BOEING: un'enorme perdita netta nel quarto trimestre

  •   Le 29/01/2021 à 12h11
  •   DEHOUI Lionel

Il gigante aerospaziale statunitense Boeing ha annunciato i suoi risultati per il quarto trimestre del 2020. Questi hanno rivelato una perdita enorme per l'azienda in questo periodo. Questa performance registrata dal gruppo è dovuta in particolare all'attuale crisi sanitaria. Questa crisi ha fatto precipitare l'intero settore in una situazione finanziaria preoccupante.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Fare trading con i CFD su Plus500
BOEING: un'enorme perdita netta nel quarto trimestre

Presentazione dei risultati del Q4 di Boeing

Il produttore aerospaziale e aeronautico Boeing ha riportato risultati quasi scadenti per il suo anno fiscale nel quarto trimestre del 2020. La performance del gruppo americano in questo periodo mostra una colossale perdita netta stimata a 8,44 miliardi di dollari, un calo di 14,65 dollari per azione.

Tuttavia, il gigante aerospaziale statunitense aveva registrato una perdita netta di 1,01 miliardi di dollari un anno prima nello stesso periodo fiscale. Questo equivale a un calo di 1,79 dollari per azione. Su base rettificata, la perdita netta del quarto trimestre di Boeing è stimata a 15,25 dollari.

Questo supera significativamente la previsione di consenso di FactSet di una perdita di 1,64 dollari per azione. Inoltre, i cattivi risultati dell'azienda nel Q4 non sono stati senza impatto sulle vendite. I ricavi sono diminuiti bruscamente a 15,30 miliardi di dollari, in calo del 15% rispetto all'anno precedente.

Tuttavia, le vendite sono state leggermente superiori alle aspettative del mercato di 15,06 miliardi di dollari.

 

Le previsioni di Boeing per il 2021

Come diversi altri settori di attività, anche il settore aeronautico è stato perturbato nel 2020 dalla crisi sanitaria legata alla pandemia di coronavirus. Questo spiega il declino dell'attività di Boeing l'anno scorso. Inoltre, va notato che l'epidemia continua a crescere in Europa e in altri paesi del mondo.

Questa situazione ha costretto i governi a inasprire le misure restrittive sul loro territorio. Questo continua a pesare sulla normale ripresa delle attività economiche nel 2021. Tuttavia, questo non impedisce alle aziende di fare previsioni per il nuovo anno nella speranza di un rimbalzo.

Questo è il caso della Boeing. Tuttavia, durante la presentazione dei suoi risultati del quarto trimestre dello scorso anno, il gigante americano dell'aeronautica non ha rivelato le sue prospettive numeriche per il 2021.

 

Le compagnie aeree internazionali riportano un disastro finanziario

Il settore dell'aeronautica non sta andando così bene. Questo è quello che possiamo vedere dalle cifre presentate dalla IATA. Infatti, l'associazione ha stimato le perdite cumulative di circa 290 compagnie aeree internazionali nel 2020. La cifra è stimata in 118,5 miliardi di dollari.

Queste perdite dovute alla crisi sanitaria sono maggiori di qualsiasi altra crisi precedente accumulata dalla fine della seconda guerra mondiale. Secondo le previsioni della IATA, nel 2021, i 328 miliardi di dollari di fatturato diminuiranno del 60%.

L'industria dovrebbe quindi registrare perdite di circa 38,7 miliardi di dollari quest'anno. Inoltre, il fatturato del prossimo anno dovrebbe diminuire di un ulteriore 50%, rispetto agli 838 miliardi di dollari stimati nel 2019.