Capitalizzazione, dividendi, fatturato e risultati di Engie nel 2020

  •   DEHOUI Lionel

Il gruppo Engie è un leader globale nell'energia e nei servizi a bassa emissione di carbonio. È presente in diversi paesi con quasi 170.000 dipendenti in tutto il mondo. Nel 2020, la crisi sanitaria del Covid-19 ha pesato molto sulle attività dell'azienda. Questo spiega i risultati meno interessanti registrati dall'azienda per l'intero anno.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Fatturato più basso nel 2020 per Engie

Per l'esercizio 2020, il gruppo Engie ha raggiunto un fatturato annuo di 55,8 miliardi di euro, rispetto ai 60,1 miliardi di euro del 2019. Pertanto, riporta uno sconto su base annua del 7,2% lordo e del 5,7% organico. Inoltre, il calo lordo del fatturato include un effetto valutario negativo.

Questo effetto valutario negativo è dovuto principalmente al deprezzamento del real brasiliano rispetto all'euro. È anche causato dal deprezzamento del dollaro americano e dei pesos messicani e argentini contro la valuta europea.

Tuttavia, questi sono stati parzialmente compensati da un effetto perimetro netto positivo. Quest'ultimo tiene conto di diverse acquisizioni fatte in Customer Solutions, in particolare Conti negli Stati Uniti e Powerlines in Europa.

Il calo organico delle vendite annuali è stato dovuto principalmente alla crisi sanitaria della Covid-19. Ha avuto un impatto significativo sulle attività del Gruppo in tutte le aree geografiche, in particolare in Supply e Customer Solutions.

Tuttavia, questo calo organico è stato parzialmente compensato dalla crescita dei ricavi in Brasile e dagli effetti di volume e di prezzo sulle vendite di elettricità in Francia.

 

Prestazioni attuali del reddito operativo (OI)

Per i dodici mesi completi del 2020, il reddito operativo corrente (OI) di Engie è stato di 4,6 miliardi di euro, rispetto ai 5,8 miliardi di euro del 2019. In un anno, è sceso del 21,3% in termini lordi e del 16,4% in termini organici.

A livello geografico, la Francia ha registrato un calo organico del 22,2% del ROC a 2,22 miliardi di euro nel 2020, rispetto ai 2,86 miliardi di euro dell'anno precedente. Questo declino è stato in parte dovuto agli impatti negativi della crisi sanitaria del Covid-19.

Il Resto d'Europa mostra un ROC di 648 milioni di euro nel 2020, rispetto ai 707 milioni di euro del 2019. Pertanto, riporta un calo organico del 9,9% su base annua. Ciò è dovuto principalmente all'impatto della pandemia di coronavirus sulle Client Solutions nel Regno Unito, in Italia e nel Benelux. La crisi sanitaria ha colpito anche il business delle forniture.

Per l'intero anno 2020, l'OIR dell'America Latina era di 1,54 miliardi di euro. 1,54 miliardi, un aumento organico del 2,9% su base annua. Al contrario, gli Stati Uniti e il Canada hanno registrato un calo organico del 6,3% su base annua negli OIR a 124 milioni di euro, rispetto ai 155 milioni di euro del 2019.

Gli effetti negativi della crisi sanitaria sull'attività di approvvigionamento e la cessazione del contratto LNG sono stati i principali fattori che hanno causato questo calo. Nel 2020, c'è una stabilità organica del ROC nella regione del Medio Oriente, Africa e Asia. Ammonta a 518 milioni di euro.

 L'OIR del segmento "Altri" ha registrato un forte calo organico durante tutto l'esercizio 2020. Questo calo è dovuto all'impatto della crisi sanitaria sulle attività di SUEZ, Companies & Public authorities e GEM.

 

Circa l'Ebitda e l'utile netto di gruppo

Nell'anno fiscale 2020, l'Ebitda del gruppo Engie ha raggiunto i 9,3 miliardi di euro, rispetto ai 10,4 miliardi di euro al 31 dicembre 2019. Era in calo del 10,5% su base annua. In termini organici, è sceso del 6,5% su base annua. Inoltre, queste variazioni organiche e lorde sono in linea con il calo del reddito operativo.

Il piano Lean 2021 ha anche continuato a favorire la produzione di risultati in termini di reddito operativo corrente e di Ebitda. Questi due indicatori finanziari erano leggermente al di sopra delle aspettative dell'azienda.

Nel 2020, Engie ha registrato un utile netto ricorrente (quota gruppo) di 1,7 miliardi di euro, rispetto ai 2,7 miliardi di euro dell'anno precedente. Questa sottoperformance è stata guidata da un calo del reddito operativo e da una crescita degli oneri finanziari ricorrenti. È anche dovuto all'aumento dell'aliquota fiscale effettiva ricorrente dal 28,2% al 32,5%.

L'utile netto, quota del gruppo, è stato di -1,5 miliardi di euro. 2,5 miliardi a causa del calo dell'utile netto ricorrente e delle elevate perdite di valore di

 

Struttura finanziaria alla fine dell'esercizio 2020

Alla fine dell'anno fiscale 2020, il gruppo Engie è riuscito a mantenere un solido livello di liquidità. Questo ha raggiunto 23,0 miliardi di euro (liquidità netta + linee di credito non utilizzate - carta commerciale in circolazione) alla fine di dicembre di quest'anno. 13,3 miliardi di liquidità.

Al 31 dicembre 2020, il gruppo aveva un debito finanziario netto stimato a 22,5 miliardi di euro. 22,5 miliardi di euro, in calo di 3,5 miliardi di euro su base annua. Il flusso di cassa delle operazioni è diminuito di 0,5 miliardi di euro in 12 mesi, a 7,1 miliardi di euro alla fine del 2020.

A fine dicembre 2020, il rapporto debito finanziario netto/Ebitda era di 2,4x. È in calo dello 0,1x rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Il rapporto debito netto economico/EBITDA è stabile su un anno e si attesta a 4,0x alla fine del 2020.

 

Dividendo e capitalizzazione di mercato di Engie nel 2020

L'assemblea generale annuale degli azionisti di Engie si è tenuta il 20 maggio 2021. In questa riunione, il consiglio di amministrazione della società ha proposto il pagamento di un dividendo di 0,53 euro per azione per l'esercizio 2020. Il pagamento è stato effettuato il 26 maggio 2021.

Inoltre, dovete sapere che il gruppo è presente sui mercati azionari. È quotata nelle borse di Parigi e Bruxelles. Nel 2020 (a ottobre), la capitalizzazione di mercato totale di Engie è di 28,82 miliardi di euro.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com