Trattare le azioni Schneider Electric

Il mercato dell’energia non conosce una vera e propria crisi e molti dei titoli che è possibile trattare online vengono da questo settore di attività. È il caso della società Schneider Electric che vi presentiamo qui in dettaglio. Scoprirete quindi delle informazioni sull’attività di questo gruppo nonché un’analisi tecnica storica della quotazione delle sue azioni.  

Trattate le azioni Schneider Electric!
Trattare le azioni Schneider Electric
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 76% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Valutazione: 4.00 1 voti

 

A proposito del gruppo Schneider Electric

Il gruppo Schneider Electric è attualmente uno dei leader mondiali del settore della componentistica per la distribuzione dell’elettricità ma la sua attività non si limita a tali componenti e si estende anche ad automatismi e sistemi di controllo industriali, componentistica di protezione elettrica e automatismi per l’edilizia.

Schneider Electric dispone di oltre 250 siti di produzione nel mondo e lavora principalmente con la Francia ma opera anche in Europa, Cina, Asia Pacifica, Stati Uniti e Nord America.

 

I principali concorrenti di Schneider Electric

Schneider Electric è il numero 1 mondiale della distribuzione elettrica sull’insieme della sua offerta ed è prima in gestione dell’energia, edilizia, distribuzione, ottimizzazione dell’energia, sicurezza elettrica pur subendo, tuttavia, la concorrenza di molte aziende del settore. È quindi bene informarsi circa le prospettive e i risultati delle aziende concorrenti prima di cominciare a trattare le azioni Schneider Electric. Per aiutarvi, ecco la lista delle società che costituiscono una potenziale minaccia per il gruppo.

  • Cyient,
  • Groupe ABB,
  • General Electric,
  • Areva,
  • Alstom,
  • Moeller,
  • Legrand,
  • Hager,
  • Hubbell,
  • Hitachi,
  • Toshiba,
  • Eaton,
  • Delixi,
  • Chint,
  • Fuji Electric,
  • Danaher,
  • Siemens,
  • Mitsubishi.

Seguendo con cura i risultati di queste aziende e le loro innovazioni, sarete in grado di dedurne l’impatto sulle azioni Schneider.

 

I principali partner di Schneider

Ecco alcuni degli attuali partenariati strategici del gruppo Schneider Electric.

Nel 2014, AREVA e Schneider Electric hanno siglato un accordo di partenariato strategico finalizzato a sviluppare delle soluzioni di stoccaggio e di gestione dell’energia basata sulla produzione di idrogeno e sulla pila a combustibile.

Nel 2016, la società Alstom ha approfittato del salone Innotrans per accogliere 10 nuovi membri tra cui Schneider Electric, Nexans, Soreel, Sanmina, Knorr Bremse, Faiveley e Midas raggiungendo così il numero di 34 membri. Il programma sostiene la strategia di Alstom ed è basato su tre pilastri: sviluppo degli affari, eccellenza industriale e prodotti dell’innovazione.

Nel 2017 Microsoft e Schneider si sono associati intorno a differenti assi: Cloud, IoT, collaborazione e AI.

 

Analisi della quotazione delle azioni Schneider Electric

Il corso delle azioni Schneider Electric viene quotato sul mercato Euronext Paris ed integra il calcolo dell’indice borsistico Euronext 100.

Per quanto riguarda i grafici storici, si nota un netto rialzo della quotazione di questo attivo, soprattutto nel corso degli ultimi anni.

 

Dati borsistici importanti a proposito delle azioni Schneider

L’analisi tecnica storica così come altre informazioni tra cui le attività dell’impresa Schneider sono ovviamente indispensabili per una buona comprensione delle reazioni di questo titolo sul mercato ma è anche indispensabile conoscere i dati più generali al suo riguardo, dati che vi proponiamo di scoprire qui più nel dettaglio e che vi aiuteranno ad avere una visione più globale della sua posizione nel mercato borsistico.

  • Nel 2017 la capitalizzazione borsistica totale della società Schneider ha raggiunto i 42.618,44 milioni di euro.
  • Il numero di titoli emessi dalla società Schneider attualmente in circolazione sul mercato e di 592.498.759.
  • Il corso delle azioni Schneider viene attualmente quotato in Francia sul compartimento A del mercato Euronext Paris.
  • La società Schneider fa anche parte della composizione dell’indice borsistico francese CAC 40.
  • L’azionariato della società Schneider è composto per il 6.30% da quote in auto detenzione, per il 5.80% da quote della società di investimento Sun Life Financial, per il 5.42% da quote del fondo d’investimento BlackRock, per il 4.50% da quote dei dipendenti del gruppo e per il 2.50% da quote della Cassa Depositi e Prestiti.

 

Storico economico e finanziario della società Schneider

  • Nel 2001 la Commissione Europea si è opposta alla fusione di Schneider con Legrand.
  • Nel 2003 Schneider ha messo in opera una strategia di crescita interna ed esterna per svilupparsi geograficamente.
  • Nel 2006 Schneider ha acquistato American Power Conversion ed è diventata leader delle soluzioni integrate per l’energia securizzata.
  • Nel 2009 Schneider ha negoziato con Alstom l’acquisto di Areva T&D e le due aziende hanno siglato un acquisto congiunto della filiale di componentistica per la trasmissione e la distribuzione di Areva.
  • Nel 2010 la capitalizzazione borsistica di Schneider supera la soglia dei 30 miliardi di euro.
  • Nel 2013 Schneider acquista Invensys per un importo di 3,8 miliardi di euro.
  • Nel 2014 il gruppo ha già acquistato oltre 130 aziende per 15 miliardi di euro.
  • Nel 2015 Schneider Electric ha operato una fusione delle proprie attività software con quelle di Areva che la porta a detenere il 53,5% della nuova entità e paga 550 milioni di sterline ai suoi azionisti.
  • Sempre nel 2015, Schneider ha proceduto alla rivendita delle proprie attività nei trasporti ottenute in seguito all’acquisto di Telvent, il cui volume d’affari era di 134 milioni di euro.
  • Nel 2017 Schneider annuncia la rivendita di Telvent TNT alla società svizzera TBG per un ammontare di 900 milioni di dollari.

Trattare sulla quotazione delle azioni Schneider Electric

Per speculare sui movimenti rialzisti o ribassisti delle azioni Schneider Electric bisogna prima di tutto disporre di un conto di trading CFD su una piattaforma securizzata e autorizzata in Europa.

Trattate le azioni Schneider Electric!*
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 76% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.