ORANGE

Analisi della quotazione delle azioni Orange

72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.
 
Grafico fornito da TradingView

Il settore della telefonia mobile e di Internet, da alcuni anni è diventato uno dei più redditizi soprattutto grazie ai progressi tecnologici realizzati in materia e al forte interesse dei privati per questi nuovi mezzi di comunicazione Il boom di questo settore rende i titoli delle grandi società quotate in borsa molto popolari tra i singoli trader, sia che li possiedano in portafoglio sia che speculino sui loro prezzi direttamente sui mercati. È il caso della società francese Orange, quotata al CAC 40, le cui azioni sono seguite da molti investitori.

Ultimi notizie

Capitalizzazione, dividendi, fatturato e risultati di Orange nel 2020

11/10/2021 - 08h46

Come di consueto, il gruppo Orange ha presentato la sua relazione finanziaria per l'anno 2020 all'inizio di quest'anno. Ecco le informazioni essenziali sui risultati annuali dell'azienda

Elementi che possono influenzare la quotazione di questo attivo:

Analisi n. 1

In primo luogo, prestiamo attenzione agli sforzi compiuti dal Gruppo Orange per diversificare le sue attività, in particolare il suo sviluppo in alcune nuove attività come l'e-health o il banking. Queste attività possono infatti diversificare le fonti di reddito dell'azienda.

Analisi n. 2

Anche lo sviluppo della presenza di Orange nei paesi in via di sviluppo, dove la domanda di nuove tecnologie sta esplodendo, sarà un indicatore da monitorare attentamente.

Analisi n. 3

Saremo inoltre in grado di seguire da vicino lo sviluppo della rete in fibra ottica in Francia e in Europa e lo sviluppo della rete mobile 5G, entrambe fonti di entrate supplementari per Orange.

Analisi n. 4

Sarà inoltre necessario tener conto della fortissima concorrenza di alcune imprese che operano in settori e segmenti simili e che potrebbero acquisire quote di mercato da questo gruppo.

Analisi n. 5

Naturalmente, seguiremo da vicino le strategie messe in atto da questo gruppo nell'ambito della sua crescita e del suo sviluppo.

Analisi n. 6

Gli obiettivi fissati dal gruppo possono quindi essere confrontati con i risultati effettivi del gruppo con le pubblicazioni dei risultati annuali e trimestrali.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Presentazione della società Orange

Il gruppo Orange fa parte delle grandi società francesi quotate in Borsa ed è il leader del settore delle telecomunicazioni in Francia. La società Orange propone differenti prestazioni e servizi. L’attività principale, che rappresenta il 79,7% del fatturato del gruppo, è ovviamente la fornitura di servizi di telecomunicazioni ai privati che include la telefonia mobile e fissa e Internet e che viene proposta prevalentemente sul mercato francese e in alcuni altri paesi europei.

Viene poi la fornitura di servizi di telecomunicazione alle aziende, nella misura del 16,8% del fatturato globale, che include la telefonia fissa, l’integrazione, l’outsourcing di applicazioni di comunicazione e dei servizi di rete.

Infine, Orange propone la fornitura di servizi agli operatori di telecomunicazioni internazionali nella misura del 3,5% del suo volume d’affari.

Analisi della quotazione delle azioni Orange
Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Concorrenza

Il gruppo Orange è attualmente uno dei leader del settore delle telecomunicazioni in Francia e in Europa. Ovviamente, poiché la concorrenza in questo settore di attività è molto forte, bisogna conoscere i suoi principali avversari sul mercato, di cui ecco alcuni esempi:

SFR

Questa impresa francese appartenente al gruppo Altice France è un altro operatore di telecomunicazioni del mercato. Creata nel 1987 dalla Compagnie Générale des eaux, SFR è diventata SFR-Numericable nel 2014 e infine gruppo SFR nel 2016. Si tratta attualmente del secondo operatore francese in termini di quote di mercato subito dopo Orange, con oltre 15 milioni di clienti mobili, oltre 6 milioni di abbonati alla telefonia fissa e oltre 150.000 clienti tra imprese e amministrazioni.

Bouygues Telecom

È un altro operatore di telecomunicazioni francese ed è una filiale del gruppo Bouygues esistente dal 1994. Si tratta del terzo operatore storico di telefonia mobile in Francia dopo Orange e SFR. Attualmente il gruppo conta più di 18,9 milioni di abbonati di telefonia mobile e più di 4,9 milioni di clienti attivati su reti xDSL, cavo o fibra ottica.

Free SAS

Sempre tra i principali concorrenti di Orange, bisogna seguire con attenzione la società Free SAS, controllata del gruppo Iliad, che è un operatore di telefonia mobile francese e uno dei principali fornitori di accesso a Internet in Francia. In termini di numero di abbonati, Free è riuscita a posizionarsi a livello dei grandi operatori storici francesi che abbiamo appena citato. Il suo fatturato rimane tuttavia leggermente inferiore.

Coriolis Telecom

Infine, anche la società Coriolis Telecom è un concorrente diretto del gruppo Orange. Si tratta di un operatore virtuale di rete mobile, creato nel 1999 e presente sulle reti Orange e SFR che si rivolge in particolare ai professionisti e al mercato consumer. Dal 2012 Coriolis commercializza anche offerte ADSL white-label sulla rete SFR ed è presente sulla rete FTTH del Calvados dal 2015 nonché, in partnership con Canal +, su alcune altre reti create all’iniziativa di pubbliche amministrazioni in Essonne.


Alleanze strategiche

Vivendi

Da un punto di vista strategico e di marketing, Orange si è legata ad alcune imprese mirate, soprattutto nel settore della diffusione dei contenuti. È per esempio il caso della partnership industriale e commerciale con Canal +, filiale di Vivendi, o della recente partnership con Deezer che è stata rinnovata dal gruppo nel 2016 con effetto fino al 2018.

Microsoft

Nel 2006 Orange, che all’epoca si chiamava France Télécom, aveva già siglato un accordo con Microsoft per sviluppare prodotti e servizi in comune nel settore del multimedia.

NTT

Più recentemente, nel 2019, Orange ha sottoscritto una partnership con l’operatore di telecomunicazioni NTT per mettere in comune i loro sforzi in ricerca e sviluppo nel quadro della transizione digitale e di rete nei settori del 5G, degli oggetti connessi, dell’intelligenza artificiale e della cybersicurezza dei clienti.

Gatewatcher

Sempre nel 2019 Orange ha sottoscritt una partnership con Gatewatcher nel settore della sicurezza delle imprese di servizi strategici o essenziali. Le due imprese metteranno a profitto le loro esperienze e i know-how rispettivi per apportare un miglior livello di protezione contro i cyberattacchi.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500
Gli elementi a favore di un rialzo della quotazione delle azioni

Per analizzare in modo ottimale le possibilità di rialzo o di ribasso della quotazione delle azioni Orange in Borsa, bisogna conoscere e confrontare gli argomenti a favore di un interesse stabile o crescente da parte degli investitori per questo valore con quelli a favore di uno scarso interesse. Occorre quindi interessarsi con attenzione agli elementi che possono sostenere le attività di questo gruppo e agli elementi che potrebbero ostacolarle. Cominciamo dagli argomenti a favore di un rialzo di questo titolo sul mercato illustrando i punti di forza del gruppo Orange.

  • In primo luogo, è opportuno sottolineare che, in quanto erede dell’operatore telefonico storico France Télécom, il gruppo Orange parte con una lunghezza d’anticipo sul mercato francese rispetto ai suoi attuali concorrenti. Gode infatti di una buona immagine di marca e di una grandissima popolarità, il che gli consente di fidelizzare i propri clienti e di conquistarne facilmente di nuovi. Grazie a questa notorietà acquisita e innata, il gruppo Orange è riuscito a posizionarsi come leader degli operatori di telecomunicazione fissa e mobile in Francia. Ma non è tutto! Orange è anche un'impresa che ha saputo svilupparsi al di fuori dei confini francesi con un posizionamento interessante in alcuni paesi, in particolare in Polonia dove è il leader del mercato. Più in generale, il gruppo Orange è particolarmente ben radicato in tutta Europa ma è ben presente anche in Africa, dove sta guadagnando sempre più quote di mercato.
  • Il settore dei privati non è l’unico in cui il gruppo Orange ha saputo ricavarsi un posto di rilievo. Infatti, sul piano internazionale, Orange è attualmente uno dei più grandi operatori di telecomunicazioni per le imprese grazie ai suoi clienti multinazionali e alla sua filiale Orange Business Services, che da sola genera oltre il 15% delle entrate del gruppo. In Francia, il gruppo Orange detiene più del 70% delle quote del mercato professionale.
  • La strategia messa in atto dal gruppo Orange per accrescere la propria presenza sul mercato francese è stata infatti ben ponderata ed è anche uno degli argomenti a favore di un rialzo di questo titolo a più o meno lungo termine. Per raggiungere questa posizione di leader, il gruppo ha in particolare perseguito una politica di riduzione dei costi e ha scelto di posizionarsi di preferenza sulla fascia superiore per i segmenti telefonia mobile e Internet. Ciò gli ha permesso di raggiungere attualmente oltre il 40% del mercato francese. Questa strategia rafforza un altro elemento che ha aiutato Orange a conquistare punti sul mercato francese: la recente fusione tra due dei suoi concorrenti, vale a dire SFR e Numéricable. Questa unione ha infatti segnato la fine della guerra dei prezzi che dominava il mercato fin dalla privatizzazione del settore.
  • Naturalmente, per garantirsi degli introiti sempre migliori, Orange ha anche messo in atto una strategia di diversificazione delle attività. Nel 2017 ha lanciato un'offerta bancaria con Orange Bank e ad oggi offre anche servizi bancari in Polonia e in Africa. Si tratta di un interessante fattore di crescita e di un'eccellente protezione contro i rischi geografici.
  • Un altro punto di forza è il piano strategico attualmente in corso di attuazione da parte di Orange. Questo prevede, entro il 2020, una concentrazione delle attività intorno all'esperienza cliente, con un accento particolare sulle tecnologie di connettività, della fibra e sullo sviluppo della rete 4G. Anche gli oggetti connessi e il mobile banking fanno ovviamente parte di questa strategia di sviluppo e dovrebbero generare circa un miliardo di euro di entrate supplementari in pochi anni. Il gruppo prevede inoltre di aumentare il numero di clienti sia in Francia che in Polonia e Spagna e di posizionarsi come leader della nuova rete 5G grazie a ingenti investimenti.
Gli argomenti a favore di un ribasso della quotazione delle azioni

Se da un lato vi sono molti argomenti a favore di un futuro rialzo della quotazione delle azioni Orange, dall’altro vi sono anche alcuni argomenti a favore di un possibile ribasso del titolo o di un’evoluzione meno forte del movimento di fondo al rialzo. Proponiamo di scoprire più nel dettaglio i punti deboli di questo gruppo francese.

  • In primo luogo, va rilevato che il gruppo Orange ha cercato di avvicinarsi al suo concorrente Bouygues Telecom per creare un’alleanza strategica,  tentativo che si è infine concluso con un fallimento. Questa notizia ha destabilizzato gli investitori e può incidere sul prezzo del valore a più lungo termine.
  • D’altro canto, sebbene Orange riesca ad esportare le proprie attività in alcuni paesi stranieri, è deludente il fatto che la maggior parte dei suoi redditi provenga ancora dal mercato francese. Il gruppo si espone quindi a un rischio in caso di calo del potere d’acquisto di questo paese, trovandosi nell’incapacità di coprire efficacemente le perdite.
  • Il gruppo Orange, sempre per quanto riguarda le sue attività francesi, è fortemente dipendente dalla normativa in vigore che a volte risulta penalizzante per le sue vendite. Gli organismi di regolamentazione di questo mercato esercitano infatti una pressione estremamente forte, senza contare che lo Stato, che è ancora azionista dell’impresa, può intervenire nelle strategie messe in atto.
  • La concorrenza di Orange resta forte sia in Francia che a livello internazionale. Si sa che questo titolo è particolarmente sensibile ai dati provenienti da altri grandi operatori delle telecomunicazioni, il che lo rende più complesso da analizzare.
Le informazioni fornite in questa pagina sono solo indicative e non devono essere utilizzate senza effettuare un’analisi fondamentale più completa di questo titolo, tenendo conto, in particolare, dei dati esterni, delle pubblicazioni future e di qualsiasi notizia di natura fondamentale che potrebbe far evolvere questi punti di forza e di debolezza o renderli più o meno gravosi. Tali informazioni non costituiscono in alcun modo raccomandazioni per la realizzazione di transazioni.

Domande frequenti

Come tenersi informati circa la società Orange e le sue azioni?

Per seguire in tempo reale gli avvenimenti principali relativi a Orange è possibile consultare diverse pubblicazioni e dati importanti nel sito Internet dell’azienda stessa in cui sono disponibili, in particolare, gli ultimi risultati consolidati dell’impresa, la sua amministrazione, i suoi rapporti CSR (responsabilità sociale dell’impresa) e il rapporto annuale integrato. Altri dati quali le notizie più importanti sull’azienda possono ovviamente essere reperiti in vari siti borsistici.

Di quali indici borsistici principali fanno parte le azioni Orange?

Attualmente, gli indici borsistici principali sui quali vengono quotate le azioni Orange sono il CAC 40, ovviamente, l’indice di riferimento del mercato francese che raggruppa la quotazione delle 40 aziende dalla più elevata capitalizzazione borsistica, l’indice borsistico SBF 120, l’indice borsistico CAC All Tradable e l’indice borsistico Stoxx Telecom, specializzato in questo settore di attività in particolare.

Qual è il più recente valore nominale conosciuto dell’azione Orange?

Ad oggi, l’ultimo valore nominale conosciuto dell’azione Orange è quello al 31 dicembre 2019. A questa data, il capitale sociale del gruppo Orange SA era di 10.640.226.396 euro. Tale capitale è suddiviso in 2.660.056.599 azioni di un valore nominale di 4 euro ciascuna. Da notare che nel corso degli ultimi due esercizi l’ammontare del capitale dell’azienda non è aumentato.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com