ERICSSON

Analisi della quotazione delle azioni Ericsson

72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.
 
Grafico fornito da TradingView

Scoprite in questa scheda completa delle informazioni utili a proposito della società Ericsson e delle sue attività nonché dei dati relativi alle sue azioni in Borsa con in particolare il loro corso in tempo reale ed un’analisi tecnica storica della loro evoluzione negli ultimi dieci anni.

Elementi che possono influenzare la quotazione di questo attivo:

Analisi n. 1

Andranno seguite principalmente le strategie messe in opera dal gruppo per posizionarsi sui mercati emergenti con le operazioni di fusione o di acquisizione realizzate in tali paesi o aree economiche.

Analisi n. 2

Il settore dei servizi è anch’esso promettente per Ericsson e potrebbe svilupparvisi ulteriormente negli anni a venire. Ciò riguarda in particolare il mercato dei servizi di gestione di reti.

Analisi n. 3

La concorrenza presente in questo settore è ovviamente molto dura e bisognerà quindi prendere in considerazione anche i rapidi cambiamenti di questo mercato che è, tra l’altro, tecnicamente molto complesso. Andranno quindi tenute d’occhio tutte le pubblicazioni dei giganti dell’industria delle telecomunicazioni e in particolare quelle relative alle principali innovazioni del settore.

Analisi n. 4

Infine, il deposito di brevetti da parte di Ericsson può avere una forte influenza sul valore delle sue azioni in Borsa.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Presentazione della società Ericsson

Il gruppo Ericsson è uno specialista della progettazione, della produzione e della vendita di apparecchiature per la comunicazione fissa e mobile. Propone principalmente dei sistemi e degli apparecchi di telefonia e di rete di trasmissione nonché dei servizi di gestione e di controllo delle reti e delle apparecchiature multimediali.

Con oltre 10 siti di produzione nel mondo, Ericsson raggiunge principalmente i mercati di Europa ed Asia ma opera anche in Nord America, Medio Oriente, America Latina ed Africa subsahariana.

La storia di Ericsson inizia in Svezia e la sua origine è infatti legata al negozio di riparazione di telegrafi di proprietà di Lars Magnus Ericsson fondato nel 1876. Da quel momento Ericsson ha sempre operato nel settore delle tecnologie e della comunicazione.

Oggi Ericsson ha la sua sede principale a Stoccolma ed è presente in 180 paesi tra cui l’Italia dove opera dal 1918. L’Italia è un mercato proficuo per la società svedese ed è infatti il suo quarto mercato mondiale dopo USA, Cina e India con il 4% del fatturato globale.

La sede principale è a Roma, ma gli uffici di Ericsson in Italia sono dislocati in diciannove città e contano 5.300 dipendenti. Quattro centri sono dedicati esclusivamente alla ricerca e si trovano a Genova, Pisa, Milano e Pagani (SA).

Ericsson è un fornitore di servizi tecnologici per grandi operatori di telecomunicazioni, enti regionali e imprese pubbliche e private. Oggi il gruppo è inoltre impegnato nella realizzazione della Networked Society (Società Connessa) proponendo soluzioni altamente tecnologiche per le smart cities e lo smart working. Al momento copre 1.000 reti per oltre 2 miliardi di abbonati.

Analisi della quotazione delle azioni Ericsson
Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Concorrenza

Partiamo ora alla scoperta del contesto concorrenziale diretto del gruppo Ericsson con una presentazione completa dei suoi principali concorrenti nel suo settore di attività.

Motorola

Il primo concorrente diretto di Ericsson è il gruppo Motorola Inc, un’impresa statunitense costituita nel 1928 e successivamente divisa in due nel 2011. Motorola è specializzata in elettronica e telecomunicazioni ed ha sede a Schaumburg, nella periferia di Chicago. Attualmente comprende i rami Motorola Solutions e Motorola Mobility. Motorola fa anche parte di Lenovo che l'ha acquistata da Google nel 2014.

Huawei

Un altro concorrente diretto di Ericsson è il gruppo Huawei Technologies Co Ltd, una società cinese costituita nel 1987 con sede a Shenzhen. È specializzata nelle tecnologie dell’informazione e della comunicazione ed era in precedenza un fornitore di reti di telecomunicazione presso gli operatori del paese.

ZTE

 Questa società, nota anche come Zhongxing Telecommunication Equipment Company Limited, è un fabbricante di componenti di telecomunicazioni quotato sulle Borse di Hong Kong e Shenzhen. Ha una clientela di oltre 500 operatori di rete in oltre 140 paesi.

Nokia Corporation

Questa impresa finlandese è una multinazionale del settore delle telecomunicazioni creata nel 1865. Nel 1998, e fino al 2011, è stata il primo costruttore di telefoni cellulari. Da allora Nokia ha sviluppato ulteriormente le sue attività, oltre alla sua attività storica nella produzione di telefoni cellulari e smartphone, in particolare nel settore delle reti tramite la sua controllata Nokia Networks.

Apple

Naturalmente, in questo studio sulla concorrenza dovrà essere incluso anche il gigante statunitense Apple, un tempo chiamato Apple Computer, che è una multinazionale specializzata nella creazione e nella commercializzazione di prodotti elettronici di consumo come computer e software. In particolare, il gruppo ha al suo attivo diversi prodotti di punta, tra cui i telefoni iPhone, i tablet iPad, gli orologi Apple Watch e i lettori iTunes. Attualmente, il gruppo Apple occupa 137.000 dipendenti e gestisce 506 Apple Store in 25 paesi nonché un negozio online in cui commercializza apparecchi e software Apple e marchi terzi.

Samsung Electronics

Infine, l’ultimo concorrente diretto del gruppo Ericsson è certamente Samsung Electronics, un'impresa sudcoreana specializzata nella fabbricazione di prodotti elettronici. Questa società è anche una controllata al 100% del gruppo Samsung, che è uno dei principali conglomerati in Corea. Il gruppo occupa attualmente 308.745 persone ed è una delle più importanti imprese mondiali secondo una classifica di Forbes Global. Il gruppo Samsung è anche la seconda società del settore high-tech in termini di fatturato immediatamente dopo Apple.


Alleanze strategiche

Amazon

Nel 2016 Ericsson ha siglato diversi partenariati strategici con alcuni grandi gruppi, primo fra tutti con Amazon con l’apertura in Australia di un Innovation Center. L’obiettivo è in questo caso di beneficiare delle infrastrutture di Amazon Web Services nelle tecnologie Cloud, NFV e SDN.

Intel

Lo stesso hanno Ericsson ha siglato un partenariato con Cisco e poi con Intel per realizzare il primo router industriale 5G.

PSA

Nel 2017 il gruppo PSA ha siglato un accordo di partenariato con il gruppo Orange e con Ericsson nel quadro di una sperimentazione tecnologica sul 5G e sul suo possibile utilizzo nel settore dell’automobile. Si tratta in questo caso di utilizzare l’evoluzione della tecnologia 4G verso la 5G nel quadro della fabbricazione di veicoli connessi quali i sistemi di trasporto intelligenti.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500
Gli elementi a favore di un rialzo della quotazione delle azioni

Vi proponiamo ora di andare un po’ oltre nella vostra conoscenza della società Ericsson per capire meglio quale sia l’interesse delle sue azioni in Borsa. Per sapere se questo titolo continuerà ad interessare gli investitori è necessario conoscerne le principali forze e debolezze che determineranno la sua capacità di migliorare la propria crescita negli anni a venire. Ecco per cominciare i vantaggi di questo gruppo e quindi i vantaggi delle sue azioni in Borsa.

Prima di tutto, si può ovviamente segnalare, per essere uno dei più grandi punti di forza del gruppo Ericsson, la sua grande flessibilità per quanto riguarda la fornitura di prodotti. La società è infatti capace di adattare la sua produzione in funzione della crescita o del calo della domanda e quindi di tener conto dell’evoluzione delle esigenze del mercato. Lo stesso vale per la gestione delle soluzioni commerciali, anch’essa molto flessibile a seconda delle esigenze.

Ericsson è inoltre un’azienda molto qualificata nell’ambito delle tecnologie dei sistemi mobili. Le soluzioni sviluppate e commercializzate da questa impresa vengono infatti considerate di alta qualità e ciò permette di rafforzare efficacemente l’immagine di marca della società e di sviluppare le vendite in tutto il mondo.

Gli analisti economici specializzati in questo settore di attività hanno anche sottolineato la grande capacità di Ericsson nel ridurre, quando necessario, i propri costi operativi per proteggere i margini. Per farlo, il gruppo ha in particolare messo in opera una strategia che si è rivelata molto efficace e tesa principalmente a realizzare delle economie di scala. Ciò gli ha permesso di mantenere una buona redditività fino ad oggi.

È inoltre apprezzabile la forte presenza internazionale di questa azienda. Va infatti ricordato che ad oggi Ericsson commercializza i propri prodotti e servizi in oltre 180 paesi e la ripartizione geografica delle proprie vendite su diversi continenti le evita di essere troppo esposta ad un solo e unico settore economico.

Ovviamente, il gruppo Ericsson fa tutto quello che è in suo potere per mantenere il suo posizionamento tra i leader del mercato e cerca, in particolare, di continuare ad essere un’impresa molto innovativa e alla punta della tecnologia. A tal fine investe ogni anno molte risorse in ricerca e sviluppo riuscendo così a mettere a punto delle nuove soluzioni innovative in maniera frequente e regolare.

Infine, si può anche citare la forza lavoro del gruppo Ericsson come un vero e proprio punto di forza dell’azienda. Infatti, il gruppo dispone ad oggi di oltre 100.000 dipendenti nel mondo e ciò gli permette, ancora una volta, di rispondere efficacemente alle esigenze del mercato.

Gli argomenti a favore di un ribasso della quotazione delle azioni

Se vi state ancora chiedendo se sia preferibile prendere una posizione all’acquisto o alla vendita sulle azioni della società Ericsson, gli argomenti a favore della crescita di questa azienda che abbiamo appena citato potrebbero incoraggiarvi ad optare per una strategia all’acquisto. Tuttavia, prima di una qualsiasi presa di posizione in questa direzione, dovete comunque sapere he l’impresa presenta anche dei punti deboli che non dovete in nessun caso trascurare nelle vostre analisi. Ecco quindi le due principali attuali debolezze del gruppo Ericsson.

Per prima cosa, da un punto di vista strettamente finanziario, gli investitori in Borsa e gli azionisti si mostrano incerti su questo titolo per via dei risultati pubblicati dal gruppo Ericsson. L’azienda mostra infatti una forte variabilità relativamente ai risultati di esercizio degli ultimi anni. Tale mancanza di stabilità può ovviamente preoccupare fortemente il mercato in quanto riduce la prevedibilità a lungo termine e può quindi avere un’influenza negativa sulla quotazione dell’attivo.

Va inoltre notato che il gruppo Ericsson presenta dei rischi elevati in termini di relazioni con la clientela. Ciò riguarda in particolare i crediti accordati ad alcuni clienti che portano ad avere dei tempi più lunghi per raggiungere i risultati previsti in seguito agli ordini. Ciò potrebbe anche preoccupare i trader in termini di rischio di insoluto di alcune grosse fatture.

Le informazioni fornite in questa pagina sono solo indicative e non devono essere utilizzate senza effettuare un’analisi fondamentale più completa di questo titolo, tenendo conto, in particolare, dei dati esterni, delle pubblicazioni future e di qualsiasi notizia di natura fondamentale che potrebbe far evolvere questi punti di forza e di debolezza o renderli più o meno gravosi. Tali informazioni non costituiscono in alcun modo raccomandazioni per la realizzazione di transazioni.

Domande frequenti

Dove consultare i risultati finanziari della società Ericsson?

Se si intende realizzare un’analisi finanziaria della società Ericsson prima di fare trading online sul suo titolo, è raccomandabile prendere conoscenza dei bilanci finanziari annuali e trimestrali dell’azienda che possono essere consultati nel sito della società nella sezione riservata agli investitori. Sono anche disponibili delle informazioni sulla strategia di sviluppo e di crescita dell’impresa nonché i suoi obiettivi a più o meno lungo termine.

Prendere posizione all'acquisto sulla quotazione delle azioni Ericsson, è una scelta oculata?

Se si intende acquistare le azioni Ericsson per integrarle al proprio portafoglio borsistico, si raccomanda di prendere preventivamente conoscenza delle performance di questo titolo negli ultimi anni e di realizzare un’analisi tecnica e fondamentale su di esso.

Quali fattori possono far crollare la quotazione delle azioni Ericsson?

Diversi fattori esterni possono avere un’influenza negativa sulla quotazione delle azioni Ericsson, in particolare dei risultati finanziari al ribasso, la cessione di alcune attività alla concorrenza, un fiasco commerciale che necessiti investimenti elevati o una notizia relativa a uno dei suoi concorrenti che potrebbe riuscire a sottrargli delle quote di mercato.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com