Comprare le azioni Vodafone

Valutazione: 4.22 18 voti
 

In Borsa si trovano sempre più frequentemente grandi azioni emesse da società di telecomunicazione. In questo settore, in pieno sviluppo da alcuni decenni, vengono creati infatti dei veri e propri patrimoni a partire dalla commercializzazione dei mezzi di telecomunicazione moderni. La Vodafone ne è un esempio concreto e proponiamo qui di scoprire come comprarne le se azioni attraverso la conoscenza della sua quotazione e studiandone l'analisi tecnica storica.  

 

A proposito del gruppo Vodafone

Il gruppo Vodafone è un gruppo inglese attualmente leader mondiale della telefonia mobile. Ma la sua attività è in realtà ben più differenziata. Il volume d'affari del gruppo viene realizzato principalmente dalle prestazioni di telefonia mobile ma il 15% di questo deriva dalle prestazioni di telefonia fissa e di accesso Internet.

Sebbene la maggior parte della sua attività si svolga in Europa e in particolare in Germania e nel Regno Unito, il mercato della Vodafone tocca anche l'Africa, l'Asia ed altre zone.

 

Storia del gruppo Vodafone

Il gruppo Vodafone ha la sua sede principale a NewBury, nel Regno Unito, ma opera in 25 Paesi nel mondo, di cui in 16 direttamente con il proprio marchio.

Il gruppo Vodafone opera in autonomia dal 1991, anno in cui si separa dalla Racal Eletronics Plc. Oltre allo sviluppo delle reti mobili, nel 2006, in collaborazione con Huawei, Vodafone produce il suo primo telefonino. Dal 2007 la collaborazione con Huawei diventa più stringente con la produzione di tutti i telefonini a marchio Vodafone.

Nel 2008 Vodafone si dedica alla telefonia fissa con la commercializzazione della Vodafone Station, in grado di connettersi sia in modalità ADSL che con Internet Key mediante il protocollo UMTS.

Dal 2014 Vodafone è proprietaria della Cobra Automotive Technologies, dal 2015 Vodafone Automotive, per la connettività delle automobili e più in generale per lo sviluppo dell’Internet of Things.

 

Analisi della quotazione delle azioni Vodafone

Il corso delle azioni Vodafone è attualmente quotato sul Main Market del London Stock Exchange ed integra il calcolo dell'indice borsistico Stoxx Europe 50.

I grafici storici degli ultimi 10 anni mostrano una tendenza al rialzo globale, ancora in atto, intramezzata da micromovimenti.

 

Andamento delle azioni Vodafone

L’esercizio di bilancio per il 2016/ 2017 si è chiuso per il gruppo Vodafone con il segno meno e una perdita di 6,1 miliardi di euro, in aumento rispetto alla perdita dei 5,4 miliardi di euro dello scorso anno. Sul dato influisce la svalutazione del mercato indiano pari a 3,7 miliardi di euro, mentre si afferma in controtendenza, con una brillante crescita il mercato italiano.

I ricavi totali sono pari 47,6 miliardi di euro con una contrazione del 4,4%, mentre la crescita organica dei ricavi da servizi è aumentata dell'1,9%. I servizi di punta restano quelli sulla telefonia mobile, il management del gruppo Vodafone è fiducioso e auspica una crescente crescita anche per la chiusura dell’anno fiscale 2017/2018, con rendimenti positivi anche per gli azionisti. Il dividendo del 2017, relativo al bilancio 2016, è aumentato infatti di 2 punti percentuali, passando a 7,77 pence per azione, pari a 10,03 centesimi di euro, portando il dividendo finale dell'esercizio a 14,77 centesimi di euro.

I dati di crescita sono relativi in particolare all’area dell’Europa, con l’Italia in testa a + 3%, a cui segue la Germania con un +1,8%, la Spagna con lo 0,8%, in contrasto con la contrazione in UK che segna il -3,2%.Come aree geografiche seguono l’Africa e l’Asia.

A trainare i risultati positivi è la rete 4G che ha generato 7,7 milioni di nuovi clienti, portando il gruppo Vodafone a 64,6 milioni di clienti nel mondo, con un traffico dati che è aumentato del 53%. Dall’Italia e dalla Spagna arriva il maggior numero di clienti in 4G.

Nonostante il fatturato sia in crescita, i ricavi complessivi del gruppo sono in calo del 3,9%, a causa del tasso di cambio tra i Paesi.Nell’area del Pacifico sono in corso delle contrattazioni con Aditya Birla Group per una fusione di Vodafone India e Idea.

In Italia i ricavi hanno visto un boom di sottoscrizioni per contratti di rete fissa, con un aumento di 11,9 punti percentuali pari a 225 milioni di euro. Nel 2016 è stata immessa nel mercato, ma solo per le città di Milano, Bologna e Torino, l’offerta sulla fibra ottica (500 MB al secondo) denominata a “fiber to the home”

In Italia crescono anche i servizi del settore mobile, con un aumento dell’1,4%, a cui si aggiunge un aumento del 56% del traffico dati con un incremento dei clienti 4G che superano gli 8 milioni.

Come dato complessivo, in Italia i clienti Vodafone sono 29 milioni per la rete mobile e 2,5 milioni per la rete fissa.

Il management del gruppo Vodafone ha stimato per la chiusura d’esercizio del 2017/2018 una crescita compresa tra i 4 e gli 8 punti percentuali, con un free cash flow pari a 5 miliardi di euro. I risultati dell’ultimo trimestre sono in realtà in linea con le stime di crescita, pari all’1,5 %.

Il rendimento di cedola del titolo Vodafone per l’anno 2017 è stato del 6,1%, con un total return su 12 mesi del – 0,7%, mentre da gennaio 2017 del 2.9%.

Oggi le azioni Vodafone vengono scambiate per un prezzo pari a circa 38 volte l’utile del 2017. Gli analisti prevendono per il medio e lungo periodo un aumento del prezzo obiettivo pari a 28 punti percentuali. Il rating degli esperti sul titolo Vodafone è dunque fissato su Buy. Le perdite registrate nell’area del Pacifico e principalmente in India, saranno, secondo le stime, compensate con i risultati in Europa e Africa.

Gli analisti dell’agenzia di rating Goldman Sachs hanno fissato il loro giudizio sul titolo Vodafone a “conviction buy”, con un prezzo obiettivo di 2,80 sterline, secondo gli esperti è inoltre previsto un rialzo di circa il 25%.

Anche gli analisti della Deutsche Bank hanno confermato il loro rating buy sul titolo Vodafone, fissando il target price a 3 sterline, in aumento alle 2,85 sterline stimate in precedenza. Secondo gli esperti tedeschi la crescita del gruppo Vodafone sta superando le attese, si prospetta dunque per il titolo Vodafone una buona crescita per il prossimo biennio (2018/2019).

 

Vantaggi e punti di forza delle azioni Vodafone come attivo di Borsa

Per aiutarvi a prendere una decisione circa la strategia rialzista o ribassista da adottare sulla quotazione delle azioni Vodafone, soprattutto se intendete mantenere tali posizioni sul lungo termine, vi proponiamo ora di scoprire nel dettaglio le forze e le debolezze di questa azienda. Cominciamo dai punti forti del gruppo che giocano quindi a favore di una progressione rialzista di questo titolo.

Per prima cosa, malgrado una scarsità visibilità in Europa, il gruppo Vodafone gode di un forte posizionamento nel resto del mondo. Si tratta infatti di uno dei fornitori di servizi di telefonia mobile più importanti e più popolari al mondo e questo è il suo primo atout. In questo ambito Vodafone può in particolare farsi forte di una grande visibilità con un marketing perfettamente gestito ed una grandissima notorietà del marchio. Ovviamente Vodafone investe molto in pubblicità e comunicazione con delle campagne che fanno parlare di sé come accaduto con il concept ZooZoo che ha reso il marchio ancora più popolare soprattutto fra i giovani. In totale, sono oltre 470 milioni i clienti che utilizzano i servizi Vodafone nel mondo in 150 paesi differenti.

Il gruppo può anche contare sulla propria forza lavoro composta da oltre un milione di dipendenti nel mondo. Altro punto di forza innegabile rispetto alla concorrenza è ovviamente la varietà di prodotti e servizi proposti da questa società con un’offerta diversificata nei settori della telefonia mobile e fissa e della televisione digitale. La società gestisce quindi vari settori per realizzare il proprio volume d’affari. Vodafone propone inoltre dei servizi specifici e interessanti come le opzioni di pagamento m-Pesa, dei servizi sanitari su telefono mobile o dei servizi di base che non elenchiamo qui ma che completano la sua offerta e rispondono a numerose esigenze. Il gruppo fornisce inoltre, da poco tempo, film, musica e altri media a partire dalle sue applicazioni dedicate procurandosi così ulteriori fonti di guadagno.

Vodafone punta molto anche sui suoi servizi online con un sito web estremamente ben concepito che permette in particolare di pagare facilmente online, di acquistare le ricariche e l’attivazione o disattivazione di alcuni servizi.

Da notare inoltre che Vodafone si investe nei grandi eventi sportivi mondiali garantendosi una visibilità supplementare che le fa guadagnare popolarità.

 

Svantaggi e punti deboli delle azioni Vodafone come attivo di Borsa

Vodafone, sebbene goda di numerosi punti di forza che gli consentono attualmente di accentuare la propria redditività e che dovrebbero aiutare il suo titolo borsistico a crescere, ha anche dei difetti di cui dovete tener conto nel quadro delle vostre analisi preventive su questo titolo. Ecco quindi i suoi punti deboli.

Prima di tutto, in considerazione dello statuto internazionale del marchio Vodafone, questa società viene seguita in modo particolare dalle autorità commerciali di tutto il mondo il che non le permette alcun margine d’errore e la obbliga ad adeguarsi regolarmente alle differenti regolamentazioni.

La concorrenza molto dura che regna nel mercato delle telecomunicazioni è anch’essa un punto debole importante per questa società. Vodafone deve di conseguenza battersi incessantemente per conservare le proprie quote di mercato rispetto ai suoi concorrenti che propongono nella maggior parte dei casi dei prezzi più bassi per i loro prodotti e servizi costringendo Vodafone ad essere sempre più competitiva.

 

Come realizzare una buona analisi fondamentale della quotazione delle azioni Vodafone

Passiamo ora in rivista le opportunità per il futuro e le minacce che si presenteranno a Vodafone a più o meno lungo termine. È infatti grazie a questi elementi che potrete mettere a punto una strategia efficace tramite un’analisi fondamentale precisa e coerente.

Per quanto riguarda le opportunità da cogliere, Vodafone potrebbe in particolare profittare dell’espansione del mercato dei telefoni mobili per realizzare delle vendite di apparecchi tecnologici in tutto il mondo ed incrementare i propri introiti.

Il fatto che Vodafone utilizzi delle tecnologie a basso prezzo per la sua produzione potrebbe anche permettergli di vendere di più in maniera più competitiva. Per gli anni a venire, il gruppo punta inoltre al mercato rurale e ciò dovrebbe permettergli di guadagnare delle quote di mercato.

Per quanto riguarda le minacce che possono pesare sulla redditività futura di Vodafone, va presa in considerazione soprattutto l’offerta a basso prezzo dei nuovi concorrenti che intacca i margini del gruppo. Parlando dell’acquisizione di nuovi clienti, inoltre, va notato che il mercato ha raggiunto un punto di saturazione. Infine, la portabilità del numero di telefono potrebbe far perdere un certo numero di clienti al gruppo.

Ovviamente, dovete anche realizzare una buona analisi tecnica di questo titolo prima di prendere posizione.

Come investire sulle azioni Vodafone

Raggiungendo immediatamente un buon broker riconosciuto a livello europeo si potrà cominciare a speculare, al rialzo o al ribasso, sull'evoluzione della quotazione delle azioni Vodafone.

Trattate subito le azioni Vodafone!*
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 80.6% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.