Comprare azioni OVS

Valutazione: 3.83 30 voti
 

Questa scheda fornisce notizie approfondite sul gruppo OVS e le azioni ad esso correlate per poter investire online con serenità. Le informazioni sul gruppo OVS, la sua storia, l’analisi sul corso del titolo azionario e le previsioni per il medio e lungo periodo vi permetteranno di investire sulle azioni del gruppo OVS realizzando profitti in tutta tranquillità. Il gruppo OVS opera nel campo dell’abbigliamento ed è quotatopresso la Borsa valori di Milano nell'indice FTSE Italia Mid Cap.  

 

A proposito del gruppo OVS

Il gruppo OVS, acronimo di Organizzazione Vendite Speciali, è una delle più importanti società italiane di abbigliamento, leader di mercato in Italia, opera principalmente nella creazione, realizzazione e vendita di capi di abbigliamento e accessori per donne, uomini e bambini. Il gruppo è presente nel mercato attraversi due principali marchi: OVS e Upim.

 

Storia del gruppo OVS

La storia del gruppo OVS ha origine nel 1968 quando venne fondata una catena di magazzini denominata Coinette. Il brand Oviesse compare in un primo negozio a Padova nel 1972, per poi diffondersi in tutto il territorio italiano.

Nel 1998 la rete commerciale si ampliò ulteriormente con l’acquisto di 167 negozi dell’azienda Standa, un’operazione che costò 2,7 miliardi di lire.

Nel 2004 il gruppo OVS raggiunge i 250 punti vendita, mentre nel 2005 si passò a una ristrutturazione di tutti gli esercizi della rete commerciale e si avviò la fase della formula franchising per un graduale piano di sviluppo e di crescita sul territorio. A segnare un punto di svolta importante nella storia del gruppo fu l’apertura del grande magazzino OVS in Corso Buenos Aires a Milano.

Il piano di espansione a livello internazionale iniziò invece con un passo falso in Germania e in Svizzera, mercati che non diedero mai i risultati previsti. Nel 2006 le attività in Germania e Svizzera furono vendute per una più fortunata immissione nei mercati di Russia e Serbia. Nel 2007 a questi esercizi commerciali esteri se ne aggiunsero altri, fino a diventare complessivamente diciassette.

In quegli anni si portò avanti anche un restyling del brand, dal classico Oviesse si passò a OVS Industry che fu utilizzato fino al 2012, quando si decise poi di passare all’attuale OVS.

Nel 2008 il gruppo OVS supera in Italia i 400 punti vendita, con l’acquisto dell’intero capitale sociale della società Tre.bi Spa, proprietà del brand di abbigliamento Melablu, presente in Lombardia, Piemonte, Veneto e in alcune città del Sud Italia.

Nel 2009 il marchio UPIM converge nel brand OVS, nel 2010 viene inaugurato a Milano il cinquecentesimo negozio.

Nel 2014 si costituisce la nuova società OVS SpA. Nel 2015 la società viene quotata alla Borsa di Milano con una capitalizzazione iniziale di 930,7 milioni di euro, pari a 4,10 euro per azione.

Nel 2015 OVS è sponsor ufficiale di Expo Milano 2015.

 

Analisi del corso delle azioni OVS

Il 2016 è stato un anno proficuo per il gruppo OVS, la chiusura del bilancio d’esercizio per il 2016 ha infatti registrato ricavi in aumento del 7,5%, pari a 1,31 miliardi di euro, contro gli 1,23 miliardi di euro registrati rispetto all’esercizio dell’anno precedente.

Un dato dovuto in gran parte ai profitti delle nuove aperture, che ha generato anche un margine operativo lordo in forte miglioramento, che si attesta a 179,6 milioni di euro contro i 157,1 milioni di euro dell’anno precedente, la marginalità è perciò salita dal 12,8% al 13,6%. L’utile netto per il 2016 è stato pari a 81,1 milioni di euro, un risultato decisamente importante rispetto a quello del 2015, pari a 25,3 milioni di euro. Un risultato che ha generato una riduzione di oneri finanziari e un miglioramento del tax rate. L’indebitamento del gruppo è sceso nel 2016 a 235 milioni di euro.

Per gli azionisti il dividendo è stato pari a 0,15 centesimi per azione.

Per il primo trimestre del 2017 il gruppo OVS ha registrato una somma pari a 319,3 milioni di euro di vendite nette, con un aumento di 6,5 punti percentuali. Il margine operativo lordo ha avuto un’incidenza del 9,2% sulle vendite nette, ed è pari a 29,3 milioni di euro, con un aumento di circa 3 milioni di euro rispetto ai risultati dello stesso periodo nell’anno precedente.

 

Previsioni sull’evoluzione del titolo OVS

La previsione dell’andamento del titolo del gruppo OVS è positiva per gli analisti. Il buon andamento delle azioni è supportata da una strategia commerciale consolidata. Il management del gruppo OVS ha infatti supportato nel recente periodo nuovi 11 punti vendita e altri 42 punti vendita in franchising, con un particolare focus del settore Kids.

La quota di mercato del gruppo OVS ha dunque guadagnato 31 punti base rispetto al primo trimestre 2016, attestandosi al 7,4%. Un ottimo risultato per il consolidamento della presenza nel mercato italiano. A questo si aggunge anche il piano strategico per il rafforzamento della posizione in ambito internazionale, con altri 9 punti vendita all’estero, di cui 5 in vendita diretta e 4 in franchising. Il management del gruppo OVS ha inoltre annunciato un rafforzamento della rete commerciale online, sia attraverso il proprio sito, sia attraverso i marketplace affiliati.

Si prospetta dunque un rialzo delle azioni del gruppo OVS sia nel medio che nel lungo periodo. Gli analisti hanno dunque confermato il loro giudizio positivo sul titolo OVS, con la raccomandazione a mantenere il titolo nel proprio portafoglio azionario o di procedere con l’acquisto. Gli esperti di Banca IMI a tal proposito hanno rivisto al rialzo il prezzo obiettivo per il titolo del gruppo OVS, portandolo da 6,6 euro a 7,4 euro per azione.

Analisti e investitori dunque credono in un periodo di forte crescita per gli affari del gruppo OVS.

Investire in azioni OVS

Il momento dunque è buono per investire in azioni OVS. Non occorre rivolgersi alla propria banca per acquistare azioni del gruppo OVS. Si può infatti fare trading online del titolo OVS tramite una piattaforma di CFD. Questa procedura rappresenta un notevole vantaggio per chi vuole investire in azioni OVS, permettendo di risparmiare sulle commissioni bancarie e di gestire l’investimento nella massima indipendenza.

Trattate l’azione OVS!*
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 80.6% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.