Capitalizzazione, dividendi, fatturato e risultati di Facebook nel 2020-2021

  •   DEHOUI Lionel

Fondata nel 2004 e con sede in California negli Stati Uniti, Facebook è una delle principali aziende tecnologiche del mondo. Il gruppo è uno dei giganti del web conosciuto con l'acronimo GAFAM. Opera in questo settore insieme ad aziende come Google, Apple, Amazon e Microsoft. Durante l'anno 2020, l'attività dell'azienda è stata molto dinamica. Questo è continuato nel 2021.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500
Capitalizzazione, dividendi, fatturato e risultati di Facebook nel 2020-2021
Immagine: Book Catalog

Forti risultati nell'ultimo trimestre e per l'intero anno 2020

Facebook ha chiuso l'anno fiscale 2020 su una nota alta. Nel quarto trimestre, il gruppo ha riportato risultati che hanno superato le aspettative. Negli ultimi tre mesi di quest'anno, le sue entrate sono state di 28,08 miliardi di dollari. Questo era del 33% superiore allo stesso periodo dell'anno scorso.

Nel Q4-2020, il gigante del networking ha registrato un utile netto di 11,22 miliardi di dollari, in crescita del 53% su base annua. L'utile per azione è stato di 3,88 dollari, rispetto ai 2,56 dollari di un anno prima. Nel periodo ottobre-dicembre 2020, l'azienda ha registrato 2,80 miliardi di utenti.

La base di utenti del social network ha visto un notevole aumento durante la stagione delle vacanze. Circa 1,86 miliardi di abbonati si collegano ogni giorno. Inoltre, alla fine di dicembre 2020, quasi 3,3 miliardi di utenti visitavano una delle app del gruppo (Facebook, WhatsApp, Messenger e Instagram) almeno una volta al mese.

Per i 12 mesi completi del 2020, le entrate annuali di Facebook hanno raggiunto 85,96 miliardi di dollari. Sta crescendo di circa il 21% rispetto al 2019. Questa performance è stata guidata in particolare dall'esplosione delle pratiche digitali durante l'epidemia, in particolare il commercio online.

Per l'anno fiscale 2020, la società ha registrato un utile netto di 29,15 miliardi di dollari, in aumento del 58% su base annua. L'utile per azione è stato di 10,09 dollari, rispetto ai 6,43 dollari dell'anno precedente.

 

Risultati record nel primo trimestre del 2021

Dopo aver chiuso il 2020 su una nota alta, Facebook ha fatto un inizio esplosivo per il 2021. Il gruppo ha registrato ottimi risultati nel primo trimestre. In tutto il periodo, il suo fatturato ha raggiunto 26,17 miliardi di dollari. Ha riportato un aumento del 48% su base annua.

Inoltre, il social network ha visto un notevole aumento dei profitti durante questo trimestre. Il suo utile netto è quasi raddoppiato a 9,5 miliardi di dollari nel Q1-2021, con un forte aumento del 94%. Un anno prima era di 4,9 miliardi di dollari. L'utile per azione è stato di 3,30 dollari.

In termini di numero di utenti, l'azienda ha anche visto un aumento in questo settore. Nel periodo da gennaio a marzo 2021, ha registrato 2,85 miliardi di utenti attivi mensili. Questo corrisponde a un aumento del 10% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

D'altra parte, il numero di utenti attivi giornalieri ha raggiunto 1,88 miliardi nel trimestre in esame, con un aumento dell'8% anno su anno. Inoltre, i forti risultati dei primi tre mesi del 2021 sono stati trainati dai ricavi pubblicitari e dal notevole successo della piattaforma di vendita online del gruppo.

 

I guadagni raddoppiano nel Q2 2021

Facebook ha continuato il suo slancio di crescita nel secondo trimestre del 2021. Dopo la forte performance del trimestre precedente, il gruppo ha riportato risultati migliori del previsto nel Q2. In questo periodo, l'azienda californiana ha raggiunto un fatturato di 29,08 miliardi di dollari, in crescita del 56% su base annua.

Questo sviluppo è stato guidato in particolare dall'alto prezzo della pubblicità online durante la ripresa dell'economia globale, che nel frattempo è stata colpita dalla crisi sanitaria Covid-19. Il fatturato è stato anche superiore alle previsioni del mercato. Il mercato si aspettava una cifra di 27,82 miliardi di dollari.

L'altra grande soddisfazione del trimestre è stato il significativo aumento dei profitti dell'azienda. Infatti, nel Q2 2021, il gigante dei social network ha visto il suo utile netto raddoppiare a 10,4 miliardi di dollari. Alla fine di giugno 2021, il numero di utenti attivi mensili ha raggiunto 2,9 miliardi, in crescita del 7%.

Gli utenti attivi giornalieri sono stati 1,91 miliardi per il periodo aprile-giugno 2021. Questo è un aumento del 7% rispetto all'anno precedente.

 

Performance nel Q3 2021

Nel terzo trimestre del 2021, il business di Facebook ha continuato a crescere. In tutto il periodo, il gruppo ha generato entrate per 29 miliardi di dollari. Questo era del 35% più alto rispetto al Q3 2021. Tuttavia, questo fatturato è stato leggermente inferiore alle previsioni del mercato. Il mercato si aspettava 500 milioni di dollari in più.

Per il terzo trimestre del 2021, l'azienda californiana ha registrato un utile netto di 9,2 miliardi di dollari. Si tratta di un aumento del 17% rispetto all'anno precedente. Inoltre, nel periodo da luglio a settembre, l'azienda ha registrato 3,58 miliardi di utenti attivi mensili, con un aumento del 12% anno su anno.

Il numero di utenti attivi giornalieri ha raggiunto 2,8 miliardi alla fine di settembre 2021. Si tratta di un aumento dell'11% rispetto all'anno precedente. Inoltre, il gruppo è ottimista sulla crescita degli utili nel quarto trimestre.

 

Il dividendo e la capitalizzazione di mercato di Facebook

Come molti altri giganti della tecnologia come Google e Amazon, Facebook non paga ancora un dividendo ai suoi azionisti. D'altra parte, l'azienda ha una forte presenza sui mercati azionari. Ha effettuato la sua offerta pubblica iniziale nel maggio 2012.

Le azioni di Facebook sono quotate al Nasdaq della Borsa di New York. Nel giugno 2021, l'azienda ha superato la soglia dei mille miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato. Si è così unito al circolo chiuso di aziende che hanno raggiunto questa pietra miliare. È l'ultimo dei GAFAM (Google, Amazon, Facebook, Apple, Microsoft) a raggiungere questo livello.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com