LEGRAND

Analisi della quotazione delle azioni Legrand

72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.
 
Grafico fornito da TradingView

Elementi che possono influenzare la quotazione di questo attivo:

Analisi n. 1

Per prima cosa, l’evoluzione delle normative sull’elettricità deve essere seguita con attenzione perché influenza direttamente le attività di Legrand.

Analisi n. 2

Bisogna inoltre tenere d’occhio le operazioni effettuate da Legrand per sviluppare le proprie attività all’estero e soprattutto nei paesi emergenti. Il gruppo Legrand potrebbe infatti profittare della propria strategia di mondializzazione per incrementare i propri introiti.

Analisi n. 3

L’attuale crisi economica e la sua evoluzione devono essere monitorate per via delle conseguenze significative che hanno sulle vendite e quindi sugli introiti del gruppo.

Analisi n. 4

Nel corso degli ultimi anni diverse imprese hanno avanzato proposte per l’acquisto di Legrand e spesso con una forte influenza sulla quotazione del titolo.

Analisi n. 5

L’evoluzione delle normative di questo settore di attività è un altro fattore che è importante prendere in considerazione così come le normative ecologiche relative al trattamento dei rifiuti industriali.

Analisi n. 6

Infine, è necessario monitorare la concorrenza in questo settore di attività.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Presentazione della società Legrand

Il gruppo Legrand è attualmente uno dei leader mondiali della fabbricazione di materiali ed apparecchiature elettrici per le installazioni in bassa tensione e per le reti di comunicazione destinati in particolare a hotel, uffici, negozi, scuole e ospedali.

Propone al tempo stesso prodotti per controllo e distribuzione di energia, sistemi di posa di cavi e sistemi di cablatura strutturati.

Analisi della quotazione delle azioni Legrand
Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Concorrenza

È anche importante conoscere bene l’ambiente in cui opera il gruppo Legrand, motivo per cui presentiamo ora gii attuali principali concorrenti del gruppo Legrand nel suo settore di attività.

Rexel

 Il gruppo Rexel è un gruppo francese specializzato nella distribuzione di materiale elettrico, riscaldamenti, illuminazione e tubature e opera inoltre nelle energie rinnovabili e nei prodotti e servizi per l’efficienza energetica, nell’habitat connesso e nei servizi di noleggio di utensili. Il gruppo dispone di 1.900 punti vendita in 25 paesi e conta oltre 24.000 dipendenti.

Schneider Electric

Un altro concorrente importante di Legrand è il gruppo Schneider Electric, una multinazionale francese specializzata nella fabbricazione di prodotti per la gestione dell’energia elettrica, di automatismi e di soluzioni adattate a tali settori. Il gruppo Schneider Electric è quotato in Borsa e la società fa parte sia dell’indice azionario CAC 40 che di altri indici, tra cui l’Intercontinental Exchange.

Sonepar.

Bisogna seguire anche la concorrenza del gruppo francese Sonepar, una società commerciale e di partecipazione che è anche il leader della distribuzione di materiale elettrico, di soluzioni e di servizi correlati. Il gruppo è stato creato nel 1969 e la sua partecipazione azionaria è rimasta familiare e appartiene alle famiglie Coisne e Lambert. Sonepar è diventato un gruppo europeo nel 1982 e continua a svilupparsi a livello internazionale attraverso delle acquisizioni. Attualmente, il gruppo Sonepar impiega oltre 48.000 persone attraverso una rete di 145 catene commerciali e 3.000 agenzie con sede in oltre 48 paesi.

ABB

Infine, il gruppo ABB, ASEA Brown Boveri, è un'impresa svizzero-svedese con sedi in Svizzera, a Zurigo, e in Svezia, a Vasteras. Il gruppo è uno dei principali attori mondiali nel settore delle tecnologie dell'energia e dell'automazione. Opera in più di un centinaio di paesi e dà lavoro a circa 136.000 persone. ABB è anche una delle più grandi società ingegneristiche del mondo e uno dei più grandi conglomerati. Nel 2017 il gruppo è stato classificato 314° nella classifica Fortune Global 500. Si è inoltre trattato del principale datore di lavoro della Svizzera fino al 2020, quando ha ceduto la sua divisione elettricità.


Alleanze strategiche

Neat

 Nel 2014 il gruppo Legrand ha siglato un accordo di joint venture con il gruppo Neat, leader spagnolo nei sistemi di assistenza all’autonomia, anch’esso molto ben posizionato sul mercato europeo.

La Poste

 Nel 2015 il gruppo francese La Poste e Legrand hanno ufficializzato la loro partnership finalizzata a mettere a disposizione dei loro clienti rispettivi e comuni delle offerte accessibili tramite una piattaforma universale sviluppata da La Poste, l’Hub Numerique, ed offrire dei nuovi servizi agli utenti.

Samsung

 Sempre nel 2015, Legrand ha sottoscritto una partnership tecnologica con il gruppo Samsung. L’alleanza ha come obiettivo principale di sviluppare le offerte delle due imprese nell’ambito della domotica soprattutto nel settore alberghiero.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500
Gli elementi a favore di un rialzo della quotazione delle azioni

Per prima cosa va notato che il gruppo Legrand gode di un posizionamento vantaggioso a livello mondiale nel suo settore di attività ed arriva ad occupare il posto di leader mondiale per gli impianti elettrici a bassa tensione destinati al settore dell’edilizia. In questo settore considerato come particolarmente frammentato, il gruppo Legrand detiene infatti il 6% delle quote di mercato, risultato che rappresenta una prodezza.

Si può inoltre apprezzare come un vero e proprio vantaggio l’intelligente organizzazione del gruppo e delle sue attività. Il portafoglio dell’impresa è infatti organizzato in quattro grandi divisioni: controllo, gestione dei cablaggi, distribuzione dell’energia e VDI/Dataco. In tal modo il gruppo Legrand si protegge in maniera relativamente efficace dal rischio di esposizione ad un unico tipo di prodotto.

Come citato in precedenza, il gruppo Legrand è uno dei leader mondiali del suo settore di attività ma va sottolineato il fatto che questa azienda conduce da molto tempo una ben concepita strategia di espansione internazionale.

È interessante anche la ripartizione dei prodotti del gruppo nei differenti settori di attività dei suoi clienti e la strategia economica del gruppo può quindi essere considerata come un punto di forza del valore.

 Infatti, la società Legrand riesce a mantenere i propri margini basandosi su una politica di innovazione rafforzata. I suoi numerosi investimenti in ricerca e sviluppo e il suo vasto portafoglio di brevetti gli permettono di assestarsi su una posizione dominante e di profittare di un innegabile potere nel fissare i propri prezzi di vendita.

Un altro vantaggio del gruppo Legrand è il suo forte sviluppo nel settore della domotica che attraversa attualmente un’interessante fase di crescita. Il gruppo Legrand procede ovviamente a delle acquisizioni strategiche di imprese in questo settore tra cui, recentemente, il gruppo statunitense Luxul Wireless.

Per concludere con i vantaggi delle azioni Legrand, va anche ricordato che l’impresa ha una situazione finanziaria molto apprezzata. La società propone inoltre un tasso di ridistribuzione elevato e superiore al 56%, cosa molto apprezzata dagli azionari.

Gli argomenti a favore di un ribasso della quotazione delle azioni

Per cominciare, è importante notare che il gruppo non permette di fare delle previsioni a lungo termine sulla base del suo libro degli ordini e, di conseguenza, molti investitori possono esitare ad acquistare questi titoli nel quadro di una tale strategia.

Anche i risultati degli ultimi anni possono rappresentare un freno al rialzo di queste azioni dato che da qualche tempo il gruppo Legrand ha registrato un calo di vendite in Francia e nei paesi emergenti. Tuttavia, bisogna anche dire che le vendite negli Stati Uniti e in Europa sono aumentate compensando le perdite registrate altrove.

Il gruppo Legrand ha anche l’inconveniente di subire un tasso di imposizione reale a volte superiore a quello dei suoi concorrenti come Schneider o Assa Abloy’s, motivo per cui i suoi margini sono spesso meno elevati e la sua competitività è spesso messa in difficoltà da prezzi di vendita più elevati.

Da notare infine che le azioni Legrand vengono attualmente considerate dagli analisti del mercato come un valore relativamente caro. Di conseguenza, ad ogni rallentamento delle vendite o calo nelle previsioni, gli investitori penalizzano il titolo che può anche subire cali bruschi e inattesi.

Le informazioni fornite in questa pagina sono solo indicative e non devono essere utilizzate senza effettuare un’analisi fondamentale più completa di questo titolo, tenendo conto, in particolare, dei dati esterni, delle pubblicazioni future e di qualsiasi notizia di natura fondamentale che potrebbe far evolvere questi punti di forza e di debolezza o renderli più o meno gravosi. Tali informazioni non costituiscono in alcun modo raccomandazioni per la realizzazione di transazioni.
Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com