Comprare/Vendere le azioni Inditex

I nostri consigli per fare trading sulle azioni Inditex

Suggerimento n. 1

Per quanto riguarda le opportunità che il gruppo Inditex potrebbe cogliere, dovrete tener conto della sua sempre maggiore installazione nei mercati emergenti come l’India e, più in generale, l’Asia.

Suggerimento n. 2

Il fatto che Inditex produca a prezzi di acquisto abbordabili dovrebbe permettergli di resistere bene alla crisi e di garantirsi la fidelizzazione della clientela.

Suggerimento n. 3

Inoltre, il gruppo si rinnova incessantemente e segue una strategia di crescita e di sviluppo con l’apertura di due nuovi negozi al giorno che costituiscono altrettanti supplementi di introiti garantiti.

Suggerimento n. 4

Per quanto riguarda le minacce che pesano sul gruppo, va sottolineato ancora una volta l’elevato costo di produzione che, a lungo termine, potrebbe ripercuotersi sui prezzi di vendita e rendere l’impresa meno concorrenziale.

Suggerimento n. 5

I budget destinati alla comunicazione del gruppo meriterebbero di essere incrementati per dargli una maggior visibilità ma ciò non è previsto nella strategia del gruppo a medio o lungo termine.

Suggerimento n. 6

Infine, il gruppo Inditex ha anche delle debolezze riguardo alla distribuzione e commercializzazione dei prodotti.

Inizia a fare trading su Inditex
80.5% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.
Investire nell’industria tessile è una strada seguita da diversi privati che desiderano aggiungere delle azioni redditizie ai loro portafogli borsistici. Ma quali titoli scegliere? Tra i più interessanti del mercato europeo, vi proponiamo di scoprire quello del gruppo spagnolo Inditex con le sue specificità e alcuni dati storici riguardanti l’analisi della sua quotazione per permettervi di ottenere rapidamente dei guadagni.  

 

A proposito del gruppo Inditex

Inditex (Industria de Diseño Textil) è un gruppo spagnolo specializzato nella confezione tessile, nella fabbricazione e nella commercializzazione di vestiti e accessori. La sua attività si suddivide in diversi settori di cui il principale è quello dei vestiti, seguito dalla biancheria intima, le scarpe, gli accessori e gli articoli per la casa. è, tra l’altro, fornitore di reti come Zara o Bershka.

La maggior parte del suo volume d’affari viene prodotto in Europa, con la Spagna in testa, poi in America e un po’ altrove nel mondo.

 

I principali concorrenti di Inditex

Il gruppo Inditex è attualmente uno dei leader dell’industria tessile nel mondo e il numero uno nell’ambito specifico del prêt-à-porter ma deve ovviamente battersi ugualmente con una concorrenza sempre più significativa in Europa e fuori. Per aiutarvi a integrare meglio la concorrenza nelle analisi della quotazione delle azioni Inditex, ecco la classifica dei 10 più grandi gruppi industriali di questo settore in Europa:

 

 

I principali partner di Inditex

Nel 2009 Redcats firma un partenariato con Inditex e il suo marchio Zara Home. La Redoute e Ellos, marchi del gruppo Redcats, arricchiscono le loro collezioni “Casa” con la creazione nei loro siti e-commerce di uno shop in shop dedicato al marchio Zara Home, in Francia per La Redoute e nei paesi nordici per Ellos.

Il gigante spagnolo del prêt-à-porter Inditex ha firmato nello stesso anno un accordo di joint-venture con il gruppo indiano Tata per lanciare il suo marchio di punta alla conquista del subcontinente a partire dal 2010. Inditex avrà così il 51% del capitale e Trend Limited, società del gruppo Tata, il 49% restante. La società prevede di inaugurare i primi negozi a Nuova Delhi e Mumbai. L’Asia è un continente chiave per lo sviluppo del gruppo spagnolo ma Inditex si era fin qui installata soltanto in Giappone, Cina e Corea del Sud.

 

Analisi della quotazione delle azioni Inditex

Le azioni Inditex sono attualmente quotate sul mercato spagnolo del Mercado Continuo e la loro quotazione integra il calcolo dell’indice Eurostoxx50.

I grafici borsistici delle azioni Inditex mostrano una netta progressione rispetto alla loro prima quotazione nel 2006.

 

Dati borsistici importanti sulle azioni Inditex

 

Storico economico e finanziario della società Inditex

 

Vantaggi e punti di forza delle azioni Inditex come attivo di Borsa

Tutti i trader che orientano le loro strategie verso una presa di posizione al rialzo sulla quotazione delle azioni Inditex si basano sul confronto fra i punti di forza e le debolezze di questa azienda e, quindi, sulla sua capacità di sviluppare le proprie attività e la propria crescita negli anni a venire. Per aiutarvi a realizzare questa analisi in maniera coerente vi proponiamo qui un riepilogo dei principali vantaggi di questo gruppo. Torneremo poi sulle sue debolezze.

Tra i principali punti di forza dell’azienda vanno presi soprattutto in considerazione la qualità e l’interesse dei risultati pubblicati nel corso degli ultimi anni. Da qualche tempo, infatti, il volume d’affari di Inditex è costantemente in netta crescita e ciò tende a rassicurare gli investitori. Anche la crescita del gruppo è elevata, a due cifre, cosa che costituisce una vera e propria prodezza in un settore in cui la concorrenza è molto forte e che fa sì che nel tempo le quote di mercato del gruppo aumentino costantemente.

Un altro punto di forza di questa impresa è il perfetto controllo che ha della qualità dei suoi prodotti e del suo approvvigionamento. Riesce così a fidelizzare la propria clientela ed è in grado di soddisfare i nuovi ordini in tempi brevissimi. La reattività alla domanda è certamente uno dei vantaggi maggiori di questa azienda rispetto alla concorrenza spesso meno rapida.

Infine, sempre per quanto riguarda i punti di forza dell’impresa Inditex che rassicurano trader e azionisti, va sottolineato il particolarmente elevato livello di margine che dà pienamente conto della redditività delle attività svolte dal gruppo che sembrano quindi essere perfettamente gestite.

 

Svantaggi e punti deboli delle azioni Inditex come attivo di Borsa

Il gruppo Inditex dispone quindi di numerosi vantaggi che dovrebbero consentirgli di diventare più redditizio e di incrementare la propria crescita e, dunque, di attirare nuovi investitori negli anni a venire. Ciò lascia quindi supporre che le sue azioni in Borsa siano suscettibili di evolvere al rialzo ma, prima di impegnarsi in una strategia all’acquisto, dovete prendere anche in considerazione i punti deboli dell’azienda che vi presentiamo ora nel dettaglio.

Prima di tutto, sebbene Inditex goda di una forte presenza fisica grazie ad una vasta rete di distribuzione commerciale, il gruppo è relativamente poco presente nel mondo del commercio online e ciò gli fa perdere delle importanti quote di mercato.

Infine, va anche notato che i costi di produzione dei prodotti Inditex sono relativamente elevati rispetto a quelli dei suoi principali concorrenti e lo stesso vale per i costi per la formazione. È quindi evidente che il gruppo potrebbe migliorare la propria redditività prendendo delle iniziative su questi aspetti.

Al di là di questi pochi difetti, il gruppo Inditex è un’impresa che viene giudicata come solida dagli analisti specialisti di questo mercato e le sue azioni hanno quindi tutte le probabilità di evolvere al rialzo a lungo termine.

Domande frequenti sulle azioni Inditex

Qual è stata l’evoluzione della quotazione delle azioni Inditex negli ultimi anni?

Il grafico della quotazione delle azioni Inditex mostra chiaramente una tendenza di fondo rialzista di questo valore nel corso degli ultimi dieci anni. Nel 2009, subito dopo la crisi finanziaria, il titolo quotava 5,40€ per poi raggiungere nel 2013 un picco a 21,13€ e poi un altro nel 2014 a 23,78€. Da allora, continua a guadagnare punti ed evolve attualmente al di sopra dei 28€.

In che zona Inditex realizza la maggiore quota di fatturato?

Sebbene il gruppo Inditex abbia sede in Spagna, il mercato spagnolo rappresenta in realtà soltanto il 18,2% del suo fatturato ed è nel resto d’Europa che, con il 46,1% del volume d’affari, il gruppo realizza la maggior parte dei suoi introiti. Gli altri mercati su cui opera la società sono quello delle Americhe con il 14,9% del fatturato e il resto del mondo, in particolare Asia e Africa, con il 20,8%.

Quali sono i marchi detenuti e sfruttati da Inditex?

Tra i marchi sfruttati dal gruppo Inditex troviamo in particolare Zara, con 2.067 punti vendita, Bershka, con 1 081 punti vendita, Stradivarius, con 994 punti vendita, Pull & Bear, con 973 punti vendita, Massimo Dutti, con 765 punti vendita, Oysho, con 636 punti vendita, Zara Home, con 552 punti vendita, Zara Kids, con 146 punti vendita, e Uterqüe, con 78 punti vendita.

Dove comprare/vendere le azioni Telecom Italia?

Per trattarle basta aprire un conto di trading presso un broker serio e lanciarsi.

Inizia a fare trading su Inditex
80.5% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.