Capitalizzazione, dividendi, fatturato e risultati di Siemens nel 2020-2021

  •   DEHOUI Lionel

Fondata nel 1847 e con sede a Monaco, in Germania, Siemens è una società internazionale di alta tecnologia di origine tedesca. Opera nei settori dell'energia, della salute, dell'industria e delle costruzioni. Il gruppo è riconosciuto come il più grande datore di lavoro privato del paese. Ecco i punti principali da ricordare sui risultati della società per l'anno finanziario 2020/21.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Revisione del business del gruppo per il 1° trimestre 2020/21

I risultati del gruppo Siemens hanno mostrato una forte crescita nel primo trimestre dell'anno off 2020/21. Hanno anche superato tutte le aspettative. La sua attività ha beneficiato di condizioni migliori, in particolare, dopo un anno difficile segnato dalla pandemia di Covid-19.

Nel periodo da ottobre a dicembre 2020, il conglomerato tedesco ha realizzato un utile netto di 1,5 miliardi di euro. 1,5 miliardi, il 38% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Questo risultato ha anche superato le aspettative del mercato. Il mercato si aspettava 994 milioni di euro per il trimestre.

Nei primi tre mesi dell'anno finanziario 2020/21, il fatturato dell'azienda ha raggiunto i 14 miliardi di euro, in crescita del 3% rispetto all'anno precedente. L'utile operativo rettificato (EBITA) è stato di 2,1 miliardi di euro, in crescita del 39%.

La forte performance del trimestre è stata guidata dalla performance dinamica delle attività digitali e delle nuove tecnologie. Infatti, la divisione Digital Industries ha visto il suo Ebita aumentare del 57% a 848 milioni di euro. Le sue entrate sono aumentate del 5% nel trimestre in esame.

Allo stesso tempo, l'Ebita del business dell'automazione industriale "smart infrastructure" è aumentato del 39% a 391 milioni di euro. Al contrario, il business della mobilità ha continuato ad essere colpito dalla crisi sanitaria del coronavirus. Di conseguenza, il suo Ebita ha ristagnato di anno in anno a 219 milioni di euro.

 

Risultati del secondo trimestre 2020/21

L'attività del gruppo Siemens ha continuato a crescere nel secondo trimestre del 2020/21. Ciò è illustrato in particolare dall'aumento delle vendite a 14,7 miliardi di euro da 13,8 miliardi di euro dell'anno precedente. L'altra grande soddisfazione di questo periodo è la forte crescita dell'utile netto.

Quest'ultimo è triplicato rispetto al suo livello nel Q2-2019/20. 697 milioni l'anno prima. Questo risultato ha superato di gran lunga le aspettative del mercato di 1,3 miliardi di euro. Per il trimestre, il produttore tedesco ha registrato un utile operativo rettificato (EBITA) di 2,088 miliardi di euro, in crescita del 31% su base annua.

La divisione Digital Industries (che comprende il business del software del gruppo) ha registrato un utile operativo rettificato (EBITA) di 811 milioni di euro, in crescita del 39%. 811 milioni, in aumento del 39%, mentre le sue entrate sono aumentate del 14%. Il business dell'automazione industriale ("smart infrastructure") ha registrato un utile operativo di 390 milioni di euro. 390 milioni, quasi il doppio dell'anno precedente.

 

Performance nel terzo trimestre del 2020/21

Nel terzo trimestre dell'anno fiscale 2020/21, Siemens ha beneficiato della ripresa economica globale. Un altro fattore che ha contribuito alla crescita del business del Gruppo durante questo periodo è stato il contenimento delle carenze di chip. C'è stato un buon slancio in tutte le aree di attività dell'azienda.

Tra aprile e giugno 2021, il gruppo con sede a Monaco ha triplicato il suo utile netto a 1,5 miliardi di euro, rispetto ai 535 milioni di euro dell'anno precedente. L'utile operativo rettificato (EBITA) è stato di 2,32 miliardi di euro per il trimestre. Questo è un aumento del 29% rispetto al Q3 2019/20.

Per il Q3-2020/21, il produttore tedesco ha raggiunto un fatturato di 16,1 miliardi di euro, in crescita del 24% su base annua. Gli ordini registrati durante questo periodo hanno superato i 20 miliardi di euro, con un aumento del 44%.

 

Aggiornamento trimestrale nel Q4 2020/21

Nel quarto trimestre del 2020/21, l'attività del gruppo Siemens è stata condotta in un ambiente difficile, caratterizzato da problemi di approvvigionamento di componenti elettronici. Questa situazione ha avuto un impatto su tutto il settore industriale. Questo ha avuto un impatto sui risultati trimestrali dell'azienda.

Nel periodo da luglio a settembre 2021, il conglomerato tedesco ha registrato un utile netto di 1,3 miliardi di euro, in calo del 29% rispetto all'ultimo trimestre del 2019/20. Questa tendenza al ribasso è stata notata anche nel suo utile operativo rettificato (EBITA). È sceso del 14% a 2,3 miliardi di euro nel trimestre in esame.

Al contrario, il fatturato del gruppo è balzato negli ultimi tre mesi dell'esercizio 2020/21. 19,07 miliardi, un aumento del 26% su base annua. La divisione industrie digitali ha visto i suoi ricavi aumentare del 31% a 5,2 miliardi di euro.

Il fatturato del business dell'automazione industriale ("smart infrastructure") è aumentato dell'11% nel trimestre. Tuttavia, Ebita è sceso del 14%. D'altra parte, il business della mobilità ha registrato una forte crescita del 33% nel Q4-2020/21.

Per l'intero anno 2020/21, il gruppo Siemens ha generato un fatturato totale di 62,3 miliardi di euro, in crescita dell'11,5% su base annua. Ha generato un utile netto di 6,7 miliardi di euro, con un aumento del 59% rispetto all'anno precedente.

 

Il dividendo e la capitalizzazione di mercato di Siemens

Il gruppo Siemens è una delle aziende del settore industriale che paga una cedola ai suoi azionisti. Sulla base della buona performance nell'intero anno fiscale 2020/21, la società ha deciso di aumentare il dividendo annuale. Il dividendo aumenterà da 3,5 euro per azione a 4 euro per azione.

Siemens è anche uno dei titoli più popolari sul mercato azionario tedesco. L'azienda è quotata alla Borsa di Francoforte. Data la natura internazionale delle sue attività, è anche quotata negli Stati Uniti sul NYSE. A novembre 2021, la sua capitalizzazione di mercato è stimata a più di 100 miliardi di euro.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com