Cos’è il calendario economico?

Il calendario economico è senza dubbio uno degli alleati più preziosi dei trader Forex perché permette di individuare i migliori indicatori su numerose valute.  

Trattate con un’calendario economico!
Cos’è il calendario economico?
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 80.6% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.
Valutazione: 4.24 17 voti

 

Il calendario economico: cos'è?

Il calendario economico è in un certo senso un'agenda nella quale sono segnalati tutti gli eventi economici importanti così come certi eventi politici che possono avere un'influenza sui corsi delle valute.

È grazie al calendario economico che si conoscono in anticipo le date dei prossimi eventi significativi il che permette di prevedere gli effetti annuncio e quindi di anticipare le accelerazioni o le inversioni di tendenza.

É quindi fortemente consigliato di consultarlo con attenzione per svelare le migliori opportunità future.

 

Come interpretare il calendario economico?

Quasi tutti i calendari economici che troverete online sono presentati in forma di tabella. I dati sono riportati per data in ordine. In genere sono presenti varie colonne tra cui:

  • Il nome dell'evento atteso
  • L'ora dell'evento
  • Il livello di importanza dell'evento (solo in alcuni calendari)
  • Il valore legato all'evento
  • Il valore precedente
  • Il valore di consenso (o valore previsto)

Alcuni calendari economici giungono fino ad indicare l'attivo su cui avrà effetto l'annuncio.

L'interpretazione del calendario economico concentra in ciò tutta la sua importanza. Per questo dovete tener conto soprattutto della differenza tra il valore di un evento e il suo valore precedente aiutandovi con il valore di consenso. É la differenza tra il valore di consenso e il valore reale che determinerà la direzione di evoluzione dell'attivo.

 

Gli indicatori del calendario economico da non perdere

Ovviamente non tutti gli indicatori contenuti nel calendario economico vi interessano. Bisogna quindi essere in grado di trovare, nel caso in cui il calendario che utilizzate non lo menzioni, l'attivo su cui la notizia avrà degli effetti e il livello di questi ultimi.

 

Per il trading nel Forex ricordiamo soprattutto i seguenti indicatori:

  • I tassi d'interesse. Vengono fissati dalle grandi banche centrali in seguito a riunioni di politica monetaria e influenzano in modo molto marcato le coppie di valute. Di solito questi tassi restano invariati.
  • Il PIL. É anch'esso un indicatore indispensabile nel senso che rappresenta genericamente la totalità delle ricchezze prodotte annualmente da un paese o da un gruppo di paesi. Una variazione importante di tale cifra comporta  di norma dei movimenti significativi.
  • L'indice dei prezzi al consumo. Anche chiamato "IPC", permette di valutare il livello dell'inflazione in un paese o in una zona geografica basandosi sui salari, sulla popolazione attiva e sulla disoccupazione.
  • Le vendite al dettaglio. Permettono, allo stesso titolo che i prezzi al consumo, di valutare il livello del potere di acquisto di un paese e, quindi, la sua inflazione. Serve principalmente a prevedere i movimenti futuri di altri indicatori.
  • Le cifre relative a lavoro e disoccupazione. Molto ricercate dagli investitori queste statistiche riflettono generalmente bene il livello di crescita di un paese e possono dunque servire da indicatori di un'eventuale modifica della sua politica monetaria.

Ovviamente, in funzione della coppia di valute che seguite, altri indicatori possono avere la loro importanza. Si sa per esempio che certe valute sono influenzate dalle dinamiche e dagli stock delle materie prime.

Inoltre gli indicatori forniti dal calendario economico non devono mai essere utilizzati da soli ma vanno sempre abbinati alle informazioni fornite dall'analisi fondamentale.

 

Gli altri dati fondamentali che non si trovano nel calendario economico

Sebbene il calendario economico sia una fonte di informazioni molto interessante per investire sui mercati finanziari e per tenersi al corrente sugli avvenimenti che influenzano maggiormente la quotazione degli attivi, alcune informazioni fondamentali possono essere reperite altrove.

Se in particolare, per esempio, trattate delle azioni in Borsa è interessante, se non addirittura saggio, consultare alcuni dati specifici connessi alle pubblicazioni economiche della società che emette i titoli tra i quali i dati su risultati, utili e volume d’affari sono indispensabili.

Potete anche abbonarvi a dei flussi di informazioni sugli attivi che avete l’abitudine di seguire che vi permetteranno di ricevere quotidianamente notizie fresche provenienti dai mercati.

Sappiate anche che sulle piattaforme di trading vengono via via pubblicate delle news dai mercati accessibili gratuitamente per i trader iscritti.

 

Si può utilizzare unicamente il calendario economico per realizzare una strategia?

Sebbene il calendario economico sia uno strumento indispensabile alla realizzazione di una strategia di investimento, non basta per ottenere dei guadagni sicuri sui mercati. il calendario economico deve infatti essere utilizzato di preferenza in parallelo all’analisi tecnica.

Infatti, se è vero che gli avvenimenti ed i dati fondamentali influenzano notevolmente la quotazione degli attivi, non si deve dimenticare che gli investitori basano le proprie strategie anche sui dati grafici e tecnici. Sarebbe quindi un errore il non tenere conto di questi dati.

Un’analisi completa ed efficace è quindi un sapiente mix di analisi tecnica e di analisi fondamentale effettuate grazie al calendario economico e ad altri strumenti come i segnali di trading o gli indicatori tecnici.

Utilizzare un’calendario economico per trattare online

Come detto in precedenza, la maggior parte dei broker propongono ogni settimana delle agende borsistiche in cui troverete gli eventi importanti del mercato borsistico. Raggiungete uno di tali broker per trattare utilizzando questa agenda.

Trattate con un’calendario economico!*
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 80.6% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.