Blue Origin farà il primo volo commerciale il 20 luglio

  •   Le 25/05/2021 à 07h58
  •   DEHOUI Lionel

Blue Origin è una società di razzi di proprietà del miliardario Jeff Bezos. Il 20 luglio, l'azienda sta progettando un giro turistico suborbitale a bordo della sua navicella New Shepard. Questa è una prima volta nella storia e l'inizio di una nuova era di viaggi spaziali commerciali privati.

Blue Origin farà il primo volo commerciale il 20 luglio

Il primo turismo spaziale della storia umana

Blue Origin ha deciso di mettere all'asta il primo biglietto per il suo primo volo. L'asta si terrà online per cinque settimane e il ricavato sarà donato alla fondazione del gruppo.

Infatti, la capsula-razzo New-Shepard è stata concepita per trasportare 06 passeggeri in modo autonomo. Viaggeranno nello spazio sub-orbitale, cioè 100 chilometri sopra il pianeta Terra. Saranno in grado di sperimentare l'assenza di peso per alcuni minuti e vedere uno scorcio del nostro pianeta prima di tornare. I passeggeri torneranno sulla Terra nella capsula pressurizzata, che sarà sotto paracadute.

Secondo Blue Origin, la capsula ha sei finestre di osservazione, tre volte l'altezza di un Boeing 747. È la prima volta che una capsula di queste dimensioni viene utilizzata nello spazio. Fino ad oggi, solo 569 persone sono state in grado di viaggiare fuori dal pianeta. D'ora in poi, ci saranno sempre più turisti stellari ogni anno.

 

"La vista sarà spettacolare"

Parlando dell'argomento in una conferenza stampa, Ariane Cornell ha detto che "la vista sarà spettacolare". Ha anche aggiunto che dopo il primo volo previsto per luglio, la compagnia prevede di tenere altri voli prima della fine dell'anno. Tuttavia, non ha voluto dare alcun dettaglio sul prezzo del biglietto.

Per diversi anni, il prezzo del biglietto di Blue Origin è stato un mistero e un segreto ben custodito all'interno della società. Tuttavia, secondo una pubblicazione del 2018 di Reuters, Blue Origin potrebbe far pagare ai suoi passeggeri almeno 200.000 dollari.

Per fare questa stima, Reuters si è basata su una valutazione dei prezzi del concorrente Virgin Galactic di Richard Branson e altri aspetti. Ma vale la pena ricordare che questo rapporto è del 2018, quindi molte cose potrebbero essere cambiate.

 

Celebrità e super-ricchi presi di mira

Secondo Cornell, Blue Origin ha l'ambizione di condurre voli spaziali turistici più frequentemente. Inoltre, il gruppo prevede di aggiungere altre sedi di lancio, soprattutto fuori dagli Stati Uniti. Tuttavia, per il prossimo volo previsto per luglio, il booster riutilizzabile New-Shepard atterrerà nel Texas occidentale.

Inoltre, i primi obiettivi per questo inizio di scappatelle di turismo spaziale sono le celebrità e i super-ricchi. Parlando della questione, Cornell ha detto ai giornalisti che hanno già una visione dei potenziali candidati.

Tuttavia, quando si tratta del miliardario Jeff Besos, che è un grande appassionato di spazio, ha rifiutato di commentare. Ha rifiutato di annunciare quando o se farà un viaggio nello spazio.

Inoltre, sul lato di Virgin Galactic, è già noto che Branson farà un primo volo spaziale quest'anno. Dopo questo viaggio, Virgin Galactic trasporterà clienti privati all'inizio del prossimo anno.