Capitalizzazione, dividendi, fatturato e risultati di Novartis nel 2020

  •   DEHOUI Lionel

Fondata nel 1996, Novartis è una società farmaceutica con sede a Basilea, Svizzera. È una delle aziende leader nel mondo nello sviluppo, produzione e commercializzazione di prodotti farmaceutici. L'azienda impiega tecnologie scientifiche e digitali innovative per creare trattamenti trasformativi in aree di crescente bisogno medico. Nel 2020, l'azienda ha ottenuto buoni risultati, nonostante le sfide poste dalla crisi sanitaria del coronavirus. Dettagli dei suoi risultati annuali in questo articolo

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Risultati del quarto trimestre 2020

Negli ultimi tre mesi del 2020, Novartis ha registrato un fatturato netto di 12,8 miliardi di dollari. Si tratta di un aumento del 3% (1% cc) rispetto al Q4-2019. Il reddito operativo è aumentato del 45% (51% cc) a 2,6 miliardi di dollari nel trimestre.

Nel Q4 2020, l'azienda ha riportato un reddito netto di 2,1 miliardi di dollari, in aumento dell'86% (93% cc) rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. L'EPS è stato di 0,92 dollari, in crescita dell'84% (93% cc) su base annua.

Nel Q4-2020, il reddito operativo principale ha raggiunto i 3,5 miliardi di dollari. È aumentato dell'1% (2% cc) rispetto all'ultimo trimestre del 2019. Il margine di profitto operativo di base è stato del 27,4% delle vendite. È sceso di 0,5 punti percentuali. A cc, è migliorato di 0,4 punti percentuali.

L'utile netto di base è stato di 3,0 miliardi di dollari nel quarto trimestre del 2020. L'utile netto core è aumentato del 2% (3% cc) su base annua. Per tutto il trimestre, il gruppo ha generato un free cash flow di 3,3 miliardi di dollari, contro i 3,5 miliardi di un anno prima.

 

Performance annuale degli indicatori finanziari nel 2020

Per i 12 mesi completi dell'anno fiscale 2020, Novartis ha riportato un fatturato netto di 48,66 miliardi di dollari, in aumento rispetto ai 47,44 miliardi del 2019. Ha riportato una crescita anno su anno del 3%. Questa performance è stata guidata principalmente da Entresto, Zolgensma e Cosentyx. I volumi hanno contribuito con 9 punti percentuali all'aumento delle vendite.

Per l'anno 2020, il gruppo farmaceutico ha registrato un utile operativo di 10,2 miliardi di dollari, rispetto ai 9,1 miliardi dell'anno precedente. Questo rappresenta un aumento del 12% su base annua (19% cc). L'aumento è stato guidato da un aumento delle vendite e della produttività. Questo include anche una riduzione delle spese.

Nel 2020, la società ha generato un utile netto di 8,1 miliardi di dollari, rispetto ai 7,1 miliardi del 2019, con un aumento del 13% (20% cc). Questo è stato guidato da un maggiore reddito operativo. L'EPS è stato di 3,55 dollari, rispetto ai 3,12 dollari dell'anno precedente. Questo era del 14% (21% cc) più alto rispetto al 2019.

L'utile operativo principale è arrivato a 15,4 miliardi di dollari nel 2020, in aumento rispetto ai 14,1 miliardi di dollari del 2019. L'utile operativo principale è aumentato del 9% (13% cc) su base annua, grazie alla crescita delle vendite e al miglioramento del margine lordo e della produttività. Il margine operativo di base è stato del 31,7% delle vendite nette, con un aumento di 2,0 punti percentuali. Su base cc, è aumentato di 2,8 punti percentuali.

Il reddito netto di base è stato di 13,2 miliardi di dollari nel 2020, rispetto ai 12,1 miliardi di dollari dell'anno precedente. Il reddito netto di base è aumentato del 9% (12% cc) su base annua. Questa performance è stata guidata principalmente dall'aumento del reddito operativo principale.

Per l'intero anno 2020, la società ha registrato un free cash flow di 11,7 miliardi di dollari, rispetto ai 12,9 miliardi di dollari dell'anno precedente.

 

Struttura finanziaria alla fine del 2020

Una delle priorità del gruppo Novartis è quella di mantenere il giusto equilibrio tra investimenti nelle sue attività, una struttura finanziaria forte e rendimenti interessanti per i suoi azionisti. Nel 2020, il gigante farmaceutico ha riacquistato un totale di 32,6 milioni di azioni.

Questa transazione ha un valore di 2,9 miliardi di dollari. La transazione ha avuto luogo sulla seconda linea di negoziazione della Borsa svizzera (SIX Swiss Exchange). Al 31 dicembre 2020, la società aveva un debito netto di 24,5 miliardi di dollari, rispetto ai 15,9 miliardi di dollari alla fine del 2019.

Questo aumento è dovuto principalmente all'acquisizione di The Medicines Company per 9,6 miliardi di dollari. È anche il risultato della distribuzione del dividendo annuale, che ammontava a 7 miliardi di dollari. L'aumento dell'indebitamento netto nel 2020 è stato anche dovuto ai deflussi di cassa netti dalle transazioni di azioni proprie, che sono stimati a 2,1 miliardi di dollari.

Tuttavia, l'aumento del debito netto è stato parzialmente compensato dal free cash flow (11,7 miliardi di dollari) registrato durante l'anno. Inoltre, va notato che la società non ha avuto alcun problema di flusso di cassa o di liquidità nell'esercizio 2020. Questo era dovuto alla crisi sanitaria del coronavirus.

 

Il dividendo e la capitalizzazione di mercato di Novartis

Il gruppo Novartis è una delle aziende del settore farmaceutico che paga una cedola ai suoi azionisti alla fine di ogni anno finanziario. Per l'anno 2020, non ha mancato di sacrificare questa tradizione.

In questo contesto, il Consiglio di amministrazione della società ha proposto di pagare un dividendo di 3,00 CHF per azione per questo esercizio. Si tratta di un aumento dell'1,7% rispetto all'importo distribuito nel 2019 (2,95 CHF per azione). Questo è il 24° aumento consecutivo dalla nascita del gruppo.  

Inoltre, le azioni Novartis non lasciano indifferenti gli investitori sui mercati finanziari. Infatti, l'azienda ha una notevole presenza sui mercati azionari. È quotata sul mercato svizzero della Six Swiss Exchange. È anche un componente dell'indice borsistico Stoxx Europe 50. A novembre 2021, la sua capitalizzazione di mercato è stimata a più di 170 miliardi di dollari.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com