Capitalizzazione, dividendi, fatturato e risultati di Xiaomi nel 2020

  •   DEHOUI Lionel

Negli ultimi anni, il gruppo Xiaomi è emerso come un giocatore chiave nel mercato degli smartphone. È riconosciuto come il terzo produttore di smartphone al mondo. La performance dell'azienda nell'esercizio 2020 illustra perfettamente gli sforzi fatti dal marchio per continuare a imporsi in questo settore dove la concorrenza è notevole. In effetti, su tutto l'anno, l'azienda ha registrato risultati solidi, guidati in particolare dalle vendite di smartphone. Dettagli nelle righe a seguire.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500
Capitalizzazione, dividendi, fatturato e risultati di Xiaomi nel 2020

Forte performance nel quarto trimestre del 2020

Negli ultimi tre mesi del 2020, le vendite globali di smartphone hanno raggiunto 359,6 milioni di unità. Questa cifra mostra il continuo interesse dei consumatori per questo tipo di prodotto, nonostante la pandemia di Covid-19. La pandemia di Covid-19 non ha chiaramente smorzato l'appetito degli utenti.

Rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, queste vendite hanno mostrato un calo del 2%. Da parte sua, il gruppo Xiaomi ha venduto 43,4 milioni di smartphone nel Q4-2020, con un aumento del 31% anno su anno. Questa performance lo mette al terzo posto (dietro Apple e Samsung) nella classifica delle aziende che hanno venduto più smartphone nell'ultimo trimestre di quest'anno.

Inoltre, il quarto trimestre del 2020 è stato la fine di un anno redditizio per il gruppo cinese. Durante questo periodo, le sue entrate sono cresciute del 24,8% rispetto al Q4-2019. Inoltre, il marchio ha visto il suo utile netto aumentare del 36,7% nel trimestre in esame.

 

Attività del gruppo in crescita nell'intero anno 2020

Il gruppo Xiaomi ha svelato forti risultati per il FY2020. Questo testimonia la crescita del suo business in questo anno, nonostante la crisi sanitaria che ha fatto cadere le prestazioni di diverse aziende. Per esempio, tra gennaio e dicembre, l'utile netto della società è stato di 13,006 miliardi di yuan (1,685 miliardi di euro).

È aumentato di circa il 12,8% su base annua. La stessa tendenza è stata osservata nel fatturato. Nell'anno 2020, il gigante cinese degli smartphone ha raggiunto un fatturato di 245,865 miliardi di yuan (31,862 miliardi di euro). Il 19,4% in più rispetto all'anno precedente.

Questo sviluppo è stato guidato dal buon momento in quasi tutti i settori del gruppo. Gli smartphone hanno giocato un ruolo importante nell'aumento delle entrate del marchio nell'anno finanziario 2020. Nel corso dell'anno, ha venduto 146,4 milioni di unità, un aumento del 17,5% rispetto all'anno precedente.

Inoltre, la società stima che avrà venduto 10 milioni di smartphone premium in Cina e all'estero nel 2020. Per tutto l'anno, le entrate degli smartphone sono aumentate del 24,6% a 152 miliardi di Yuan. Rappresentano circa il 62% delle entrate totali del gruppo.

Nel frattempo, la domotica (la seconda fonte di entrate del gruppo) ha generato 67 miliardi di yuan di entrate nel 2020. Rappresenta circa il 27% delle entrate totali del marchio. Inoltre, l'azienda dice di aver registrato circa 324 milioni di oggetti connessi sulla sua piattaforma di automazione domestica. Questo potrebbe significare che le famiglie si stanno rivolgendo di più agli oggetti connessi.

 

Il posizionamento di Xiaomi rispetto ai suoi concorrenti sul mercato

I buoni risultati dell'esercizio 2020 hanno permesso in particolare a Xiaomi di posizionarsi meglio rispetto ai suoi concorrenti. Le vendite all'estero sono stimate al 49,8%. Alla fine di dicembre, il marchio era tra i primi cinque venditori di telefoni cellulari in 54 dei 100 paesi in cui la società opera.

Nell'ultimo trimestre del 2020, l'azienda di Pechino aveva una quota di mercato del 15,3% in Europa. Questo lo mette al terzo posto, dietro Samsung e Apple. Al contrario, nell'Europa orientale e centrale, Xiaomi è il leader con il 24,7% di quota di mercato. Alla fine del trimestre, l'azienda aveva una quota di mercato del 10,9% in Europa occidentale.

 

Il dividendo e la capitalizzazione di mercato di Xiaomi

Il dividendo è la parte di reddito che viene distribuita agli azionisti di una società. Anche se il pagamento di questo coupon è comune in molte aziende, ce ne sono alcune che non aderiscono ancora a questa politica. Questo è il caso del gruppo cinese di internet e cellulari Xiaomi.

È uno dei giganti del settore tecnologico che non paga ancora un dividendo. D'altra parte, l'azienda è presente sui mercati azionari. In particolare, il titolo Xiaomi è apprezzato dagli investitori o dai commercianti. Nel luglio 2018, la società si è quotata alla Borsa di Hong Kong.

Nel dicembre 2020, il terzo produttore di smartphone più grande del mondo ha superato la soglia dei 100 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato per la prima volta nella sua storia.

Maggiori informazioni sul gruppo Xiaomi
Fondata nel 2010 e con sede a Pechino, Xiaomi è una società cinese il cui business è incentrato sui telefoni cellulari e sull'elettronica di consumo. Opera anche nel campo dell'Internet delle cose e nella fornitura di servizi internet. Inoltre, il gruppo svolge attività di investimento correlate.

Inoltre, il business del gruppo Xiaomi è diviso in quattro rami principali. C'è il segmento degli smartphone, che si occupa della progettazione e della vendita di smartphone. Poi c'è il ramo IoT e prodotti lifestyle, che è specializzato nella commercializzazione di altri prodotti per la casa come: router intelligenti, computer portatili, smart TV, ecc.

Il terzo segmento del gruppo è quello dei servizi Internet. Fornisce pubblicità e servizi Internet a valore aggiunto. Infine, l'ultima linea di business dell'azienda è specializzata in servizi di riparazione hardware.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com