Borsa di Parigi: il petrolio e la ripresa portano euforia

  •   Le 19/05/2020 à 14h53
  •   DEHOUI Lionel

Questo lunedì, la Borsa di Parigi è euforica sotto l'influenza di diversi fattori. Tra questi la ripresa economica, l'aumento del prezzo del petrolio, ma anche la direzione positiva di Wall Street.

Trattate sul CAC 40 da subito!
80.5% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Borsa di Parigi: il petrolio e la ripresa portano euforia

L'ascesa del CAC 40

Tutti ricordano ancora il valore del CAC 40 dello scorso fine settimana: un leggero aumento dello 0,11%. Ha registrato una perdita settimanale del 6%. Ma questo lunedì, 18 maggio 2020, suonava appena 08H42 GMT quando il CAC 40 avanzato di 103,55 punti per trovarsi a 4.381,18 punti. Un valore che ha dato luogo a varie analisi tra cui quella dell'analista Vincent Boy di IG France.

Per lui, l'atmosfera nei mercati è piuttosto festosa e l'allentamento delle restrizioni osservato fa sperare in un ritorno al consumo. Continua la sua analisi come esperto notificando un fatto notevole sul mercato petrolifero alla vigilia della scadenza di giugno. Vincent Boy scrive che i prezzi dei barili stanno beneficiando di questa febbre degli acquisti che incombe sui mercati.

 

Alcune analisi

E' ovvio che una certa euforia si è impadronita dei mercati lunedì e ha sorpreso tutti. Perché non è in linea né con le fosche previsioni economiche né con le cattive cifre che si accumulano. Ad esempio, il Giappone si è trovato in recessione dopo la Germania, anche se questo non accadeva dal 2015. Ha registrato un successivo calo del PIL (prodotto interno lordo) nei trimestri 1 e 2.

Il capo della banca centrale degli Stati Uniti ritiene che senza il vaccino covid-19 sarebbe difficile ottenere una piena guarigione. Questo è il signor Jerome Powell che parla domenica. Ha detto che potrebbe avere una ripresa già nel terzo trimestre, a condizione che non ci sia una seconda ondata dell'epidemia. Egli vede il tasso di disoccupazione aumentare del 25% e afferma che il PIL potrebbe diminuire del 20-30% nel secondo trimestre.

Background: il responsabile della ricerca economica di Saxo Bank, Christopher Dembik, ha fornito la sua analisi. Ritiene che le preoccupazioni potrebbero aumentare nei prossimi mesi a causa dello scenario collegato (presentato dal PIL). Ma trova quasi impossibile che il tracollo economico continui. Tuttavia, egli prevede un ulteriore forte calo a causa dei prossimi fallimenti.

 

Settori influenzati

Il settore petrolifero è caratterizzato dall'aumento del azione di Total da 5,28% a 32,49 euro. Ciò dimostra chiaramente che la nuova impennata dei prezzi del petrolio è andata a vantaggio di Total. Total sta anche valutando la possibilità di investire in un progetto di cattura della CO2 in Norvegia. Questo è il primo progetto di questo tipo nel settore industriale europeo. Ha in programma di farlo in accordo con Equinor e Shell.

Inoltre, gli annunci governativi di sostegno al settore automobilistico e aeronautico (da presentare entro 15 giorni entro luglio) hanno portato ad alcuni progressi. PSA e Renault hanno progredito rispettivamente del 4,73% a 12,06 euro e del 4,93% a 18,34 euro nel settore automobilistico. Nel settore dell'aviazione, Air France-KLM e Airbus hanno preso rispettivamente lo 0,69 % a 3,95 EUR e il 3,39 % a 50,98 EUR.