Capitalizzazione, dividendi, fatturato e risultati di AT&T nel 2020

  •   DEHOUI Lionel

Il gruppo americano At&t continua a fare forti sforzi per mantenere il suo titolo di gigante delle telecomunicazioni negli Stati Uniti. L'azienda continua ad aumentare il numero di clienti per le sue varie offerte di servizi. Questo è stato il caso dell'anno fiscale 2020. Tuttavia, la crisi sanitaria di Covid-19 non ha risparmiato l'operatore di telecomunicazioni nella conduzione dei suoi affari. Per tutto l'anno, il suo fatturato ha raggiunto i 171 miliardi di dollari.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500
Capitalizzazione, dividendi, fatturato e risultati di AT&T nel 2020
Immagine: ©Jonathan Weiss/123RF.COM

Primo trimestre colpito dalla crisi sanitaria per AT&T

La crisi sanitaria ha pesato molto sugli affari del gruppo At&T all'inizio dell'anno finanziario 2020. Nei primi tre mesi di quest'anno, ha registrato un fatturato di 42,8 miliardi di dollari. Le vendite sono arrivate al di sotto delle aspettative del mercato di 44,2 miliardi di dollari.

Nel primo trimestre del 2020, l'EPS rettificato della società è stato di 84 centesimi per azione. Il mercato cercava 85 centesimi per azione. Inoltre, la divisione WarnerMedia è stata pesantemente colpita dalla pandemia. Questo ha causato un calo delle sue entrate. Hanno raggiunto 7,4 miliardi di dollari per il trimestre, rispetto agli 8,4 miliardi di dollari del Q1-2019.

Nel Q1-2020, il gruppo ha perso 897.000 abbonati alla pay-TV. Allo stesso tempo, il suo servizio di "streaming" ha perso 138.000 abbonati. Alla fine del trimestre, l'operatore di telecomunicazioni aveva 18,6 milioni di abbonati alla pay-TV, rispetto ai 19,5 milioni alla fine di dicembre 2019.

 

Performance nel secondo trimestre del 2020

Per il secondo trimestre del 2020, il gruppo At&t ha raggiunto un fatturato di 41 miliardi di dollari. Questo era quasi in linea con le aspettative del mercato di 41,02 miliardi di dollari per il periodo. L'operatore di telecomunicazioni ha registrato utili per azione di 0,83 dollari per il trimestre.

È arrivato al di sopra delle aspettative del mercato. Il mercato si aspettava un valore di 0,79 dollari. Inoltre, l'azienda è stata colpita dalla pandemia di Covid-19 sul suo business durante il trimestre. Sul lato mobile, il fornitore di servizi telefonici statunitense ha perso 151.000 utenti di telefonia mobile postpaid.

Alla fine di giugno, il gruppo aveva 171,4 milioni di abbonati wireless, rispetto ai 158,6 milioni dello stesso periodo dell'anno scorso. Per l'intero Q2-2020, ha registrato una perdita netta di 886.000 abbonati. 91.000 di questi erano legati ai programmi Keeping America Connected. Il numero di abbonati alla Premium TV ha raggiunto 17,7 milioni alla fine del trimestre.

Per la sua divisione WarnerMedia, il gruppo ha detto di avere entrate operative di 6,8 miliardi di dollari. Questo era in calo del 22,9% rispetto all'anno precedente. Nel frattempo, gli abbonamenti HBO Max e HBO hanno registrato un totale di 36,3 milioni di utenti alla fine di giugno 2020, rispetto ai 34,6 milioni al 31 dicembre 2019.

 

I risultati del terzo trimestre 2020 di AT&T

Nonostante l'impatto della crisi sanitaria, l'operatore di telecomunicazioni At&t ha consegnato risultati migliori del previsto nel terzo trimestre del 2020. Per tutto il periodo, le entrate trimestrali del gruppo hanno raggiunto 42,34 miliardi di dollari. Questo è stato superiore alle stime del mercato di 41,61 miliardi di dollari.

Per il Q3-2020, l'azienda ha riportato un utile rettificato per azione di 76 centesimi. Questo è in linea con le aspettative del mercato. Durante il trimestre, il gigante delle telecomunicazioni ha registrato aggiunte nette di abbonati di 245.000 per i servizi prepagati. Al contrario, il numero di abbonati postpaid ha raggiunto 1,1 milioni.

 

Revisione del business del gruppo nel 4° trimestre 2020

Nel quarto trimestre del 2020, il gruppo americano At&t ha riportato risultati che hanno superato tutte le aspettative. Negli ultimi tre mesi di quest'anno, il suo fatturato è stato di 45,7 miliardi di dollari. Questo è stato superiore alle aspettative del mercato di un fatturato trimestrale di 44,55 miliardi di dollari.

L'utile per azione rettificato per l'ultimo trimestre del 2020 è stato di 0,75 dollari. Il mercato si aspettava una cifra di 0,73 dollari. Nel Q4-2020, il gruppo ha aggiunto 800.000 utenti mobili postpagati.

Per l'intero anno 2020, il gigante delle telecomunicazioni ha registrato 1,5 milioni di aggiunte nette di telefoni. Questo è il più alto totale annuale del gruppo dal 2011. Nell'ultimo trimestre dell'anno, la banda larga nazionale ha continuato il suo slancio di crescita.

A questo livello, la società ha registrato 273.000 aggiunte nette per la sua offerta 'Internet in fibra'. Durante il Q4-2020, il business di WarnerMedia ha visto i ricavi scendere del 9,5% a 8,5 miliardi di dollari. Questo declino è stato dovuto principalmente alla perturbazione causata dall'epidemia di coronavirus.

D'altra parte, la società ha visto il suo servizio di streaming HBO Max continuare a crescere, raggiungendo 17,2 milioni di nuove attivazioni per l'anno. Questi hanno permesso alla società di avere più di 41 milioni di abbonati americani per HBO Max e HBO alla fine di dicembre 2020. A livello globale, gli abbonati HBO hanno raggiunto i 61 milioni.

 

Dividendo AT&T e capitalizzazione di mercato nel 2020

Il gruppo At&T è una delle aziende che paga i dividendi ai suoi azionisti. Per 37 anni, questa cedola è sempre stata pagata e non è mai stata interrotta. È anche rimasto invariato per 17 anni. Infatti, il dividendo della società per l'esercizio 2020 è di 2,08 dollari per azione.

Inoltre, At&t ha una forte presenza nei mercati azionari. L'azienda è quotata alla Borsa di New York. Nel 2020, la sua capitalizzazione di mercato è stata stimata a 177,07 miliardi di dollari.

 

Informazioni sul gruppo AT&T

Fondata nel 1983 e con sede a Dallas, AT&T è una società americana di telecomunicazioni, mass media e tecnologia. L'azienda è riconosciuta come il più grande fornitore di servizi telefonici locali e a lunga distanza e xDSL negli Stati Uniti.

È il secondo più grande operatore mobile. L'attività dell'azienda è organizzata intorno a due divisioni. Il primo è quello dei servizi di telefonia mobile. Il secondo è la telefonia fissa e i servizi via cavo. Inoltre, il gruppo ha una forza lavoro di quasi 230.000 dipendenti.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com