Capitalizzazione, dividendi, fatturato e risultati di Alstom nel 2020

  •   DEHOUI Lionel

Fondata nel 1928, Alstom è una società francese che opera nel settore dei trasporti, soprattutto ferroviari. Il gruppo è presente in oltre 60 paesi. Ha quasi 38.900 dipendenti in tutto il mondo. Il suo esercizio 2020/21 copre il periodo dal 1° aprile 2020 al 31 marzo 2021. Di seguito è riportato un dettaglio dei risultati dell'azienda per questo anno finanziario.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Le vendite di Alstom nel 2020/21

Per l'esercizio 2020/21, il gruppo Alstom ha generato un fatturato di 8,8 miliardi di euro, rispetto agli 8,2 miliardi di euro del 2019/20. Su base dichiarata, si tratta di una crescita del 7% su base annua. Su base comparabile, mostra un moderato calo organico del 4% rispetto all'anno precedente.

Questa cifra tiene conto del contributo di due mesi di Bombardier Transportation per un importo di 1,12 miliardi di euro. Inoltre, il calo organico delle vendite è dovuto principalmente all'impatto della crisi sanitaria Covid-19 (in particolare il primo contenimento) sull'attività della società nel Q1-2020/21.

Nel complesso, il Gruppo ha sperimentato una normale ripresa degli affari nella seconda metà dell'anno in esame.

 

Dettagli del fatturato per attività del gruppo

Per l'intero anno fiscale 2020/21, il business del materiale rotabile ha generato un fatturato di 4,5 miliardi di euro. 4,5 miliardi, in calo dell'1% su base organica. Riflette anche la normalizzazione delle attività industriali nella seconda metà dell'anno e il ramp-up dei grandi progetti Rolling Stock.

1,56 miliardi per l'anno finanziario 2020/21. 1,56 miliardi per l'esercizio 2020/21, un aumento del 3% su base organica. Tuttavia, riflette un calo moderato legato a un ritardo nell'installazione dei prodotti sui siti durante il primo contenimento. Questa divisione è cresciuta nella seconda metà di questo esercizio.

1,74 miliardi nel 2020/21, con una crescita organica del 2%. Questa buona performance è stata ottenuta nonostante il calo del traffico ferroviario, in particolare nel primo trimestre.

Da parte sua, l'attività Sistemi ha registrato un fatturato di 947 milioni di euro al 31 marzo 2021. 947 milioni al 31 marzo 2021, con un forte calo organico del 32%. Ciò è dovuto principalmente alla prevista decelerazione del progetto dei sistemi a Riyadh. Questa diminuzione si spiega anche con la conclusione del contratto di Dubai e il completamento di un contratto a Panama.

 

Performance annuale di altri indicatori finanziari

Per l'intero anno 2020/21, il Gruppo Alstom ha registrato un utile operativo rettificato di 645 milioni di euro. 645 milioni, compreso il contributo di Bombardier Transportation e l'impatto sfavorevole della crisi sanitaria del coronavirus. Il margine operativo è stato del 7,3% a livello aziendale.

Sul perimetro storico di Alstom, è uscito l'8%. Per la portata storica di Bombardier Transportation, il margine operativo era del 2,7%. Per l'anno finanziario 2020/21, il produttore di attrezzature ferroviarie ha generato un utile netto rettificato (da operazioni continue, quota del gruppo) di 301 milioni di euro, rispetto ai 457 milioni di euro dell'anno precedente.

Questo indicatore tiene conto di diverse voci eccezionali che sono in parte legate all'acquisizione di Bombardier Transportation. L'utile netto da operazioni continue (quota del gruppo) è stato di 240 milioni di euro nel 2020/21. Include l'effetto delle perdite di valore sulle attività valutate al momento dell'allocazione del prezzo di acquisto. Questi sono stimati in 61 milioni di euro (dopo le tasse).

 

Circa gli ordini nel 2020/21

Per l'intero anno 2020/21, la raccolta ordini di Alstom ha raggiunto i 9,1 miliardi di euro, rispetto ai 9,9 miliardi di euro al 31 marzo 2020. 9,9 miliardi al 31 marzo 2020, il che rappresenta un calo organico del 14% su base annua. 664 milioni per il contributo di due mesi di Bombardier Transportation.

In un contesto senza precedenti segnato dalla crisi sanitaria Covid-19, questo livello di ordini è stato raggiunto grazie alla forte ripresa delle attività commerciali. Va notato che queste attività sono state rallentate nel H1-2020/21.

Sul perimetro storico di Alstom, il rapporto libro-vendite era forte, superiore a 1. Su base aziendale, questo indicatore ha raggiunto 1,04 nel 2020/21. Alla fine dell'anno, il portafoglio ordini del gruppo ammontava a 74,5 miliardi di euro.

 

Struttura finanziaria a fine marzo 2021

Il Gruppo Alstom ha riportato un forte bilancio per quanto riguarda la sua posizione finanziaria. Per l'anno finanziario 2020/21, il free cash flow della società era negativo per 703 milioni di euro. Sul perimetro storico di Bombardier Transportation, include un contributo negativo di 751 milioni di euro. Sul perimetro storico di Alstom, ha beneficiato di un contributo positivo di 48 milioni di euro.

Il flusso di cassa in uscita sul perimetro storico di Bombardier Transportation è in particolare legato a una serie di voci. Questi sono il pagamento dei fornitori, l'annullamento di certe pratiche di gestione del capitale d'esercizio e un effetto graduale sul capitale d'esercizio.

Sul suo perimetro storico, Alstom ha registrato un notevole miglioramento del flusso di cassa nella seconda metà del 2020/21. Questo è illustrato in particolare da un'accelerazione delle consegne. Inoltre, l'acquisizione di ordini è cresciuta fortemente in questo periodo.

Alla fine dell'esercizio finanziario 2020/21, la liquidità disponibile ammonta a 1.250 milioni di euro. Inoltre, il gruppo industriale ha 3.250 milioni di euro di linee di credito revolving non utilizzate. Pertanto, alla fine di marzo 2021, le risorse di cassa hanno raggiunto i 4.500 milioni di euro.

Al 31 marzo 2021, la società aveva una posizione di cassa netta (debito netto) di 899 milioni di euro, rispetto ai 1.178 milioni di euro dell'anno precedente. Ciò è dovuto principalmente al flusso di cassa libero dell'azienda e all'acquisizione di Bombardier Transportation. Alla fine dell'esercizio 2020/21, il patrimonio netto del gruppo ammonta a 9.117 milioni di euro, rispetto ai 3.328 milioni di euro alla fine dell'esercizio 2019/20.

 

Dividendo e capitalizzazione di mercato di Alstom nel 2020

L'assemblea generale annuale degli azionisti della società si è tenuta il 28 luglio 2021. Durante questa riunione, il Consiglio di Amministrazione di Alstom ha proposto il pagamento di un dividendo di 0,25 euro per azione per l'esercizio 2020/21. Questo corrisponde a un payout ratio del 31% dell'utile netto rettificato (quota del Gruppo).

Inoltre, il Gruppo Alstom è attivo sui mercati azionari. La società è quotata su Euronext alla Borsa di Parigi. Dal 21 settembre 2020, è stato incluso nell'indice borsistico CAC 40. Alla fine di agosto 2020, la sua capitalizzazione di mercato è di 10,6 miliardi di euro.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com