Capitalizzazione, dividendi, fatturato e risultati di Iberdrola nel 2020

  •   DEHOUI Lionel

Il gruppo Iberdrola è un leader mondiale nella produzione di elettricità. Continua a fare enormi sforzi per rimanere un attore chiave in questo settore in Spagna. Questo è illustrato dalla performance dell'azienda nel suo anno finanziario 2020. Nonostante l'impatto della crisi sanitaria della Covid-19 sul suo business durante l'anno, la società ha registrato un aumento dell'utile netto. Ecco i punti chiave da ricordare dai risultati annuali del gruppo.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500
Capitalizzazione, dividendi, fatturato e risultati di Iberdrola nel 2020
Immagine: Naotake Murayama

Attività del gruppo in calo nel 3° trimestre 2020

Nel terzo trimestre del 2020, il fatturato del gruppo Iberdrola è stato di 7,78 miliardi di euro. 7,78 miliardi, in calo del 4,8% su base annua. Questa tendenza al ribasso si è riflessa anche nell'utile netto. È sceso dell'8,8% nel trimestre a 836 milioni di euro.

Questo calo è dovuto all'epidemia di coronavirus, che ha portato a una diminuzione della domanda di elettricità. La pandemia ha anche causato un aumento delle fatture non pagate. Tuttavia, il risultato netto registrato dal gruppo energetico nel Q3-2020 ha superato le aspettative del mercato di 804 milioni di euro per il trimestre.

D'altra parte, per i primi nove mesi del 2020, la società ha notato una crescita del suo utile netto. Quest'ultimo ha raggiunto 2,68 miliardi di euro, in aumento del 4,7% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

 

Performance nel 2020

Una delle soddisfazioni del Gruppo Iberdrola in tutto l'esercizio 2020 è stata la crescita del suo utile netto. Si è attestato a 3,6 miliardi di euro, rispetto ai 3,4 miliardi di euro dell'esercizio 2019. Questo indicatore è quindi aumentato del 4,2% nel periodo di un anno. Era in linea con le aspettative del mercato.

Questo aumento dell'utile netto si spiega con la plusvalenza di 485 milioni di euro registrata all'inizio del 2020. È legato alla rivendita delle azioni del gruppo spagnolo nel produttore spagnolo-tedesco di turbine eoliche Siemens-Gamesa. Inoltre, l'evoluzione dell'utile netto annuale è stata guidata dall'aumento della produzione idroelettrica in Spagna durante quest'anno.

Nell'esercizio 2020, il gruppo energetico spagnolo ha raggiunto un fatturato di 36,44 miliardi di euro. Un anno prima, aveva raggiunto 36,40 miliardi di euro. È rimasto quasi stabile anno dopo anno.

Escludendo l'impatto del tasso di cambio e di Covid-19, l'Ebitda sottostante del gruppo è aumentato dell'8% a 10,715 miliardi di euro nel 2020.

 

Calo della domanda di elettricità nel 2020

Il gruppo Iberdrola non è stato risparmiato dalla crisi sanitaria del Covid-19 nel 2020. Quest'ultimo ha avuto un impatto sull'attività dell'azienda, come in diverse altre aziende in tutto il mondo. In particolare, la pandemia di coronavirus ha causato un calo della domanda di elettricità durante l'anno.

Questo è diminuito di circa il 5% nel corso dell'anno in Spagna e nel Regno Unito. Inoltre, la compagnia energetica ha rivisto al rialzo il livello dei suoi accantonamenti. Questi sono stati aumentati del 4,2%. Così, il gruppo spagnolo aveva riservato 124 milioni di euro per affrontare l'aumento delle bollette elettriche non pagate.

Questa situazione è legata alla crisi sanitaria che ha portato a un'esplosione della disoccupazione e della precarietà, soprattutto in Spagna.

 

Diverse acquisizioni fatte nelle energie rinnovabili

Nel 2020, il gruppo Iberdrola ha espresso l'intenzione di riorientarsi verso le energie rinnovabili. 75 miliardi in questo settore nei prossimi cinque anni, cioè entro il 2025. Questo investimento sarà fatto non solo in Spagna, ma anche in altri paesi del mondo.

Nel corso del 2020, la società ha concluso diverse acquisizioni nel settore delle energie rinnovabili, in particolare in Australia e in Francia. I mercati chiave dell'azienda sono Spagna, Stati Uniti, Regno Unito, Messico e Brasile.

Struttura finanziaria alla fine del 2020
Nel corso del 2020, il Gruppo Iberdrola ha lavorato per migliorare i suoi principali rapporti finanziari. È anche impegnata a rafforzare la sua struttura finanziaria. Alla fine dell'esercizio 2020, il flusso di cassa della società ammontava a 8.191,6 milioni di euro, dopo un aumento del 16%.

Inoltre, la società ha registrato una riduzione del 6,4% del debito a 35.142 milioni di euro. Nel corso del 2020, ha consolidato la sua leadership nel finanziamento verde. 24,5 miliardi disponibili in formati verdi o sostenibili.

 

Dividendo e capitalizzazione di mercato di Iberdrola nel 2020

Il gruppo Iberdrola ha deciso di offrire ai suoi azionisti una remunerazione di 0,42 euro per azione dal 2020. Questo è un aumento del 5% rispetto al 2019. Il consiglio di amministrazione della società ha proposto all'assemblea generale degli azionisti il pagamento di un dividendo aggiuntivo di 0,252 euro per azione.

Questo sarà aggiunto ai 0,168 euro per azione distribuiti come dividendo sul conto. Inoltre, l'azienda è presente sui mercati azionari. È quotato sul mercato spagnolo Mercado Continuo. Fa anche parte della composizione dell'indice borsistico Ibex 35. Nel 2020, la sua capitalizzazione di mercato era di 71,684 miliardi di euro.

 

Il Gruppo Iberdrola

Fondata nel 1992 e con sede a Bilbao, Iberdrola è una società spagnola attiva nella produzione, distribuzione e commercializzazione di elettricità e gas naturale. È anche coinvolta nell'ingegneria e nella costruzione di centrali elettriche. Il gruppo opera anche in attività immobiliari.

È uno dei leader nella produzione e distribuzione di energia in Spagna. Infatti, il gruppo è il secondo produttore di elettricità del paese. In Spagna, è il maggior produttore di energia nucleare. A livello globale, l'azienda è riconosciuta come leader nel campo della generazione di energia eolica.

Iberdrola è presente in più di 10 paesi in quattro continenti. La sua base di clienti è stimata a quasi 30 milioni. L'azienda ha più di 35.637 dipendenti in tutto il mondo.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com