Capitalizzazione, dividendi, fatturato e risultati di McDonald's nel 2020

  •   DEHOUI Lionel

Con sede a Chicago, USA, McDonald's è un'azienda di fast food. È riconosciuta come la principale catena di fast food negli Stati Uniti e nel mondo. Il gruppo ha più di 36.900 punti vendita ed è presente in più di 100 paesi nel mondo. Nell'anno fiscale 2020, l'attività dell'azienda è stata colpita dalla crisi sanitaria del Covid-19. Questo ha avuto un impatto negativo sui risultati del gruppo durante l'anno.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500
Capitalizzazione, dividendi, fatturato e risultati di McDonald's nel 2020
Immagine: Mike Mozart

Performance nel primo trimestre del 2020

Il gruppo McDonald's ha avuto un inizio difficile dell'anno finanziario 2020 a causa della pandemia Covid-19. La pandemia di Covid-19 ha gravemente colpito i risultati trimestrali dell'azienda in quel periodo. La pandemia ha portato alla chiusura temporanea dei ristoranti dell'azienda in tutto il mondo.

Nei primi tre mesi dell'anno finanziario 2020, il gigante del fast-food ha registrato un fatturato di 4,71 miliardi di dollari. Questo era in calo del 6,2% rispetto allo stesso periodo del 2019. Vale anche la pena notare che le entrate registrate dai ristoranti in franchising del gruppo hanno raggiunto 2,6 miliardi di dollari nel trimestre, rispetto ai 2,7 miliardi di dollari del Q1-2019.

Per il primo trimestre del 2020, il marchio dell'arco d'oro ha registrato un utile netto di 1,1 miliardi di dollari, rispetto a 1,3 miliardi di dollari nello stesso periodo dell'anno precedente. Al momento del rilascio dei guadagni di quel trimestre, l'azienda ha stimato che circa il 75% dei suoi ristoranti erano in grado di offrire servizi di drive-through, take-out e consegna.

 

Risultati trimestrali nel Q2-2020

La crisi sanitaria del coronavirus ha continuato a influenzare il business del gruppo McDonald's nel secondo trimestre del 2020. Diversi ristoranti dell'azienda erano ancora chiusi in diversi paesi del mondo. Gli effetti negativi dell'epidemia erano evidenti nella performance della società americana durante questo periodo.

Per l'intero Q2-2020, l'utile netto del gruppo americano è stato di 483,8 milioni di dollari. Questo era il 68% in meno rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Questa sottoperformance riflette il calo delle vendite durante il trimestre e i cambiamenti nel comportamento dei consumatori a causa della pandemia.

Nel periodo aprile-giugno, il gigante del fast-food ha registrato un fatturato di 3,7 miliardi di dollari, in calo del 30% su base annua. Tuttavia, ha superato le aspettative del mercato per 3,68 miliardi di dollari di vendite. Gli utili rettificati per azione per il Q2-2020 sono stati di 0,66 dollari, in calo rispetto ai 2,05 dollari di un anno prima.

Questo era al di sotto delle previsioni del mercato di 0,74 dollari. Inoltre, alla fine di giugno 2020, quasi tutti i ristoranti del marchio erano aperti in diversi paesi del mondo, fornendo almeno le vendite di consegna.

 

Risultati del Q3-2020 superiori alle aspettative

Gli affari del gruppo McDonald's sono rimbalzati nel terzo trimestre del 2020. Per l'intero periodo, le vendite del rivenditore americano hanno raggiunto 5,42 miliardi di dollari, in calo di circa il 2% su base annua. Tuttavia, è arrivato al di sopra delle stime del mercato. Il mercato si aspettava un fatturato di 5,39 miliardi di dollari per il trimestre.

Al contrario, per il Q3-2020, la società ha riportato un utile netto di 1,76 miliardi di dollari (o 2,35 dollari per azione), rispetto a 1,61 miliardi di dollari (o 2,11 dollari per azione) nello stesso periodo dello scorso anno. Questo rappresenta un aumento del 10% rispetto all'anno precedente. Questo aumento è stato sostenuto dalla plusvalenza derivante dalla vendita di una parte della partecipazione del gruppo nella sua filiale giapponese.

Per il trimestre in esame, la società ha generato un utile per azione di 2,22 dollari (esclusi gli elementi eccezionali). Questo ha superato le aspettative del mercato di 1,90 dollari. Negli Stati Uniti, il gruppo ha registrato una crescita delle vendite like-for-like del 4,6% nei ristoranti statunitensi nel 3° trimestre.

Inoltre, durante questo periodo, i consumatori hanno sempre più optato per i servizi di consegna a domicilio e per il take-out.

 

Affari in calo nel 4° trimestre 2020

Per il quarto trimestre del suo anno fiscale 2020, il gruppo McDonald's ha riportato risultati inferiori alle aspettative. In quest'ultimo trimestre dell'anno, il gigante americano del fast-food ha generato un fatturato di 5,31 miliardi di dollari. Ha riportato un calo del 2% rispetto al Q4-2019.

Inoltre, il fatturato è stato inferiore alle aspettative del mercato di 5,36 miliardi di dollari. Le vendite dei ristoranti statunitensi, invece, sono aumentate del 5,5% (like-for-like) nel trimestre in esame. Nel Q4-2020, l'utile netto della società è stato di 1,38 miliardi di dollari (o 1,84 dollari per azione), rispetto a 1,57 miliardi di dollari (o 2,08 dollari per azione) nello stesso periodo dell'anno scorso.

L'utile per azione è stato di 1,70 dollari (escluse le voci non ricorrenti) per il trimestre. Anche qui, il gruppo ha deluso le aspettative del mercato. Il mercato si aspettava un valore di 1,77 dollari.

 

Dividendo di McDonald's e capitalizzazione di mercato nel 2020

McDonald's è una delle aziende che paga i dividendi ai suoi azionisti. Generalmente, la società paga 4 dividendi ogni anno (esclusi gli speciali). Ecco i dettagli di quelli pagati per l'anno finanziario 2020 con le date di pagamento.

  • 1,29 per azione: 15 dicembre 2020 ;
  • 1,25 per azione: 15 settembre 2020;
  • 1,25 per azione: 15 giugno 2020;
  • 1,25 per azione: 16 marzo 2020.

Inoltre, la quota della catena di fast-food più famosa del mondo è di maggiore interesse per gli investitori e i commercianti del mercato azionario. McDonald's è quotata alla Borsa di New York. L'azienda fa parte dell'indice azionario Dow Jones. Nel 2020, aveva una capitalizzazione di mercato di circa 143 miliardi di dollari.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com