Alphabet: le azioni di Google calano dopo risultati contrastanti

  •   Le 05/02/2020 à 23h40
  •   Adeline HARMANT

Alphabet, la società madre di Google, è guidata da Sundar Pichai dal dicembre 2019. All'inizio del 2020, il nuovo CEO si trova già di fronte a una reazione della borsa contro il suo gruppo. Il 3 febbraio 2019, infatti, il prezzo del titolo Google è sceso di oltre il 4,2%. Questa significativa diminuzione è la conseguenza dell'annuncio di risultati inferiori alle attese per il 2019. Il calo del prezzo delle azioni ha un forte impatto simbolico, dato che Alphabet non fa più parte (temporaneamente?) del club chiuso delle aziende con un valore di mercato di almeno 1 trilione di dollari.  

Alphabet: le azioni di Google calano dopo risultati contrastanti
Immagine: Flickr

Ma perché gli operatori di borsa hanno venduto massicciamente le azioni di Google?

Il fatturato è leggermente superiore ai 46 milioni di dollari, il che corrisponde a un aumento del 17% in un anno. Tuttavia, questo risultato è inferiore alle aspettative, un divario negativo di circa l'1,75%. Analogamente, l'utile operativo per il 2019 è stato di 9,3 milioni di dollari, rispetto ai 9,9 milioni di dollari previsti. Ma non tutti gli indicatori sono rossi per Google. In effetti, l'utile per azione è stato molto superiore alle previsioni, a 15,35 dollari invece di 12,74 dollari, con una differenza di oltre il 20%.

Inoltre, per rassicurare gli investitori, la multinazionale ha comunicato su due settori di punta, che dovrebbero sostenere la crescita del gruppo nei prossimi anni: YouTube e Google Cloud. I ricavi derivanti dalla pubblicità e dagli abbonamenti a pagamento (oltre 20 milioni di abbonati) sulla popolare piattaforma video hanno registrato un forte incremento nel 2019. In effetti, l'aumento del fatturato in un anno è del 36%. Va notato che questa è la prima volta che lo studio ha accettato di comunicare su YouTube i risultati.

Per quanto riguarda il Cloud, Alphabet continua a crescere e spera di raggiungere i due giganti del settore informatico offshore, Amazon e Microsoft. In effetti, le vendite di Alphabet in questo settore sono aumentate di oltre il 50%. I risultati incoraggianti di YouTube e Google Cloud hanno permesso a Sundar Pichai di difendere il suo gruppo, sottolineando che Alphabet ha una visione a lungo termine mentre il mercato azionario guarda solo al breve termine. Essi sottolineano inoltre che il numero di dipendenti aumenterà notevolmente quest'anno per sostenere la crescita del gigante americano. Queste nuove assunzioni si aggiungeranno alla forza lavoro supplementare creata dall'acquisizione, alla fine del 2019, di Fitbit, lo specialista globale delle attrezzature per il fitness connesse.

Nonostante le buone prestazioni di YouTube e Google Cloud, non bisogna dimenticare che il tradizionale business della ricerca rappresenta ancora il 60% del fatturato complessivo della casa madre di Alphabet.