BMW si aspetta un aumento dei risultati nel 2021

  •   Le 22/03/2021 à 12h42
  •   DEHOUI Lionel

Marzo è il mese di tutti gli annunci alla BMW. All'inizio di questo mese, il gruppo ha svelato i piani per progettare auto elettriche con elettricità verde regionale. Ha rilasciato le cifre del Q4 prima di affermare il suo ritorno a una buona redditività nel 2021. Si aspetta che i suoi risultati aumentino quest'anno.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Fare trading con i CFD su Plus500
BMW si aspetta un aumento dei risultati nel 2021
Immagine: Ana_Cotta - Flickr

BMW molto ambizioso per il 2021

Il raggiungimento di un significativo aumento dell'utile prima delle tasse per l'anno 2021 è la notizia principale per la casa automobilistica bavarese BMW. L'azienda si aspetta un forte miglioramento delle prestazioni delle sue varie divisioni.

Si aspetta una forte crescita delle consegne rispetto all'anno fiscale 2020 nella sua divisione automobilistica. Il segmento dovrebbe raggiungere un margine operativo tra il 6% e l'8%.

Quasi il 90% dei segmenti di mercato sarà coperto da modelli completamente elettrici entro il 2023. Così il suo modello tanto atteso, la BMW i4, sarà lanciato ufficialmente tre mesi prima del previsto.

Ma a breve termine, cioè nel 2021, il produttore tedesco rimane molto ambizioso. Un esercizio che ha inoltre iniziato con una dinamica migliore. Questo lo porta ad essere ottimista e a considerare un ritorno al suo livello prima della crisi sanitaria. Intende andare anche oltre.

 

BMW torna alla redditività

Dopo aver subito un calo significativo delle vendite a causa della pandemia, BMW è tornata alla redditività nel 2021. Il gigante tedesco della produzione prevede di portare sul mercato cinque modelli di auto completamente elettriche nei prossimi mesi. Dopo aver assistito alla chiusura di alcuni dei suoi siti di produzione, il gruppo sta cercando di adattarsi alle esigenze attuali dell'industria.

Come i suoi concorrenti, BMW dovrà rispettare l'inasprimento delle regole che definiscono le emissioni di CO2, sia in Europa che in Cina.

 

Un rapido recupero delle sue vendite

La casa automobilistica aveva precedentemente previsto un 2020 disastroso. Tuttavia, ha recuperato più velocemente del previsto a causa della ripresa del mercato nella seconda metà dello scorso anno. Il mercato cinese ha giocato un ruolo importante in questa ripresa. BMW ha usato la sua forza per superare rapidamente le settimane di chiusura degli impianti.

Così, ha iniziato il 2021 con venti favorevoli e speranze rivitalizzate. Il livello delle vendite annuali del gruppo tedesco sul mercato cinese è solo una prova di questa buona forma. Inoltre, le vendite annuali di BMW sono chiaramente in aumento del 7,4% nel 2020, rispetto al livello del 2019. Questo compensa una buona parte dei cali registrati in altre parti del mondo.

Vale la pena notare che il gruppo aveva visto risultati trimestrali redditizi per tutto il 2020, con l'eccezione del suo secondo trimestre.

 

Alcune cifre BMW

Nel suo slancio di crescita redditizia iniziato dopo il periodo di contenimento, BMW ha visto il suo profitto aumentare nel quarto trimestre del 2020. In quel periodo, le sue vendite sono aumentate del 3,2% a 686.277 unità. Il suo utile prima delle imposte si è attestato a quasi 2,3 miliardi di euro in questo Q4, con una crescita del 10%.

La società prevede anche di pagare un dividendo di 1,90 euro per azione ai suoi azionisti ordinari. Tuttavia, coloro che detengono azioni privilegiate riceveranno un dividendo di 1,92 euro.

Per quanto riguarda l'utile annuo ante imposte del gruppo bavarese nel 2020, è in calo del 27% a 5,2 miliardi di euro rispetto al 2019.