Capire i grafici borsistici

Come si può sperare di realizzare dei profitti speculando in borsa senza capire i grafici borsistici? In effetti è impossibile perché l’interpretazione di questi grafici è indispensabile per qualunque analisi tecnica dei quotazioni.  Ma se vi sembra sempre troppo complicato comprendere questi grafici, questo articolo vi farà certamente cambiare opinione. Ecco infatti alcune spiegazioni semplici sul funzionamento di questi grafici, sui vari tipi di visualizzazione che potrete incontrare e sulla maniera di interpretarli.   

Iniziare a trattare in Borsa online
Capire i grafici borsistici
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 80.6% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.
Valutazione: 4.29 24 voti

 

L’importanza dei grafici borsistici

Quale che sia la piattaforma di trading o il sito di informazioni borsistiche che utilizzate, incontrerete sempre dei grafici borsistici.

Questo proliferare di grafici è dovuto in realtà all’importanza della loro interpretazione per capire la dinamica che spinge un attivo verso l’alto o verso il basso. Un solo valore espresso in un momento specifico non dà infatti nessuna indicazione sulla tendenza.

Mentre questo stesso valore posizionato su un grafico permette di conoscere la tendenza in questione e perfino le tendenze a più lungo termine.

Prima di realizzare un qualsiasi investimento borsistico, è bene quindi osservare i dati storici dei valori dell’attivo in oggetto per sapere quali sono state le performance della società che lo ha emesso nel quotazione degli anni, dei mesi o delle settimane precedenti.

Più chiaramente, l’analisi dei grafici borsistici è la base stessa dell’analisi tecnica e permette quindi di prendere le migliori decisioni nei migliori momenti, basandosi su fatti concreti ed osservati nel passato.

 

I grafici continui

Il grafico continuo è senz’altro il più accessibile di tutte le tipologie di grafico ed  è perciò particolarmente adatto ai principianti.

Vengono così chiamati per la semplicissima ragione che la curva che visualizzano è continua.

L’asse orizzontale del grafico indica il tempo e l’asse verticale indica il livello del valore.

Questa curva continua rappresenta i valori di chiusura dell’attivo seguiti ogni giorno o ogni ora.

Questi valori vengono poi collegati tra loro formando una curva continua.

 

I grafici a barre

I grafici a barre permettono all’investitore di conoscere contemporaneamente diversi dati relativi al valore dell’attivo.

Oltre al valore di chiusura indicano anche i più alti e i più bassi della seduta e il quotazione di apertura.

La parte alta di ogni barra corrisponde al livello più alto raggiunto e quella bassa al livello più basso raggiunto. Il tratto orizzontale situato a destra della barra indica  il valore di chiusura e quello situato a sinistra quello di apertura.

 

I grafici a candela giapponese

Questa forma di visualizzazione viene dal Giappone ma è stata adattata alla maggior parte dei mercati finanziari per via della qualità e della quantità degli indicatori. In questo caso non si tratta più di visualizzare delle barre ma delle candele. Queste candele indicano gli stessi elementi delle barre ovvero il valore di apertura, il valore di chiusura, il valore più alto e il più basso raggiunti.

Ma questa visualizzazione permette anche di tenere conto di un altro criterio di analisi. A seconda del colore della candela visualizzata, infatti, è possibile sapere se il valore dell’attivo è aumentato nel quotazione di questo periodo, nel qual caso la candela è bianca o verde, o se invece è sceso, nel qual caso la candela è nera o rossa.

 

Come leggere i volumi sui grafici borsistici?

La maggior parte dei grafici borsistici che abbiamo presentato permettono anche di conoscere i volumi scambiati. Questi volumi vengono espressi per mezzo di bastoncini situati nella parte bassa del grafico, ovviamente con una scala diversa da quella del tempo.

Iniziare a trattare in Borsa online*
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 80.6% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.