Caduta di LVMH sul margine operativo nel primo semestre dell'anno

  •   Le 30/07/2020 à 12h43
  •   DEHOUI Lionel

A causa della crisi sanitaria causata dalla pandemia di coronavirus, le attività del gigante francese dei beni di lusso LVMH hanno subito alcuni sconvolgimenti. La situazione ha avuto un forte impatto sui risultati del primo semestre. In effetti, la relazione del primo semestre di quest'anno rivela che ha registrato un calo sanguinoso del margine operativo in anticipo rispetto alle previsioni.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

I risultati di LVMH nel primo semestre dell'anno

Infatti, martedì mattina, il mercato azionario francese ha registrato diversi cali nella classifica delle entità che sono azionisti del CAC 40. In primo luogo, la prima notifica riguarda il colosso LVMH la cui quota è diminuita considerevolmente del 4,23%, ovvero l'equivalente di 384,4 euro per azione.

Nella stessa ondata c'era anche il suo concorrente Kering, che è sceso liberamente dell'1,24%, mentre Hermes si è ritirato dal forum con un calo dell'1,95%.

Alla vigilia dell'incidente borsistico, i risultati del primo semestre annunciati annunciavano già le maggiori delusioni registrate dalla società negli ultimi sei mesi.

Di conseguenza, il 38% del fatturato del gruppo in termini organici è sceso a 7,8 miliardi di euro. L'utile operativo è invece sceso al 68%, pari a 1,67 miliardi di euro. Questo stato di cose ha suscitato enormi domande sul web che sono state rapidamente chiarite dagli addetti dell'azienda.

 

Cosa pensano gli analisti

Gli analisti di Cowen e della società ritengono che il fatturato ricevuto nel primo semestre dell'anno sia in linea con le previsioni della società. D'altra parte, aggiungono che il margine operativo contratto non era previsto e che è stata una grande sorpresa per tutta la loro squadra.

Secondo la loro spiegazione, il margine operativo è stato pari a dodici punti percentuali, mentre il management ha fatto un grande sforzo per ridurre le spese. Questo scarso risultato è stato la conseguenza della riduzione dei valori di magazzino dei prodotti invenduti, della diminuzione delle vendite, dei costi fissi e della chiusura di alcuni siti.

 

Informazioni su LVMH

LVMH è il gruppo leader mondiale nel settore dei beni di lusso. Storicamente, le sue origini derivano dalla storia del produttore di pelletteria Louis Vuitton che, nel 1854, creò la casa che porta il suo nome con l'ideale di commercializzare accessori da viaggio rivoluzionari per l'epoca.

Così LVMH è stata creata nel 1987 da Alain Chevalier e Henry Racamier. Il gruppo ha sede in Francia, più precisamente a Parigi. È distributore dei propri prodotti grazie ad una rete di oltre 163.000 collaboratori in tutto il mondo.

Inoltre, l'azienda ha un portafoglio di oltre settanta prestigiosi marchi nel settore dei vini e degli alcolici. Le sue attività si estendono anche alla gioielleria, alla pelletteria, ai profumi e ai cosmetici e alla distribuzione selettiva.

L'azienda è interessata anche alla moda e ai media. Attualmente è gestita dall'uomo d'affari Bernard Arnault, che detiene la maggioranza della società attraverso la holding Christian Dior del gruppo Arnault. Nel 2019 ha realizzato un fatturato di circa 53,7 miliardi di euro.