Capitalizzazione, dividendi, fatturato e risultati di Banco Santander nel 2020

  •   DEHOUI Lionel

Fondato nel 1857, Banco Santander è la prima banca in Spagna. È anche uno dei più grandi gruppi bancari in Europa. Nel 2020, l'attività del gruppo è stata pesantemente colpita dalla crisi sanitaria del Covid-19. La pandemia ha colpito l'intero settore bancario durante l'anno. Scoprite di più sulla performance dell'azienda nel 2020 nelle righe seguenti.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500
Capitalizzazione, dividendi, fatturato e risultati di Banco Santander nel 2020
Immagine: ©avictorero/123RF.COM

Aggiornamento sull'attività del gruppo nei primi due trimestri del 2020

All'inizio dell'esercizio 2020, il gruppo bancario Banco Santander ha visto la sua attività fortemente colpita dalla pandemia Covid-19. Durante il primo trimestre, i risultati della banca sono stati influenzati da accantonamenti straordinari relativi alla crisi sanitaria. Nei primi tre mesi del 2020, la società ha registrato un utile netto di 331 milioni di euro.

Questo era l'82% in meno rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Da gennaio a marzo 2020, il gigante bancario spagnolo ha messo da parte 1,6 miliardi di euro di accantonamenti per far fronte alle insolvenze dei prestiti che potrebbero essere causate dalla crisi economica legata all'epidemia di coronavirus.

Inoltre, nel secondo trimestre del 2020, l'attività del gruppo si è svolta nel mezzo della prima ondata (in Europa) dell'epidemia. Questo ha fatto precipitare i conti dell'azienda in rosso. Infatti, per tutto questo trimestre, ha registrato una perdita netta di 11,13 miliardi di euro, una prima nella storia dell'azienda.

Nei primi sei mesi del 2020, la banca ha registrato una perdita netta di 10,8 miliardi di euro. Nel Q2-2020, il reddito bancario netto, equivalente al fatturato, è stato di 11,8 miliardi di euro.

 

Risultati del terzo trimestre e del quarto trimestre 2020

Dopo una pesante perdita nel trimestre precedente, Banco Santander è tornato all'utile nel Q3 2020. La banca ha beneficiato della ripresa della sua attività. Quest'ultimo ha raggiunto livelli pre-pandemici. Durante questo periodo, i gruppi bancari europei hanno continuato ad essere penalizzati da tassi d'interesse storicamente bassi.

Allo stesso tempo, sono costretti a continuare a ridurre i costi a causa della crisi economica causata dalla pandemia di Covid-19. Per l'intero Q3-2020, l'azienda ha visto il suo profitto netto (quota del gruppo) triplicare su base riportata. Tuttavia, il suo utile netto sottostante è sceso del 18% a 1,75 miliardi di euro.

Questo calo è dovuto principalmente agli accantonamenti legati alla crisi sanitaria. Il mercato si aspettava un risultato operativo di 1,06 miliardi di euro per il trimestre in esame. All'epoca, altri rapporti hanno rivelato che il gruppo stava progettando di tagliare quasi 3.000 posti di lavoro, o circa l'11% della sua forza lavoro in Spagna.

In effetti, l'azienda stava pianificando questi tagli di posti di lavoro a causa degli effetti negativi dell'epidemia, ma anche a causa del passaggio alle piattaforme digitali. Inoltre, nel quarto trimestre del 2020, la banca ha visto il suo utile netto scendere del 90% a 277 milioni di euro.

Questo è stato inferiore alle aspettative del mercato di una media di 526 milioni di euro. Nel Q4-2020, il reddito netto da interessi (NII) ammontava a 8,02 miliardi di euro. 8,02 miliardi, con un calo del 9,3% su base annua. Infatti, questo indicatore è utilizzato per determinare la differenza tra il reddito da prestiti e il costo dei depositi.

 

Perdita netta per tutto il 2020

Il gigante bancario spagnolo Banco Santander ha chiuso l'anno 2020 con enormi perdite. Per tutto l'anno, il gruppo ha registrato una perdita netta di 8,7 miliardi di euro. Ciò è dovuto principalmente agli accantonamenti e alle svalutazioni di attività causate dall'epidemia di Coronavirus.

Si tratta di un forte calo registrato dalla banca. Tuttavia, questo risultato era in linea con le stime del mercato, che si aspettavano una perdita netta di 8,65 miliardi di euro per l'anno in esame.

Nell'anno 2020, l'azienda ha messo da parte più di 12 miliardi di euro di accantonamenti per coprire il rischio di prestiti non pagati. Questo importo è aumentato del 47% rispetto all'anno precedente. Dovrebbe permettere al Banco Santander di coprire il mancato rimborso dei prestiti concessi ai suoi clienti (individui e aziende). Ciò è dovuto alla pandemia che ha causato un calo dell'attività economica mondiale nel 2020.

Nella seconda metà di quest'anno, il gruppo ha visto segni di ripresa. Infatti, le misure restrittive per contrastare l'epidemia di coronavirus sono state allentate rispetto al loro livello in primavera.

Nei dodici mesi del 2020, la principale banca spagnola ha registrato un reddito bancario netto, equivalente al fatturato, di 31,9 miliardi di euro. È sceso del 9,3% rispetto al livello dell'anno precedente.

 

Declassamento di alcune filiali del gruppo

Di fronte alle terribili prospettive dell'economia mondiale, Banco Santander è stato costretto ad adottare misure significative. Uno di questi è il declassamento del valore di diverse filiali della società, in particolare nel Regno Unito.

Il gruppo ha operato nel Regno Unito dagli anni 2000 comprando diverse piccole banche a un costo significativo. Tuttavia, gli obiettivi di profitto previsti dalla società per queste acquisizioni non sono stati raggiunti.

I profitti attesi da queste acquisizioni sono stati colpiti dalla crisi sanitaria. In effetti, la pandemia ha avuto un impatto negativo sui conti per più di 10 miliardi di euro. Inoltre, il gruppo ha stimato che la ripresa economica dovrebbe essere effettiva nel 2021. Questo dovrebbe essere aiutato dal successo della campagna di vaccinazione contro il coronavirus.

 

Dividendo del Banco Santander e capitalizzazione di mercato nel 2020

Il gruppo Banco Santander è una delle principali banche in Europa che paga un dividendo ai suoi azionisti. Questa cedola è stata pagata senza interruzione per 21 anni. Per l'esercizio 2020, il consiglio di amministrazione della società ha deciso di distribuire un dividendo in contanti di 2,75 centesimi di euro per azione.

Le azioni Santander sono anche molto popolari sui mercati azionari. È quotata alla Borsa di Madrid. L'azienda è anche inclusa nell'indice borsistico nazionale IBEX 35. Nel 2020, la sua capitalizzazione di mercato è stata stimata a più di 50 miliardi di euro.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com