Ultimi notizie

Airbus: declino dopo i tagli alla produzione

14/04/2020 - 11h57

Airbus non è sfuggita alle conseguenze delle misure adottate in tutto il mondo per combattere il coronavirus. La sua produzione è diminuita. Anche il Gruppo Oddo ha fatto annunci non meno importanti. Il punto termina nelle borse dei paesi asiatici.

Analisi n. 1

Come per qualsiasi analisi fondamentale di azioni borsistiche, vanno seguite sia le pubblicazioni dei risultati di Yoox annuali che quelle trimestrali. Tali risultati possono poi essere confrontati con gli obiettivi preventivamente fissati o con le previsioni degli specialisti.

Analisi n. 2

Bisogna tenere d’occhio le operazioni di acquisto di filiali e di creazione di joint venture o di partenariati strategici che il gruppo potrebbe mettere in opera.

Analisi n. 3

La concorrenza e l’evoluzione delle quote di mercato di Yoox e dei suoi avversari nei differenti segmenti sono elementi da tenere in conto.

Analisi n. 4

Va monitorata l’aggiunta di nuovi marchi di prêt-à-porter nella piattaforma Yoox nonché la diversificazione del suo portafoglio di prodotti.

Analisi n. 5

È bene tenersi al corrente dei comunicati importanti e delle pubblicazioni del marchio riguardo le proprie ambizioni o di un qualsiasi evento che potrebbe perturbare il mercato.

--- Pubblicità ---
Inizia a fare trading adesso
Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.

A proposito del gruppo Yoox

Il gruppo Yoox è un gruppo italiano lanciato nel 2000 che si è specializzato nella vendita online di articoli di moda e accessori di lusso d'occasione. Grazie a questo concetto rivoluzionario, la società ha conosciuto rapidamente un netto successo prima a livello nazionale e più recentemente a livello mondiale attraverso l'apertura di piattaforme di vendita online in numerosi paesi.

 

Storia del gruppo Yoox

La storia del gruppo Yoox è relativamente recente. La società è infatti stata fondata nel 2000 dall’imprenditore ravennate Federico Marchetti grazie al sostegno del fondo di venture capital Benchmark Capital.

Il nome YOOX mette insieme le caratteristiche fondamentali su cui il gruppo ha fondato il suo successo. Y e X sono i cromosomi del genere maschile e femminile a cui si aggiungono i due zeri simbolo del codice binario e del web.

Un concetto, quello di legare insieme internet e la moda, che ha permesso alla piattaforma yoox.com di diventare il primo negozio multimarca esclusivamente online, oggi leader globale nel luxury fashion e-commerce.

L'IPO sul segmento STAR di Borsa Italiana è stata avviata nel 2009 e il ricavato netto, calcolato sulla base del prezzo di offerta di 4,3 euro per azione, ammontava complessivamente a circa 95 milioni di euro.

In quindici anni di attività l’amministratore delegato Federico Marchetti ha costruito un impero, personalizzando al massimo l’esperienza della moda per gli utenti del suo sito. I principali marchi del luxury e del fashion hanno affidato a Yoox i loro prodotti. Dalla piattaforma web yoox.com sono successivamente nati altri siti di e-commerce: thecorner.com e shoescribe.com. L’esperienza Yoox è stata inoltre resa replicabile in altri domini monomarca “powered by yoox group”, caratterizzati da forti elementi di personalizzazione ed ergonomia per l’utente.

Nel 2015 Yoox Group ha unito la sua esperienza a quella di un’altra società della moda e del lusso online: The Net-A-Porter Group. Dalla fusione dei due colossi della moda sul web è nata Yoox Net-A-Porter Group S.p.A. (YNAP S.p.A.).

I dipendenti del gruppo superano le 4.000 unità.

 

Analisi della quotazione delle azioni Yoox

Le azioni Yoox vengono quotate da alcuni anni sul mercato della Borsa Italiana. La quotazione di questo attivo si inserisce anche nel calcolo dell'indice italiano FTSE MIB.

Per quanto riguarda i dati e i grafici borsistici si nota una netta progressione fino a metà 2013 seguita da una correzione al ribasso ancora in corso.

 

Andamento del titolo Yoox

Le quotazioni di Yoox Net-a-Porter hanno raggiunto il loro picco massimo nel 2015, anno in cui la nuova società ha fatto il suo ingresso in Borsa.

La fusione infatti tra Yoox Group e The Net-A-Porter Group ha fatto registrare un rialzo delle azioni Yoox senza precedenti, con un balzo dai 20 euro per azione ad oltre 35 euro.

Guardando agli anni precedenti, in particolare agli ultimi cinque anni, la capitalizzazione di Yoox Group è aumentata del 130% con il prezzo delle azioni che è passato dai 12,27 euro di aprile 2011 a 27,80 euro di aprile 2016.

Dopo il picco del 2015 si è registrato un ribasso del titolo dovuto all’instabilità del mercato azionario italiano e anche al recupero dell’euro sul dollaro.

Dal punto di vista finanziario il 2016 è stato per Yoox un anno decisamente positivo che si è chiuso con un bilancio di 1,87 miliardi di euro, con un aumento di circa il 12% rispetto all’anno precedente. Anche il margine operativo lordo è in forte aumento con un passaggio da 133 milioni di euro a 155 milioni di euro, registrando un +17%.

Nell’analisi del bilancio una nota del management precisa che più del 90% del fatturato è stato realizzato fuori dai confini italiani.

Gli investimenti messi in atto nel 2016 sono stati pari a 136,9 milioni di euro che per il 2017 diventeranno tra i 160 e i 170 milioni di euro, principalmente destinati a miglioramenti nell’ambito tecnologico. Investimenti finalizzati ad una crescita dei ricavi netti, secondo quanto previsto dal piano quinquennale, e all’ottenimento di un miglioramento del margine a livello di EBITDA adjusted.

Il 2017 inizia già a dare i suoi frutti e il gruppo Yoox Net-a-Porter ha infatti confermato una stima di crescita tra il 17% e il 20% nei prossimi anni.

Nonostante l’aumento della concorrenza e la nascita di piattaforme web dedicate interamente al mondo della moda, il gruppo Yoox continua a essere leader di mercato, influenzando con le proprie scelte l’intero comparto.

Il piano strategico prevede una forte espansione sul mercato mediorientale. Di recente è stato infatti siglato un accordo con il gruppo Alabbar, uno dei gruppi più innovativi del Medio Oriente nel settore moda proprietario di uno store a Dubai che registra circa 80 milioni di visitatori all’anno.

Asia e Medio Oriente sono dunque il bacino a cui Yoox Net-A-Porter Group S.p.A. sta puntando con l’apertura di nuovi uffici e magazzini.

Per fine 2017 è inoltre previsto, come annunciato dal CEO Federico Marchetti, il lancio di un’etichetta moda a marchio Yoox.

--- Pubblicità ---
Inizia a fare trading adesso
Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.