Capitalizzazione, dividendi, fatturato e risultati di Crédit Agricole nel 2020

  •   DEHOUI Lionel

Considerato la più grande rete di banche cooperative e mutue del mondo, il Crédit Agricole è un riferimento nel suo settore. Durante l'anno 2020, il gruppo si è impegnato a fornire un'ampia assistenza ai suoi clienti durante la crisi sanitaria della Covid-19. Il fatturato dell'azienda per quest'anno ha raggiunto i 13 miliardi di euro.  

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500
Capitalizzazione, dividendi, fatturato e risultati di Crédit Agricole nel 2020
Immagine: CA SAfr

Rassegna degli affari del gruppo nel primo trimestre del 2020

Nel primo trimestre del 2020, il Crédit Agricole aveva registrato un margine di intermediazione sottostante di 8.378 milioni di euro. Le spese operative sottostanti, escluso il Single Resolution Fund (SRF), sono state pari a 5.478 milioni di euro. Il reddito operativo lordo sottostante è stato di 2 445 milioni di euro.

Il risultato sottostante prima delle imposte per il trimestre è stato di 1.612 milioni di euro. Per i primi tre mesi del 2020 nel loro insieme, l'utile netto (quota del gruppo) ammonta a 981 milioni di euro. Inoltre, nel Q1-2020, l'attività commerciale dell'azienda è stata vivace.

Le attività di gestione patrimoniale in gestione sono cresciute del 3,5% nel 1° trimestre 2020. Il patrimonio delle assicurazioni sulla vita è aumentato del 2% rispetto all'anno precedente. La raccolta netta unit-linked è aumentata del 40% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Gli impieghi sono aumentati del 7% nelle reti retail in Francia e in Italia (esclusa PGE).

I crediti al consumo sono aumentati del 2,1%. Inoltre, i nuovi affari sono stati dinamici nel primo trimestre del 2020. Questo ha permesso al gruppo di registrare 416.000 nuovi clienti. L'attività commerciale è stata molto buona anche nel market banking. Il gruppo è riuscito a soddisfare le esigenze dei suoi clienti in termini di copertura e di emissioni di obbligazioni.

 

Performance nel Q2-2020

Sull'insieme del secondo trimestre 2020, il Crédit Agricole registra un margine di intermediazione sottostante di 5.185 milioni di euro. 5.185 milioni, in aumento dello 0,1% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Il reddito operativo lordo sottostante ha raggiunto EUR 2.130 milioni nel Q2-2020.

Tuttavia, è diminuito dello 0,5% rispetto al livello dell'anno precedente. Per il Q2-2020, l'utile netto di gruppo ammonta a 1.107 milioni di euro. Era in calo del 10,9% rispetto al secondo trimestre del 2019. L'utile ante imposte sottostante ha raggiunto 2.343 milioni di euro nel trimestre, in calo del 13,6%. Il gruppo ha registrato un utile sottostante per azione di 0,36 euro, in calo del 10,1% rispetto all'anno precedente.

Nel secondo trimestre del 2020, l'attività dell'azienda è stata molto buona. Le attività di gestione patrimoniale in gestione sono aumentate del 7,1% rispetto al Q2-2019. Il patrimonio delle assicurazioni sulla vita è aumentato dell'1,6% su base annua. Inoltre, l'aumento degli impieghi è molto solido nelle reti bancarie al dettaglio in Francia e in Italia.

Nel Q2-2020, i prestiti in essere hanno raggiunto 726,9 miliardi di euro, con un aumento dell'8,7% su base annua. In Francia, si sono attestati a 681,8 miliardi di euro (+9%). 44,2 miliardi (+4,9%). Escludendo PGE, gli impieghi si sono attestati a 708,4 miliardi di euro, in aumento del 5,9% rispetto al 2° trimestre 2019.

 

Risultati del terzo trimestre 2020

Nel terzo trimestre 2020, il margine di intermediazione sottostante del Gruppo Crédit Agricole ha raggiunto 8.460 milioni di euro. È aumentato dell'1,6% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Il reddito operativo lordo sottostante è stato di 3.368 milioni di euro nel terzo trimestre del 2020, con un aumento dell'8,2% rispetto all'anno precedente.

L'utile al lordo delle imposte è stato di 2.854 milioni di euro nel trimestre. 2.854 milioni nel trimestre, in aumento dello 0,8% su base annua. Per il secondo trimestre del 2020 nel suo insieme, il risultato netto, quota gruppo, è di 1 934 milioni di euro. È in aumento dello 0,5% rispetto al Q3-2019.

Nel terzo trimestre del 2020, l'attività commerciale del gruppo è stata molto solida. I prestiti in essere sono aumentati dell'8,2% su base annua a 552,8 miliardi di euro. 537,6 miliardi, in aumento del 5,2%. I prestiti per l'alloggio sono cresciuti del 6,4%.

I prestiti alle imprese, ai professionisti e agli agricoltori sono aumentati del 15% nel trimestre in esame. Nel Q3-2020, le realizzazioni di credito hanno mostrato un aumento dello 0,8% rispetto al secondo trimestre del 2019. La raccolta delle assicurazioni sulla vita è aumentata leggermente dello 0,3%. Al contrario, quelli relativi ai titoli sono scesi del 6,1%.

 

Aggiornamento trimestrale del business nel Q4-2020

Nel quarto trimestre 2020, il Gruppo Crédit Agricole ha registrato un margine di intermediazione sottostante di 8.660 milioni di euro. È in aumento dello 0,7% rispetto al suo livello nel Q4-2019. Il reddito operativo lordo sottostante è aumentato dell'1,3% su base annua a 3.093 milioni di euro.

Nel Q4-2020, l'azienda ha visto il suo utile sottostante prima delle imposte diminuire del 16% (rispetto al Q4-2019) a 2.223 milioni di euro. L'utile netto, quota gruppo, ha raggiunto 1.429 milioni di euro. 1.429 milioni, in calo del 28,1% rispetto all'anno precedente. Nel trimestre in esame, l'attività commerciale delle banche regionali è stata molto solida.

I prestiti in essere sono aumentati dell'8,4% a 563,7 miliardi di euro. 563,7 miliardi di euro. Escludendo PGE, sono aumentati del 5,2% rispetto al Q4-2019 per attestarsi a 547,1 miliardi di euro. I prestiti per l'alloggio sono cresciuti del 6,6%. I prestiti alle imprese, ai professionisti e agli agricoltori sono aumentati del 12,6%.

 

Dividendo e capitalizzazione di mercato del Crédit Agricole nel 2020

Il dividendo rappresenta la quota di profitto netto pagata agli azionisti della società. Crédit Agricole è una delle aziende che seguono questa logica. Così, per l'esercizio 2020, il gruppo ha distribuito un dividendo di 0,80 euro per azione.

Il Crédit Agricole è anche presente sui mercati azionari. L'azienda è inclusa nell'indice borsistico CAC 40. Alla fine del 2020, la sua capitalizzazione di mercato era stimata a 30,1 miliardi di dollari.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com