HEINEKEN

Analisi della quotazione delle azioni Heineken

72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.
 
Grafico fornito da TradingView

Potete trattare sulla quotazione di numerosi titoli borsistici come le azioni Heineken di cui vi parliamo oggi più in dettaglio. Scoprite nella nostra scheda dei dati a proposito della loro quotazione in diretta e dei loro prezzi in termini storici nonché il dettaglio delle attività di questa società che vi aiuteranno a capire meglio gli avvenimenti che influenzano l’evoluzione del loro corso sul mercato.

Ultimi notizie

Heineken: emissione di obbligazioni per 1,4 miliardi di euro

27/03/2020 - 10h07

In questi giorni, è ovvio che il Gruppo Heineken soffre delle sospensioni di importanti competizioni calcistiche come la Champions League. Ma la società con sede ad Amsterdam ha emesso un'obbligazione per 1,4 miliardi di euro.

Elementi che possono influenzare la quotazione di questo attivo:

Analisi n. 1

Lo sviluppo da parte di Heineken di nuovi marchi di bevande è ovviamente un elemento molto importante perché la diversificazione del portafoglio le permetterà di accrescere le proprie entrate e di migliorare la propria redditività.

Analisi n. 2

Andrà anche seguita la sempre più forte concorrenza in questo settore d’attività e soprattutto i grandi concorrenti basati in Europa.

Analisi n. 3

La strategia di espansione internazionale attuata dalla Heineken è anch’essa un elemento importante. Andranno quindi seguite con attenzione le acquisizioni e le fusioni effettuate dal gruppo a livello internazionale ed in particolare nei paesi emergenti che rappresentano un mercato interessante in termini di crescita.

Analisi n. 4

Infine, le operazioni di marketing attuate da Heineken, in particolare nel contesto di eventi sportivi internazionali, possono essere utili per aumentare la visibilità del gruppo e le vendite.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Presentazione della società Heineken

La società olandese Heineken è specializzata nella produzione di birre sotto i marchi Heineken e Amstel. Vende anche diverse altre marche di birre regionali come Bulmer Cruzcampo, Dos Equis, Foster’s, Primus, Sol e l’italiana Birra Moretti.

Con ben 167 birrifici dislocati in oltre 70 paesi, oltre al mercato dell’Europa occidentale Heineken raggiunge anche le Americhe, l’Africa, il Medio Oriente e l’Asia Pacifica. Ad oggi il gruppo impiega ben 73.767 dipendenti nel mondo.

Il corso delle azioni Heineken è attualmente quotato sul mercato Euronext Amsterdam ed integra il calcolo dell’indice borsistico olandese AEX.

Analisi della quotazione delle azioni Heineken
Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Concorrenza

Nel mercato della birra la concorrenza è sempre più forte. Il gruppo Heineken fa felicemente parte dei leader mondiali di questo settore ma deve comunque fronteggiare alcuni concorrenti di rilievo che bisogna assolutamente conoscere prima di lanciarsi nel trading delle sue azioni in Borsa.

AB InBev

Il principale concorrente di Heineken è il gruppo AB InBev, attuale leader del mercato, che possiede le birre Leffe, Budweiser, Hoogarden Corona e Spaten. Il gruppo ha inoltre acquistato alcuni anni fa la società coreana Oriental Brewery che possiede il marchio Cass.

Carlsberg

Heineken è il numero due del settore ed è seguita dal gruppo Carlsberg che è consorziata con Heineken avendo acquistato alcune aziende in comune. Carlsberg possiede in particolare i marchi di birra Kronembourg e 1664.

SAB Miller

L’ultimo concorrente di Heineken, il quarto gruppo mondiale del settore, è SAB Miller che propone dei marchi di birra conosciuti più nel resto del mondo che in Europa come Carlton Dry e Blue Moon.


Alleanze strategiche

Nel corso del tempo il gruppo Heineken ha stretto diversi partenariati che gli hanno permesso di consolidare la propria fama nel mondo. Ecco alcune delle grandi alleanze che gli hanno apportato degli innegabili benefici nel corso degli ultimi anni.

CFAO

Nel 2014 il CFAO ha montato con il gruppo Heineken una joint-venture in Costa d’Avorio finalizzata alla costruzione di una fabbrica di birra da sfruttarsi in comune.

Asia Brewery

Nel 2016 il gruppo Heineken ha siglato nelle Filippine un accordo di partenariato con il gruppo asiatico Asia Brewery. Questa azienda appartiene al gruppo LT, un gruppo operante in vari settori, ed ha montato una joint-venture con il produttore di birra olandese allo scopo di sviluppare il segmento premium di questo settore di attività.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500
Gli elementi a favore di un rialzo della quotazione delle azioni

Prima di trattare sulla quotazione delle azioni Heineken a lungo termine, scoprite qui i loro principali vantaggi e punti di forza. Torneremo poi sui loro principali difetti e punti deboli.

Prima di tutto è bene sottolineare che il portafogli di marchi detenuto dal gruppo Heineken è particolarmente diversificato con oltre 300 marchi di birre diversi nel mondo permettendo alla società di estendere al massimo il proprio mercato e generare entrate nei vari segmenti di popolazione.

La grande reputazione e l’immagine di marca positiva di Heineken sono un altro dei suoi vantaggi perché il gruppo gode della fiducia dei suoi clienti che è capace di fidelizzare a lungo termine.

Si apprezzano inoltre gli sforzi fatti dal gruppo Heineken in materia di comunicazione e pubblicità che gli permettono di rimanere vicino ai suoi clienti consumatori e migliorare ulteriormente la propria immagine di marca.

Il gruppo Heineken può anche appoggiare il suo successo su una larghissima rete di birrifici. Il gruppo detiene infatti attualmente oltre 125 birrifici impiantati in oltre 70 paesi. Il fatto che i birrifici del gruppo siano ben distribuiti geograficamente permette ad Heineken di mantenere la sua produzione in prossimità dei mercati finali riducendo i costi di trasporto e quindi di rispondere più rapidamente alla domanda. Sempre grazie ai suoi numerosi birrifici, il gruppo Heineken può godere di una migliore soddisfazione dei clienti ed adattare la propria produzione ai gusti locali senza costi ulteriori. 

Sempre per quanto riguarda i vantaggi di questo gruppo, si può sottolineare il fatto che Heineken è considerata come impegnata nell’attuale transizione energetica ed ambientale godendo così di un’immagine di produttore di birra eco-energetico che gli permette di sedurre i giovani.

La strategia comunicativa di Heineken è del resto più moderna e creativa di quella dei suoi concorrenti costituendo quindi un ulteriore punto forte per l’impresa.

Infine, oltre ai suoi diversi birrifici, il gruppo può sostenere il proprio sviluppo e successo con la sua forza lavoro visto che impiega oltre 73.000 persone nel mondo, soprattutto nel settore della produzione ma anche della distribuzione con delle equipe commerciali competenti e molto ben distribuite.

Gli argomenti a favore di un ribasso della quotazione delle azioni

Anche se il gruppo Heineken sembra essere capace di smarcarsi dalla concorrenza ed affrontare il futuro con serenità, non bisogna tuttavia precipitarsi in una strategia al rialzo su questi titoli che presentano anche dei seri difetti. Dovete quindi conoscere anche le debolezze di questa società, che vi presentiamo ora nel dettaglio.

Prima di tutto, il mercato della birra, in particolare in alcune aree specifiche come l’Europa occidentale, conosce da alcuni anni delle difficoltà, soprattutto per via della recente crisi finanziaria che ha impattato il potere d’acquisto nonché a causa di altri elementi come i problemi metereologici, l’aumento delle tasse o la proibizione del fumo in alcuni luoghi di consumo. Questa recessione potrebbe quindi avere delle ripercussioni più o meno importanti sulle vendite del gruppo ed impattare negativamente i suoi risultati finanziari.

Heineken deve anche raddoppiare gli sforzi per mantenere i valori attuali e passati della società, conservare un’immagine di marca corretta e rispondere alle norme di qualità sempre più esigenti in alcuni paesi in cui commercializza le sue bevande. Rimane da vedere se il gruppo metterà in opera le strategie giuste per riuscire.

Per via della sua immagine di marca leader nel settore della birra, il gruppo Heineken è anche molto esposto ai rischi di copia ed imitazione dei suoi prodotti più popolari. Va da sé che questo tipo di contraffazioni o imitazioni spesso vendute a costo inferiore arreca grave danno alla società ed alle sue entrate.

Si può anche sottolineare come un difetto di questa impresa il suo margine di manovra limitato per quanto riguarda le sue capacità di sviluppo futuro. Infatti, a causa delle sue attuali grandi dimensioni, il gruppo non può più puntare ad un aumento significativo delle sue quote di mercato per il futuro e rischia quindi una perdita di crescita.

Infine, si sa che la produzione delle bevande dei marchi di proprietà di Heineken dipende direttamente dal mercato delle materie prime agricole, mercato attualmente particolarmente minacciato dai cambiamenti climatici in corso. È quindi evidente che un’involata dei prezzi di alcuni cereali utilizzati nella produzione della birra può avere un impatto molto importante sui costi di produzione del gruppo e quindi, indirettamente, sulla sua produttività e i suoi margini.

Le informazioni fornite in questa pagina sono solo indicative e non devono essere utilizzate senza effettuare un’analisi fondamentale più completa di questo titolo, tenendo conto, in particolare, dei dati esterni, delle pubblicazioni future e di qualsiasi notizia di natura fondamentale che potrebbe far evolvere questi punti di forza e di debolezza o renderli più o meno gravosi. Tali informazioni non costituiscono in alcun modo raccomandazioni per la realizzazione di transazioni.
Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com