Vendita dell'attività BASF a LoneStar

  •   Le 23/12/2019 à 17h51
  •   Adeline HARMANT

Nel corso del fine settimana, il Gruppo BASF ha annunciato la firma di un accordo per la vendita delle proprie attività nel settore dei prodotti chimici per l'edilizia a una delle controllate della società di private equity globale Lone Star. Questa importante notizia vi aiuterà quindi a prendere posizione su questo valore e vi suggeriamo di scoprirne di più.

Inizia a fare trading su BASF
76.4% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Vendita dell'attività BASF a LoneStar
Immagine: Gewetz

Una cessione di attività per un importo di 3,17 miliardi di euro:

Così, sabato abbiamo saputo che il Gruppo BASF e una controllata di Lone Star, una società di private equity, hanno firmato un contratto di acquisto per il settore Construction Chemicals di BASF.

L'importo dell'operazione è stato quindi fissato a 3,17 miliardi di euro in contanti e senza debiti. Il completamento dell'operazione è previsto per il terzo trimestre del 2020, ovviamente previa approvazione delle autorità competenti in materia di concorrenza.

La firma di questo accordo avrà ovviamente un effetto immediato sulla rendicontazione del Gruppo BASF. Con effetto retroattivo, a partire dal 1° gennaio 2019, il fatturato e i risultati della divisione Construction Chemicals non sono più inclusi nel fatturato, nell'EBITDA e nell'EBIT del Gruppo BASF prima degli special items.

Pertanto, e di conseguenza, i dati dell'anno precedente saranno rideterminati. Il fatturato rideterminato del Gruppo BASF per il 2018 sarà quindi di 60,2 miliardi di euro e l'EBITDA rideterminato sarà di 8.970 milioni di euro. Si segnala inoltre che l'EBIT rideterminato al lordo delle componenti straordinarie sarà pari a 6.281 milioni di euro.

Entro la data di chiusura del bilancio, il risultato sarà presentato nel risultato al netto delle imposte di BASF come voce separata, ossia il risultato al netto delle imposte delle attività operative cessate.

 

BASF e Lone Star commentano l'annuncio:

Nel contesto dell'annuncio di questa cessione, i gruppi BASF e Lone Star hanno entrambi espresso il loro punto di vista sull'argomento.

Saori Duburg, membro del Consiglio di Amministrazione e responsabile del settore chimico di BASF Saori Duburg, ha dichiarato: "Il nostro obiettivo era quello di trovare una nuova sede per la nostra azienda di prodotti chimici per l'edilizia dove potesse realizzare il suo pieno potenziale. Sotto l'ombrello della Lone Star, il team di Construction Chemicals può concentrarsi su un percorso di crescita con un approccio specifico per il settore".

Donald Quintin, Presidente Europa di Lone Star, ha dichiarato: "Il settore Building Chemicals di BASF si adatta molto bene al nostro portafoglio, integrando i nostri investimenti nel settore dei materiali da costruzione. Apprezziamo molto le conoscenze e le competenze riconosciute nel settore degli esperti di BASF nel settore dei prodotti chimici per l'edilizia, supportate da una solida esperienza di prodotti innovativi e da una convincente pipeline di ricerca e sviluppo. Non vediamo l'ora di perseguire insieme un approccio di business orientato alla crescita".

Il settore Construction Chemicals di BASF gestisce siti produttivi e uffici commerciali in più di 60 paesi e genera un fatturato di quasi 2,5 miliardi di euro.