Promemoria sul funzionamento dell'euro digitale:

Come suggerisce il nome, l'euro digitale è una forma di moneta elettronica della banca centrale che consentirebbe sia ai privati che alle imprese di effettuare pagamenti quotidiani in modo rapido, semplice e sicuro. Per raggiungere questo obiettivo, la valuta sarà collegata a un portafoglio digitale, come spiegato dalla BCE nel suo rapporto all'inizio di questo mese. L'euro digitale andrebbe quindi ad integrare la tradizionale moneta cartacea e non è destinato a sostituirla.

L'obiettivo principale di questa moneta criptata sarebbe quello di garantire transazioni quasi istantanee senza comunicazione tra le banche. La BCE sta quindi valutando la possibilità di copiare il funzionamento dell'euro digitale su quello delle altre valute criptate attraverso una catena a blocchi, come fa Bitcoin.

 

L'obiettivo della BCE in dettaglio:

È constatando un uso crescente degli strumenti di transazione digitale che la BCE sta implementando questa idea per impedire che gli europei si orientino verso soluzioni straniere come la Bilancia o il cripto-money sviluppato da Facebook, che spingono i governi a considerare tali soluzioni con le proprie valute digitali. L'euro digitale contribuirebbe infatti alla sovranità finanziaria dell'Eurozona e sosterrebbe il ruolo internazionale di questa moneta.

Tuttavia, questo euro digitale potrebbe anche indebolire il sistema bancario tradizionale in caso di afflusso di utenti a scapito dei loro conti bancari. Infatti, la BCE avverte: "In situazioni di crisi, quando i risparmiatori hanno meno fiducia nel settore bancario, le attività liquide potrebbero essere rapidamente trasferite dai conti bancari commerciali all'euro digitale, se è più facile prelevare denaro sotto forma di euro digitale che prelevare contanti. Ciò potrebbe aumentare il rischio di ritiri di massa e minare la stabilità finanziaria" . La Commissione sta quindi valutando la possibilità di limitare il numero di euro digitali a persona.

 

L'euro digitale: non prima di qualche anno sul mercato!

Infine, questa consultazione pubblica organizzata dalla BCE dovrebbe durare 3 mesi. Poi arriveranno 6 mesi di test ed è solo a metà del 2021 che la BCE deciderà se lanciare o meno questa moneta digitale europea. Ci vorranno quindi da 18 mesi a 3 o 4 anni prima che questa moneta smaterializzata veda la luce.