Capitalizzazione, dividendi, fatturato e risultati di Allianz nel 2020

  •   DEHOUI Lionel

Considerato come una delle più importanti compagnie di assicurazione del mondo, il gruppo Allianz ha avuto un anno difficile nel 2020. In effetti, la compagnia non è stata risparmiata dalla crisi sanitaria del coronavirus che ha colpito l'intero settore assicurativo durante quest'anno. Di conseguenza, l'attività dell'assicuratore tedesco ha visto un forte calo rispetto all'anno precedente.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Risultati migliori del previsto nel quarto trimestre del 2020

Nell'ultimo trimestre del 2020, il fatturato del gigante assicurativo tedesco Allianz è stato di 35,6 miliardi di euro, in leggero aumento dello 0,3%. In questo periodo, la quota di utile netto del gruppo ha raggiunto 1,817 miliardi di euro. È sceso del 2,2% rispetto al Q4 dell'anno precedente.

Tuttavia, è stato del 3,7% superiore alle previsioni del mercato. L'utile operativo è aumentato dell'8,2% nel Q4-2020 a 2,975 miliardi di euro. Inoltre, la crescita dell'attività osservata in questo trimestre è stata sostenuta dalla buona dinamica del segmento Life/Health.

Nel quarto trimestre del 2020, questa divisione ha registrato un utile operativo di 1,429 miliardi di euro, in aumento del 10,1%. Ha sovraperformato il mercato del 3,8%. Questa performance riflette il miglioramento dei margini di investimento nel settore vita negli Stati Uniti e in Germania.

Di conseguenza, questo segmento ha visto il suo fatturato aumentare del 2% su base annua a 20,9 miliardi di euro nel 4° trimestre 2020.

 

Performance degli indicatori chiave del gruppo nel 2020

Per l'esercizio 2020, l'assicuratore tedesco Allianz ha generato un fatturato annuo di 140 miliardi di euro, rispetto ai 142,4 miliardi del 2019. È quindi sceso dell'1,3% nel periodo di un anno. Questo calo è dovuto principalmente all'impatto della crisi sanitaria di Covid-19 sull'attività del gruppo durante questo anno.

Per i dodici mesi completi del 2020, la compagnia assicurativa ha registrato un utile netto di 6,8 miliardi di euro, rispetto ai 7,9 miliardi di euro alla fine dell'anno precedente. 7,9 miliardi alla fine dell'esercizio precedente. Su base annua, ha registrato un calo del 14%. La pandemia di Covid-19 ha inciso sulla performance di questo indicatore per 1,3 miliardi di euro.

Questa enorme perdita causata dall'epidemia di coronavirus è legata ai rimborsi effettuati dal gruppo per varie situazioni. Sono legati a cancellazioni di eventi o sospensioni di attività, e a minori entrate di premi quando i contratti vengono rinnovati.

Per le grandi catastrofi naturali, i rimborsi della compagnia in questo contesto sono stimati a un totale di 880 milioni di euro. Inoltre, l'utile operativo (che indica la performance economica del gruppo) ha raggiunto 10,8 miliardi di euro nel 2020, rispetto agli 11,9 miliardi dell'anno precedente.

Rispetto al 2019, è sceso del 9%. Inoltre, il rapporto di solvibilità è stato anche influenzato da questo contesto senza precedenti segnato dall'epidemia di coronavirus. Infatti, questo indicatore misura la capacità di un'azienda di ripagare i suoi debiti.

Al gigante tedesco delle assicurazioni, ha continuato a scendere. Da un valore del 229% nel 2018, era sceso al 212% nel 2019. Poi è sceso di nuovo al 207% nel 2020. Inoltre, per tutto l'anno in esame, gli attivi in gestione hanno raggiunto un livello storico. Il loro valore è di 2 389 miliardi di euro.

 

L'utile operativo scende per la prima volta in quasi dieci anni

È la prima volta in quasi dieci anni che il Gruppo Allianz registra un calo dell'utile operativo annuale. L'impatto della crisi sanitaria è stato particolarmente sentito su questo indicatore. Per evidenziare l'effetto significativo della pandemia, dobbiamo tornare al 2011 per vedere il calo dell'utile operativo dell'azienda in un anno.

In quel momento, è sceso del 9,3% a 10,75 miliardi di euro. Il calo è stato in parte dovuto al risarcimento dei danni causati dallo tsunami in Giappone. Inoltre, secondo l'assicuratore tedesco, questa perdita registrata nel 2020 può essere spiegata dal calo della domanda dei suoi prodotti di assicurazione viaggi e auto.

In effetti, queste due forme di assicurazione hanno realmente sofferto della nuova situazione imposta dalla pandemia. A causa delle misure restrittive che limitano gli spostamenti, gli individui hanno usato molto poco i loro veicoli. Di conseguenza, non hanno mostrato molto interesse nella produzione delle loro auto.

Anche l'assicurazione di viaggio è stata colpita dalla crisi sanitaria. A causa della chiusura parziale o totale delle frontiere e della riduzione del numero di voli, l'attività turistica è notevolmente rallentata. Di conseguenza, le agenzie di viaggio e le compagnie aeree hanno fatto meno uso di questo tipo di assicurazione.

 

Dividendo Allianz e capitalizzazione di mercato nel 2020

Nonostante i risultati contrastanti nel 2020, il gruppo Allianz non ha deciso di ridurre i dividendi pagati agli azionisti della società. Così, per l'esercizio di quest'anno, il dividendo pagato è di 4 miliardi di euro, ovvero 9,6 euro per azione. Questo è lo stesso importo pagato l'anno precedente.

Essendo una delle maggiori compagnie assicurative in Europa, le azioni del Gruppo Allianz sono molto popolari tra gli investitori e i trader. All'inizio del 2020, la capitalizzazione di mercato della società era di 89,589 miliardi di euro.

 

Il Gruppo Allianz

Fondata nel 1890, Allianz è una società tedesca che opera nel campo delle assicurazioni. Il gruppo è riconosciuto come un importante attore globale e il numero uno in Europa in questo settore. Offre una gamma completa di servizi assicurativi, di assistenza e finanziari.

Si rivolge a individui, aziende, professionisti e autorità locali. Inoltre, l'azienda è il quarto più grande gestore patrimoniale del mondo. L'assicuratore ha circa 150.000 dipendenti in tutto il mondo. Ha una forte presenza in più di 70 paesi.

Il gruppo è anche impegnato a servire quotidianamente più di 100 milioni di clienti.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com