che rispondano esattamente alle esigenze dei propri clienti il gruppo Pirelli si mostra molto ingegnoso realizzando regolarmente test e sondaggi e lasciando la parola alla clientela. Il dipartimento che si occupa della gestione dei clienti è infatti concepito con la finalità di migliorare costantemente la qualità dei prodotti per fidelizzare la clientela in essere e conquistare nuovi clienti sottraendoli ai concorrenti. L’essere all’ascolto dei propri clienti richiede a Pirelli molto tempo e denaro ma le ricadute economiche sono evidenti.

Il marchio Pirelli può inoltre farsi forte della fama dei suoi pneumatici destinati agli sport automobilistici. Infatti, gli pneumatici prodotti dal gruppo sono riconosciuti per essere degli equipaggiamenti altamente tecnologici e, di conseguenza, Pirelli è da molti anni fornitore esclusivo di alcune scuderie quali, per esempio, SBK. Tra l’altro, nel 2011 Pirelli è stata fornitore esclusivo della F1 ed ha sponsorizzato in totale oltre 1.700 competizioni automobilistiche nel mondo. Tale presenza nello sport automobilistico fornisce ovviamente a Pirelli una grande visibilità e contribuisce a migliorare la sua immagine di marca e a promuovere la qualità dei suoi prodotti.

Ciò ci conduce naturalmente all’ultimo punto di forza di questa azienda italiana ovvero il peso che questa dà alla performance e allo stile dei suoi prodotti. Tutti gli pneumatici prodotti dal marchio mirano infatti a raggiungere le migliori prestazioni pur essendo belli e facilmente riconoscibili. Sono conosciuti per il livello di sicurezza che apportano al conducente con un livello di aderenza molto elevato su tutti i tipi di terreno rispetto agli pneumatici della maggior parte dei suoi concorrenti.

 

Svantaggi e punti deboli delle azioni Pirelli come attivo di Borsa

Dopo aver passato in rivista i differenti punti di forza del gruppo Pirelli è necessario confrontare tali vantaggi con le debolezze di questa azienda per avere una visione d’insieme oggettiva della sua capacità di affrontare serenamente l’avvenire. Ecco quindi un riepilogo dei principali punti deboli di questo gruppo con alcune spiegazioni supplementari.

Il gruppo Pirelli concentra attualmente le proprie attività sul segmento degli pneumatici destinati ai privati a seguito di una grossa ristrutturazione avvenuta recentemente che non tutti gli analisti vedono di buon occhio. Questa ristrutturazione privilegia infatti il segmento del privato riducendo fortemente l’attività nel settore degli pneumatici industriali. Sebbene la redditività ottenuta tramite questo cambiamento sia reale, la ristrutturazione ingenera tuttavia un rischio sul lungo termine per via dell’esposizione quasi esclusiva ad un unico segmento ed una mancanza di diversità che potrebbero nuocere al marchio in caso di crisi del settore dell’automobile per privati.

Si deplora inoltre il fatto che la concentrazione delle attività della Pirelli sugli pneumatici destinati ai consumatori comporta una riduzione dei margini. I margini sugli pneumatici destinati ai privati sono infatti molto più bassi di quelli sugli pneumatici industriali. Pirelli punta ovviamente soprattutto sui volumi di vendita più elevati di questi prodotti ma anche la concorrenza è maggiore e ciò obbliga ad un forte abbassamento dei prezzi e quindi degli utili.

Si sarebbe potuto citare come vantaggio il fatto che Pirelli esercita le proprie attività in tutto il mondo con una presenza in moltissimi paesi fra cui, a parte l’Italia ovviamente, Francia, Germania, Ungheria, Cina, Giappone, Stati Uniti, Australia e India. In totale Pirelli dirige 19 siti distribuiti nel mondo ma queste operazioni molto estese e di grandezza elevata si realizzano a costo di alcuni problemi di gestione per il gruppo.

Ad oggi, inoltre, il gruppo spende molto denaro nel quadro dell’espansione delle proprie attività. Tali maggiori spese legate alla riduzione dei margini potrebbero, a lungo termine, pesare fortemente sui risultati dell’azienda e indurre un calo della quotazione del suo titolo in Borsa. Tanto più che il gruppo ha intenzione di far ricorso nei prossimi tempi a delle iniziative di rivalorizzazione. Questi dispositivi richiederanno anche delle grosse spese che gli azionisti vedono con sempre maggior timore in considerazione del flusso di cassa sempre più ridotto dell’azienda.

 

Come realizzare una buona analisi fondamentale della quotazione delle azioni Pirelli

Per chiudere questo articolo fornendovi tutti gli strumenti per avere successo nel vostro trading delle azioni Pirelli vi proponiamo ora alcuni semplici consigli per realizzare una buona analisi fondamentale di questo titolo. Per analizzare gli elementi e gli eventi che avranno un impatto reale sulla quotazione di queste azioni dovete infatti prima di tutto essere capaci di riconoscere le opportunità che il gruppo potrebbe cogliere per svilupparsi nonché le minacce che dovrà affrontare. Vi aiutiamo quindi in questo onere.

Per cominciare, relativamente alle opportunità di cui Pirelli potrebbe profittare, andranno presi in considerazione i seguenti elementi:

  • Prima di tutto, Pirelli potrebbe rapidamente profittare dell’elevato potenziale di crescita di alcuni mercati emergenti come quello indiano. Ciò vale in generale per diversi mercati, fra cui anche Brasile e Cina, che dovrebbero rivelarsi delle vere e proprie miniere d’oro per i fabbricanti di pneumatici. L’india resta l’obiettivo privilegiato di Pirelli perché, sebbene in questo paese ci siano già alcuni fabbricanti locali di piccole dimensioni, nessuna grande azienda vi si è ancora installata. Va detto che il potenziale di crescita del mercato degli pneumatici in India dovrebbe raggiungere il 9% entro il 2021 e ciò rappresenta una formidabile opportunità per degli utili supplementari.
  • Attualmente, inoltre, si assiste a dei grandi cambiamenti nella modalità di consumo degli pneumatici da parte dei privati. Le esigenze dei consumatori sono infatti molto cambiate e la tendenza è di privilegiare sempre di più gli pneumatici che offrono un alto livello di sicurezza ed un’alta aderenza, proprio uno dei punti forti di Pirelli.

Passiamo ora alle minacce che potrebbero pesare sullo sviluppo e sulla crescita di Pirelli negli anni a venire riassunte nei seguenti elementi:

  • Prima di tutto, sebbene Pirelli faccia di tutto per distinguersi dai suoi avversari, la concorrenza nel settore degli pneumatici resta molto forte e dovrebbe mantenersi negli anni a venire con l’aumento della presenza di alcuni grandi marchi quali JK, Apollo,Dunlop, Bridgestone, Michelin, Good Year nonché Cooper Tyres per il mercato indiano. Saranno quindi necessari molti sforzi da parte del fabbricante italiano per conservare le proprie quote di mercato.
  • Infine, un’ulteriore minaccia concerne il controllo dei costi di produzione degli pneumatici Pirelli. Si osserva infatti attualmente un forte aumento dei prezzi delle materie prime nonché della tecnologia e dell’innovazione che potrebbero avere delle conseguenze sulla competitività di Pirelli.

I broker che propongono le azioni Pirelli

Ora che sapete tutto sulle azioni Pirelli, non aspettate oltre ed iscrivetevi ad una piattaforma di trading di un broker affidabile che proponga questo titolo. Potrete speculare sulla sua quotazione in diretta sul mercato borsistico.

Iniziare a trattare in Borsa online*