Capitalizzazione, dividendi, fatturato e risultati di Amazon nel 2020

  •   DEHOUI Lionel

Fondata nel 1994 e con sede a Seattle, USA, Amazon è una società americana specializzata nella vendita online. È una delle aziende più potenti del mondo di Internet, conosciuta con l'acronimo GAFA (Google, Amazon, Facebook, Apple). L'attività del gruppo è cresciuta notevolmente l'anno scorso. Scopri di più sui risultati annuali del gigante dell'e-commerce per l'anno finanziario 2020 qui.  

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Crescita delle entrate e degli utili nel 2020

Per l'intero anno fiscale 2020, Amazon ha visto un significativo aumento delle vendite nette. Questo si traduce in un fatturato annuo di 386,1 miliardi di dollari (circa 320 miliardi di euro), rispetto ai 280,5 miliardi di dollari dell'anno fiscale 2019. Questo rappresenta una crescita anno su anno del 38%.

Nell'arco dei dodici mesi del 2020, il fatturato del gigante dei negozi online ammonta a quasi 197 miliardi di dollari. Questo si traduce in un margine netto di poco più di 80 miliardi di dollari. I servizi cloud e i negozi fisici hanno generato un fatturato di circa 106 miliardi di dollari l'anno scorso.

Il gigante dell'e-commerce ha anche registrato un aumento dei profitti. Questi sono quasi raddoppiati rispetto al livello dell'anno precedente. Nel 2020, il gruppo ha realizzato un utile netto annuale di 21,3 miliardi di dollari, rispetto agli 11,6 miliardi dell'anno precedente.

L'utile operativo è aumentato di anno in anno a 22,9 miliardi di dollari nel 2020, rispetto ai 14,5 miliardi di dollari dell'anno precedente. Per regione geografica, gli Stati Uniti rimangono il più grande mercato del gruppo con un fatturato di 263,5 miliardi di dollari nel 2020 (68% del totale delle vendite annuali).

Nel continente europeo, la Germania e il Regno Unito, i principali mercati dell'azienda, hanno generato un fatturato di 29,6 miliardi di dollari e 26,5 miliardi di dollari rispettivamente nel 2020. Inoltre, ha generato 20,5 miliardi di dollari di vendite in Giappone l'anno scorso.

 

Struttura finanziaria alla fine dell'anno fiscale 2020

Il patrimonio totale di Amazon alla fine dell'anno fiscale 2020 è stimato in 321 miliardi di dollari. Le attività finanziarie della società ammontano a 43 miliardi di dollari. Al 31 dicembre 2020, la società ha 42 miliardi di dollari in contanti.

D'altra parte, ha passività valutate a 228 miliardi di dollari. Questi sono composti principalmente da un debito operativo stimato a 73 miliardi di dollari e da un debito finanziario a lungo termine di 32 miliardi di dollari. Alla fine del 2020, il patrimonio netto della società era di 93 miliardi di dollari.

 

Amazon supera il traguardo del milione di dipendenti nel 2020

La tendenza al rialzo di Amazon nel 2020 è evidente anche nel numero di dipendenti. Dall'inizio di quest'anno fino a ottobre, il principale rivenditore online del mondo ha assunto quasi 430.000 (427.300 per la precisione) nuovi dipendenti.

In totale, il gruppo americano ha circa 1,2 milioni di dipendenti in tutto il mondo. Solo in Francia, il numero di dipendenti della società è stimato in quasi 10.000. Con le dimensioni della sua forza lavoro, Amazon è al terzo posto nella classifica dei più grandi datori di lavoro del mondo.

È davanti al gigante della vendita al dettaglio Walmart (2,2 milioni di dipendenti) e alla compagnia petrolifera cinese China National Petroleum (1,34 milioni di dipendenti). A questo ritmo di assunzioni (di 400.000 persone ogni anno), l'e-tailer potrebbe prendere il primo posto in questa classifica entro i prossimi tre anni.

Inoltre, va notato che questo numero totale di dipendenti Amazon non tiene conto dei lavoratori temporanei che vengono ad aiutare i dipendenti dell'azienda alla fine dell'anno. Infatti, ce n'erano circa 100.000 nel 2020. Inoltre, gli autisti (quasi 500.000) non sono inclusi in questa forza lavoro. Queste sono le persone a cui l'azienda subappalta le sue consegne.

 

Dividendo e capitalizzazione di mercato nel 2020

Amazon è uno dei giganti americani della tecnologia che non pagano ancora dividendi ai loro azionisti. Questa scelta del gigante dell'e-commerce è in parte dovuta alla sua attenzione alla crescita delle vendite. Di conseguenza, la società non ha pagato un dividendo per l'esercizio 2020.

Delle società GAFA (Google, Amazon, Facebook, Apple), solo Apple paga attualmente un dividendo. L'azienda ha iniziato a pagare i dividendi solo nel 2012. Da allora, Apple ha fatto in modo di pagare regolarmente i suoi dividendi. Ad esempio, per l'anno finanziario 2020, il gruppo ha pagato un dividendo di 0,80 dollari per azione.

Dopo 21 anni di creazione, Amazon ha raggiunto una capitalizzazione di mercato di 1.000 miliardi di dollari. Nel 2020, la società statunitense ha superato la soglia dei 1,5 trilioni di dollari guadagnando altri 500 miliardi di dollari.

Nel 2020 (alla fine di novembre), la capitalizzazione di mercato di Amazon è stimata a 1.661 miliardi di dollari. Come promemoria, l'azienda è stata quotata al NASDAQ nel maggio 1997.

 

Confronto del prezzo delle azioni Amazon con Google sui risultati del 2020

Come il business di Amazon, anche quello di Google è cresciuto significativamente nel 2020. Per tutto l'anno, la società ha generato un fatturato di 182,5 miliardi di dollari, in aumento del 13% rispetto all'anno precedente. Tuttavia, questo era ben al di sotto del fatturato registrato dal primo rivenditore online del mondo (386,1 miliardi di dollari).

Nell'anno finanziario 2020, la società ha registrato un utile netto di 40,3 miliardi di dollari, in aumento del 20% rispetto all'anno precedente. In questo senso, Amazon non ha fatto meglio di Google. I profitti (21,3 miliardi di dollari) registrati dall'e-tailer superano leggermente quelli del gruppo californiano.

Nel 2020 (alla fine di ottobre), la capitalizzazione di mercato di Google è valutata a 1.113 miliardi di dollari. Tra le società del GAFA, Amazon è davanti alla società di servizi tecnologici degli Stati Uniti in termini di capitalizzazione di mercato.

Lo specialista dell'e-commerce è al secondo posto, mentre Google è al terzo. Apple prende il primo posto sul podio.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com