Coca-Cola: obiettivi del Q1 raggiunti grazie al mercato asiatico

  •   Le 04/05/2021 à 08h14
  •   DEHOUI Lionel

Dalla chiusura dei primi tre mesi dell'attuale anno fiscale 2021, le notizie economiche globali si sono concentrate sui risultati trimestrali delle aziende. L'Oréal ha visto le sue vendite migliorare notevolmente, Witbe si sta dimostrando molto dinamica e l'attività di Biosynex è stata esplosiva in questo periodo . Per Coca-Cola, gli obiettivi fissati per il primo trimestre di quest'anno sono stati raggiunti.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Fare trading con i CFD su Plus500
Coca-Cola: obiettivi del Q1 raggiunti grazie al mercato asiatico
Immagine: Arie - Flickr

Fattori responsabili della performance di Coca-Cola

Il gruppo Coca-Cola ha fatto un buon inizio dell'anno fiscale 2021 superando di gran lunga le aspettative nel primo trimestre. Infatti, i risultati trimestrali riportati dall'azienda sono usciti al di sopra del consenso grazie alla riapertura dei ristoranti nel continente asiatico. Sono stati anche spinti dalla riapertura delle sale cinematografiche nel continente e da un'accelerazione delle varie campagne di vaccinazione.

In effetti, tutti questi elementi hanno portato i consumatori dell'azienda a tornare alle loro abitudini pre-pandemia. Questo caratterizza un più o meno ritorno a un migliore volume di vendite, che è un indicatore decisivo della domanda. A partire da marzo 2021, i volumi di consumo del produttore di soda sono tornati ai livelli registrati nel 2019.

Questo è un notevole miglioramento degli affari che incoraggia il gruppo in un ambiente di mercato difficile.

 

Coca-Cola nei suoi mercati

Coca-Cola ha visto notevoli miglioramenti nei mercati in cui le economie si stanno aprendo. Inoltre, Cina e India hanno visto una crescita significativa nelle vendite di bibite della Coca-Cola. Questo le ha permesso di compensare la domanda molto debole osservata negli Stati Uniti e nei mercati dell'Europa occidentale.

Questa diminuzione della domanda in questi paesi si spiega con il rigoroso rispetto del protocollo sanitario che porta alla chiusura di ristoranti e bar.

 

Crescita del volume delle vendite in unità

Il gruppo americano Coca-Cola non mira generalmente agli stessi obiettivi dei suoi concorrenti. La maggior parte delle bibite di quest'ultimo sono vendute nei negozi di alimentari e nei supermercati. Non è il caso del gigante americano Coca-Cola, che ha sempre tenuto segreta la sua formula di fabbricazione.

Il gruppo è più coinvolto nelle vendite in eventi sportivi, teatri e ristoranti. Il volume delle vendite unitarie di casse è un indicatore importante della domanda. Era stabile nel primo trimestre del 2021.

Su base organica ed escludendo l'impatto delle acquisizioni e gli effetti valutari, le vendite in unità sono aumentate del 6%. Come promemoria, questo volume era stato in calo durante tutto l'anno scorso.

 

Risultati al di sopra del consenso

Alla fine del Q1-2021, le vendite di Coca-Cola sono aumentate di circa il 5% a 9,02 miliardi di dollari (7,49 miliardi di euro). Questo lo pone al di sopra del consenso IBES di 8,63 miliardi di dollari.

Da parte sua, l'utile netto per azione è stato di 52 centesimi per azione, esclusi gli elementi eccezionali. Questo è leggermente superiore alla previsione di consenso di 50 centesimi per azione.