Ultimi notizie

UBS: Utile netto del primo trimestre in forte crescita

29/04/2020 - 14h50

Sebbene la banca privata svizzera abbia registrato notevoli perdite su crediti, il suo utile netto è in crescita per il primo trimestre del 2020. Ecco il bilancio del gruppo bancario UBS.

Analisi n. 1

In primo luogo, bisogna ovviamente seguire molto da vicino l'evoluzione e la crescita del mercato dei cambi o Forex.

Analisi n. 2

I mercati azionari emergenti sono anch’essi molto importanti e possono avere una forte influenza sulle attività di UBS e sulla sua crescita.

Analisi n. 3

Le attività di retail bank nelle economie emergenti rappresentano, con la loro forte crescita, delle grandi opportunità di rialzo per le azioni UBS.

Analisi n. 4

Ovviamente, le attività di UBS dipendono anche da altri fattori tra cui le severe politiche economiche in tutto il mondo che possono rivelarsi degli ostacoli alla sua crescita.

Analisi n. 5

Va da sé che il gruppo UBS opera in un ambiente altamente competitivo e bisogna quindi seguire da vicino i principali avversari di questa azienda monitorando l’evoluzione delle quote di mercato di ciascuno degli attori del settore.

Analisi n. 6

Infine, le attività del gruppo vengono anche influenzate dalle politiche dei governi e dalle crisi finanziarie mondiali.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.

A proposito del gruppo UBS

Cominciamo l’analisi delle azioni UBS con una presentazione un po’ più dettagliata del gruppo svizzero e con delle spiegazioni sulle sue attività perché comprendendo quali siano le fonti di introito dell'impresa diventa più facile prevedere le variazioni future del suo titolo in Borsa.

Il gruppo UBS è una società svizzera e, per la precisione, si tratta di una holding. È organizzata nei quattro poli di attività elencati a seguire in ordine di quota di fatturato generata:

Attualmente il gruppo UBS gestisce 419,8 miliardi di franchi svizzeri di depositi e 320,4 miliardi di franchi svizzeri di prestiti.

È inoltre interessante conoscere la ripartizione geografica delle attività del gruppo per fatturato. Il gruppo UBS genera in Svizzera il 23,2% del suo fatturato, in Europa, Medio Oriente e Africa il 20,1%, nelle Americhe il 40,8% e, infine, in Asia Pacifica il 15,9%.

 

Concorrenti

Dopo aver visto nel dettaglio le attività del gruppo UBS, approfondiamo la conoscenza del suo settore di attività e della concorrenza. Ecco una presentazione dei principali concorrenti dell'impresa sui differenti mercati.

In Svizzera, le società in concorrenza diretta con UBS sono le seguenti:

Per quanto riguarda il mercato europeo nel suo insieme al di fuori della Svizzera, si trovano i seguenti concorrenti:

Infine, ci sono diversi altri concorrenti del gruppo negli Stati Uniti:

 

Partnership

È importante avere una buona conoscenza degli avversari di UBS ma è altrettanto importante conoscere gli alleati dell’impresa perché quando UBS si associa ad altre imprese, tendenzialmente ciò rafforza il suo titolo in Borsa. Ecco alcuni esempi recenti di partnership strette da UBS:

Come indicato in precedenza, sono importanti soprattutto le alleanze che verranno strette in futuro da UBS. È infatti necessario prevedere le prossime partnership di questa impresa per trarne profitto e prendere posizione al momento giusto sul suo titolo. Per farlo, è bene seguire con attenzione le notizie relative al gruppo.

 

Analisi della quotazione delle azioni UBS

Il corso delle azioni UBS è ovviamente quotato sul mercato svizzero e fa parte dell'indice SIX Swiss Exchange. Sebbene i dati tecnici mostrino chiaramente nello storico un calo della redditività di questi titoli nel corso degli ultimi anni, trattare questo titolo online rimane un’opzione interessante abreve così come a più lungo termine, essendo le prospettive al rialzo.

 

Vantaggi e punti di forza delle azioni UBS come attivo di Borsa

Per trattare correttamente le azioni UBS a lungo termine è ovviamente necessario essere in grado di comprendere in che modo questo titolo possa attirare l’attenzione degli investitori e dimostrare di essere stabile nel tempo. Per farlo, l’ideale è effettuare un confronto tra i vantaggi di cui dispone questa azienda con i suoi principali punti deboli ed è proprio quello che vi proponiamo di fare adesso attraverso alcune spiegazioni relative ai punti di forza del gruppo. Ci interesseremo poi ai suoi punti deboli.

Prima di tutto, il gruppo UBS è un gruppo la cui strategia di sviluppo è molto interessante visto che si basa in particolare sul un modello di franchising. Questo modello ha infatti già dimostrato la sua efficacia in passato e continua a mostrarsi solido ancora oggi.

Un altro punto di forza del gruppo UBS è il suo portafoglio di investimenti. Il gruppo realizza infatti molti investimenti un po’ in tutto il mondo e in maniera molto regolare, cosa che gli permette di incrementare le sue attività in maniera semplice e di aumentare il volume d’affari.

Ovviamente, UBS trae profitto anche dal suo molto vantaggioso posizionamento sul mercato e nel suo settore di attività. Questo gruppo viene infatti oggi considerato come il secondo più grande gestore di attivi al mondo per quanto riguarda i patrimoni privati. Tale posizionamento tra i grandi leader del settore è ovviamente un elemento rassicurante per gli investitori e per gli azionisti del gruppo.

Altro elemento particolarmente rassicurante per quanto riguarda gli investimenti sul titolo del gruppo UBS è la grande forza lavoro di questa impresa. Ad oggi, il gruppo impiega infatti circa 80.000 persone e questa è una garanzia della sua serietà e della sua solidità.

È inoltre apprezzabile il fatto che il gruppo UBS sia particolarmente ben installato a livello internazionale. Infatti, grazie ad una strategia di espansione ben condotta, UBS propone ad oggi i propri servizi in oltre 50 paesi.

Infine, l’ultimo vantaggio di UBS consiste nella varietà dei servizi e dei prodotti che propone e che gli permettono di raggiungere un gran numero di consumatori. Propone in particolare dei servizi bancari di investimento e di gestione degli investimenti ma anche altri servizi come la gestione del patrimonio, servizi di banca privata, servizi bancari per le aziende, servizi bancari per i privati, prestiti ipotecari e carte di credito. Questa grande varietà di offerta permette a UBS di rispondere all’insieme delle esigenze dei suoi clienti.

 

Svantaggi e punti deboli delle azioni UBS come attivo di Borsa

Come abbiamo appena visto, UBS dispone di molti punti di forza e vantaggi che dovrebbero consentirgli di registrare una crescita nei mesi e negli anni a venire ma questi elementi devono tuttavia essere relativizzati in considerazione di alcune debolezze di questo gruppo e, quindi, delle sue azioni in Borsa. Ecco quindi gli elementi negativi che dovete prendere in considerazione analizzando questo valore.

Per prima cosa, va ricordato che l’immagine di marca del gruppo UBS è stata fortemente indebolita alcuni anni fa in seguito a delle controversie relative a delle truffe. È quindi diventato oggi più difficile rassicurare e fidelizzare la clientela esistente e conquistarne di nuova.

Il gruppo UBS è stato inoltre oggetto di altri tipi di controversie che hanno segnato la sua storia recente e macchiato la sua reputazione. Ciò riguarda in particolare delle cause per evasione fiscale negli Stati Uniti che, largamente mediatizzate, hanno danneggiato la sua immagine di marca in tutto il mondo.

Infine, l’ultimo punto debole del gruppo riguarda il suo sviluppo internazionale. Sebbene abbiamo citato tra i suoi vantaggi il fatto che sia presente in una cinquantina di paesi in tutto il mondo, UBS non riesce ancora a competere con le altre grandi banche in termini di diversificazione e di ripartizione delle sue attività da un punto di vista geografico.

Domande frequenti

Quali sono le differenti divisioni del gruppo UBS?

Il gruppo UBS è attualmente organizzato in 5 grandi divisioni principali: Global Wealth Management, Retail & Corporate, Asset Management, Investment Bank e Corporate Center. Ognuna di queste divisioni gestisce delle attività differenti e specifiche ed è quindi necessario conoscerle per fare del buon trading sul titolo del gruppo e realizzare delle buone analisi della sua quotazione.

Chi sono i principali azionisti del gruppo UBS?

Ad oggi, i principali azionisti del gruppo UBS sono GIC Private Limited, BlackRock e Norges Bank. GIC Private Limited detiene il 7,07% del capitale del gruppo UBS, BlackRock ne detiene il 4,89% e Norges Bank il 3,30%. Ovviamente, l’azionariato della società si modifica nel tempo ed è quindi necessario verificare sistematicamente queste informazioni.

UBS ha creato la sua propria moneta virtuale?

Sì! Effettivamente, il gruppo ha sviluppato una moneta virtuale che è stata creata in collaborazione con Clearmatics, una società britannica. Il progetto di moneta virtuale messo in atto dal gruppo UBS è stato denominato Utility Settlement Coin ed utilizza, ovviamente, la tecnologia blockchain.  Grazie a questa valuta digitale il gruppo UBS ha potuto facilitare le transazioni tra istituti finanziari riducendo notevolmente il costo delle transazioni stesse.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.