Comprare le azioni Pandora

Valutazione: 4.24 21 voti
 

Potete cominciare ad acquistare online le azioni Pandora per speculare sulla loro evoluzione a breve o a lungo termine ma, prima di lanciarvi e per aiutarvi nelle vostre strategie, scoprite qui delle informazioni pratiche su di loro nonché la loro quotazione in diretta e la loro analisi tecnica storica.  

 

A proposito del gruppo Pandora

Il gruppo Pandora è uno dei grandi nomi della bigiotteria e della gioielleria. È specializzato nell’ideazione, produzione e vendita di ciondoli, anelli ed altri gioielli.

I suoi prodotti vengono distribuiti attraverso una rete di 9.271 punti vendita nel mondo intero, la maggior parte dei quali sono negli Stati Uniti ma sono presenti anche in Europa e in Asia Pacifica ed è nel Nord America che realizza la maggioranza del suo volume d’affari.

 

I principali concorrenti di Pandora

Il gruppo Pandora, specializzato in gioielleria, ha conosciuto nel corso degli ultimi anni uno sviluppo spettacolare che le ha permesso di moltiplicare per quattro la sua rete commerciale che in soli quattro anni è passata dai 200 negozi del 2009 agli oltre 800 del 2012. Viene tuttavia ugualmente considerato un gruppo di taglia media rispetto alla concorrenza dei grandi gruppi internazionali.

I più grandi concorrenti di Pandora in questo settore sono attualmente i giganti Cartier e Tiffany & Co. che si spartiscono una gran parte del mercato. Vengono poi altre aziende solide come Christ in Germania e Chow Tai Fook in Cina.

Pandora deve fronteggiare anche alcuni concorrenti che non sono specializzati nella gioielleria ma diversificano le loro attività passando per questo genere di articoli. È il caso in particolare di Dior, Hermès et Louis Vuitton del gruppo LVMH che creano già da lunga data delle collezioni di gioielli.

Bisogna prendere in considerazione l’insieme di questa concorrenza per fare una buona analisi fondamentale delle azioni Pandora. Consigliamo in particolare di studiare l’evoluzione delle quote di mercato di ognuna di queste aziende e di osservare i loro risultati finanziari.

 

I principali partner di Pandora

Nel corso degli ultimi anni il gruppo Pandora ha messo in opera pochissimi partenariati strategici di rilievo. Segnaliamo qui le uniche due alleanze strette da Pandora con altre grandi aziende che possono aver influito in maniera più o meno marcata sulla quotazione delle sue azioni.

  • Nel 2004 Pandora ha siglato un partenariato con il marchio Louis Vuitton per creare una linea di borse decorate con creazioni del gioielliere.
  • Nel 2015 si è vista un’alleanza ancora più sorprendente tra Pandora e il gruppo Walt Disney. Questo partenariato commerciale includeva i mercati di Australia, Cina e Giappone.

 

Analisi del corso delle azioni Pandora

Il corso delle azioni Pandora viene attualmente quotato sul compartimento esteri del Main Market Large del NASDAQ OMX Nordic ed integra il calcolo dell’indice borsistico OMXC20.

Guardando i grafici borsistici storici di questo titolo, il meno che si possa dire è che offre delle buone prospettive rialziste. Infatti, dopo un leggero ribasso tra gennaio ed agosto 2011 ed il raggiungimento di un minimo storico a quota 5,66€, il titolo ha intrapreso una tendenza rialzista lunga che è visibile ancora oggi.

 

Azionariato ed evoluzione borsistica delle azioni Pandora

Nel 2008 la società Axcel A/S acquista il 59,3% del capitale di Pandora e diventa azionista principale del gruppo. La società prepara così l’ingresso in Borsa di Pandora.

Nell’ottobre 2010 il gruppo Pandora fa dunque il suo ingresso sul mercato borsistico danese ed integra la composizione dell’indice OMX 20. Oltre il 40% del capitale della società viene venduto e la capitalizzazione borsistica sale a 33,7 miliardi di corone (4,5 miliardi di euro) dopo la sua introduzione in Borsa. Si tratta di una delle più importanti operazioni in Europa in quell’anno.

Nel corso del 2011 il gruppo subisce una perdita di utili che lo obbliga a pubblicare dei profit warning. Il titolo perde quindi oltre il 70% del suo valore nell’agosto dello stesso anno e l’amministratore delegato lascia il suo posto cedendolo al norvegese Björn Gulden, nominato dal consiglio d’amministrazione, che prende le sue funzioni nel marzo 2012.

Nel 2013, avendo Gulden accettato un’offerta da parte del gruppo Puma, viene rimpiazzato da Allan Leighton.

 

Dati borsistici che è importante conoscere sulle azioni Pandora

Ecco infine alcuni dati relativi al titolo Pandora che è importante conoscere.

  • Nel 2017 la capitalizzazione borsistica totale del gruppo Pandora è di 73.186,06 corone danesi.
  • Il numero di titoli emessi dalla società Pandora e attualmente in circolazione sul mercato è dell’ordine di 1.510.395.471.
  • Il corso delle azioni Pandora è attualmente quotato sul Main Market Large del NASDAQ OMX Nordic Copenhagen in Danimarca.
  • La società Pandora fa anche parte della composizione dell’indice borsistico danese OMX 20.
  • L’azionariato della società Pandora è costituito per il 43% da quote di investitori istituzionali europei, per il 13% da quote di investitori istituzionali danesi, per il 7% da quote di altri investitori, per il 5% da quote di BlackRock e per il 4,40% da quote in autocontrollo.

 

Vantaggi e punti di forza delle azioni Pandora come attivo di Borsa

Investire sulla quotazione delle azioni Pandora mettendo in opera una strategia a medio o lungo termine richiede ovviamente un’eccellente conoscenza di questa impresa e, più in particolare, una buona conoscenza e comprensione delle sue principali forze e debolezze. Per aiutarvi in ciò, spieghiamo qui, in dettaglio, quali siano gli atout di cui dispone questa azienda e, in un secondo tempo, quali siano le sue debolezze. Ecco quindi, per cominciare, i suoi principali punti di forza.

La società Pandora attira gli investitori soprattutto per la sua storia relativamente recente ma proficua. Il gruppo è stato infatti creato nel 1982 in Danimarca e da allora ha conquistato numerosi paesi. Ad oggi Pandora impiega oltre 5.500 dipendenti distribuiti in diversi paesi ed è in particolare ben installata in Tailandia dove dispone di oltre 3.600 dipendenti.

La forza lavoro in Tailandia è in particolare quella che si occupa della produzione dei gioielli del marchio. Questi dipendenti, particolarmente qualificati, permettono quindi al gruppo di produrre dei gioielli di grande qualità tenendo però sotto controllo i costi di produzione. Per la maggior parte si tratta infatti di manodopera altamente qualificata e di veri e propri artigiani che contribuiscono al mantenimento di una buona immagine del marchio Pandora nel mondo.

Sebbene Pandora produca gran parte dei suoi gioielli all’estero, riesce a conservare un’immagine di marca positiva grazie a delle azioni umanitarie di grande respiro. Il gruppo è in particolare molto implicato in opere caritative tese a rendere le donne africane più autonome e libere.

Infine, l’ultimo atout di cui dispone il gruppo Pandora rispetto alla concorrenza riguarda ovviamente la sua gamma di prodotti che è variata e di grandissima qualità.

 

Svantaggi e punti deboli delle azioni Pandora come attivo di Borsa

In considerazione di quanto letto fin qui, vi renderete certamente conto del fatto che Pandora dispone di numerosi atout che le permettono di affrontare il futuro con serenità ma, prima di cominciare a trattare queste azioni al rialzo, dovete conoscere anche gli aspetti negativi di questo valore visto che l’impresa Pandora ha anche alcune debolezze che riportiamo a seguire.

Sebbene Pandora mostri un’espansione internazionale molto interessante ed una buona presenza in tutto il mondo, bisogna comunque sottolineare che la sua presenza sui mercati a forte potenziale rimane limitata. La concentrazione dei negozi e dei rivenditori del marchio sui mercati emergenti rimane infatti al di sotto delle attese.

Infine, va notato, con rammarico, che la strategia di comunicazione e pubblicitaria di questa azienda è ancora molto debole. I gioielli Pandora continuano ad essere meno conosciuti di altri marchi concorrenti perché l’azienda non investe abbastanza in pubblicità, che sia tramite la televisione, la stampa o la diffusione nei negozi. Ciò potrebbe spiegare in particolare le piccole quote di mercato del marchio di questo gruppo in certi paesi.

 

Come realizzare una buona analisi fondamentale della quotazione delle azioni Pandora

Dopo aver fatto conoscenza con le forze e le debolezze di Pandora, passiamo alla pratica scoprendo come realizzare una buona analisi fondamentale di questo titolo borsistico. L’analisi fondamentale consiste in realtà nell’analisi di differenti eventi e dati e sulla probabile influenza che avranno sulla quotazione delle azioni. Andranno in particolare tenuti d’occhio i seguenti elementi:

  • Gli sforzi fatti dal gruppo Pandora per installarsi in dei nuovi mercati, in particolare in Italia, Cina e Russia, devono essere seguiti da vicino.
  • Andrà poi seguita l’evoluzione delle capacità di produzione dell’azienda prendendo in considerazione gli acquisti di nuove fabbriche o l’assunzione di nuovi artigiani per rispondere ad una domanda in crescita.
  • Tutti i tentativi fatti da Pandora per diversificare le attività ed estendere la gamma di prodotti, in particolare nel settore degli orologi con diamanti, dovranno essere presi in considerazione al momento delle analisi.
  • Ovviamente, la salute economica mondiale avrà un impatto sulla vendita di gioielli e dovrà essere messa in conto.
  • Andrà inoltre seguita l’evoluzione della quotazione dell’oro e degli altri metalli preziosi da cui dipende in gran parte la redditività di Pandora.
  • Infine, dato che il gruppo Pandora realizza la maggior parte della propria produzione di gioielli in Tailandia, andranno seguiti con attenzione gli eventuali problemi politici e tutti i cambiamenti di regolamentazione in questo paese che potrebbero incidere più o meno fortemente sulla produttività dell’azienda o influenzare i valori della società Pandora.

Non dimenticate ovviamente di realizzare, oltre all’analisi fondamentale, un’analisi tecnica completa della quotazione di questo titolo.

Dove trattare online le azioni Pandora?

Cominciate ad investire sulla quotazione delle azioni Pandora oggi stesso e senza uscire da casa vostra grazie ad una piattaforma di investimento di grande qualità che mette a disposizione innovativi strumenti di analisi e di supporto.

Trattare subito le azioni Pandora!*
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 80.6% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.