Analisi n. 1

Si possono prendere in considerazione le opportunità di sviluppo del gruppo nei paesi dell'Europa orientale, in particolare attraverso la creazione di joint venture o partnership strategiche oppure attraverso acquisizioni mirate.

Analisi n. 2

Le possibilità di espansione delle attività di ERG in altri paesi e la diversificazione tecnologica delle sue attività sono indicatori da seguire.

Analisi n. 3

Vanno seguite le strategie di razionalizzazione della rete di distribuzione con la nuova dinamica del mercato.

Analisi n. 4

Ovviamente, tutte le leggi e le normative in vigore nei paesi in cui ERG opera possono avere un impatto diretto sulla redditività.

Analisi n. 5

Bisogna controllare con attenzione i prezzi delle principali materie prime tenendo d’occhio questo mercato online perché possono ovviamente avere effetti sugli introiti del gruppo.

Analisi n. 6

Bisogna monitorare i tassi di cambio del mercato Forex.

--- Pubblicità ---
Trattate le azioni ERG ora!
Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.

A proposito del gruppo ERG

Il gruppo ERG, con sede a Genova, è specializzato nella produzione e commercializzazione di elettricità e gas. Più nello specifico, la sua attività tocca contemporaneamente l’elettricità, il gas e le energie rinnovabili in generale oltre alla gestione dei parchi eolici.

ERG effettua anche delle attività di commercio di gas, elettricità e vapore, distribuisce e commercializza prodotti petroliferi e gestisce l’approvvigionamento e la logistica dei prodotti speciali derivati dal raffinamento.

Il gruppo impiega ad oggi circa 700 persone.

 

Storia del gruppo ERG

ERG è l’acronimo di Edoardo Raffinerie Garrone, gruppo industriale italiano fondato a Genova nel 1938 da Edoardo Garrone. L’azienda, in prima battuta a conduzione familiare, si incentrava sulla sua principale attività di commercio di prodotti derivati dalla lavorazione del petrolio e del catrame ma nel secondo dopoguerra l’attività si è estesa anche alla raffinazione.

Inizialmente il logo era rappresentato da un dado (come “Dado” diminutivo di Edoardo) e sulle tre facce erano visibili in prospettiva le iniziali di Raffineria Edoardo Garrone, ERG.

Nella ricostruzione postbellica l’attività di raffinazione di ERG diventa prioritaria per via delle necessità di approvvigionamenti di petrolio. Nel 1956 viene siglato il primo accordo internazionale con la British Petroleum e nel 1963 la lavorazione annua di petrolio per ERG sale a 6,5 milioni di tonnellate.

Nell’ottica di estendere l’attività anche alla distribuzione commerciale, ERG espande su tutto il territorio nazionale la sua rete di stazioni di servizio fino a quel momento presenti solo nell’Italia nord-occidentale.

Nel 1997 ERG entra nel Sistema Telematico delle Borse Valori italiane, con un’offerta pubblica di sottoscrizione e vendita in Italia di 70,25 milioni di azioni e un collocamento privato, destinato a investitori istituzionali italiani ed esteri, di 30,75 milioni di azioni.

Negli anni 2000 prende l’avvio la strategia di estendere le attività anche al settore delle energie alternative e l’azienda si lancia quindi nei settori di gas ed eolico.

Nel 2005 ERG passa dal segmento STAR di Borsa Italiana al segmento blue chip, a seguito di un rilevante aumento del capitale.

Nel 2009 ERG estende le proprie attività anche alla telefonia mobile grazie a un accordo con Vodafone Italia e nasce così ERG Mobile, una SIM distribuita attraverso le stazioni di servizio ERG.

Nel 2010 nasce Total ERG società derivante dalla fusione di ERG Petroli e Total Italia: è il primo operatore nell'energia eolica in Italia e rientra nella classifica dei primi dieci in Europa.

 

Analisi del corso delle azioni ERG

Le azioni ERG sono attualmente quotate sul mercato borsistico di Milano e l’analisi dei suoi grafici storici borsistici è molto interessante. Si osserva una lunga fase al ribasso dal 2006 al 2012, seguita da una ripresa che è ancora in atto e da numerosi micromovimenti molto volatili.

 

Andamento del titolo ERG

Il titolo ERG ha mostrato nel tempo un costante rialzo, passando dai 4 euro per azione del 2004 ai 10 euro per azione del 2005 fino ai 18 euro dell’ottobre 2005. Il titolo ERG S.p.A. ha resistito anche all’impatto della crisi finanziaria del 2008 ed è anzi stato uno dei titoli che ha reagito meglio alla crisi economica.

Un andamento positivo e interessante si rileva anche nei dividendi che hanno sempre oscillato tra gli 0,40 euro e 1 euro, con una media, nel corso degli anni, di 0,60 euro per azione.

L’aumento del dividendo tra gli investitori è una delle priorità della ERG S.p.A. che punta a ricompensare la fiducia degli azionisti proprio con un incremento, nei prossimi anni, delle cedole di dividendo.

Nel piano industriale 2015-2018 approvato da ERG S.p.A. nel 2015 è prevista una crescita nel settore eolico e lo sviluppo dell’impianto idroelettrico di Terni, con l’obiettivo di incrementare la distribuzione dei dividendi e il sostegno economico degli investimenti.

Nel biennio 2014-2016 il margine operativo lordo è aumentato da 289,70 milioni di euro a 453,31 milioni di euro, con una crescita dell’Ebitda margin di 37,54 punti. Il fatturato è invece diminuito del 78,54%.

L’utile di esercizio ha avuto un incremento del 72% raggiungendo quota 124,89 milioni di euro.

Il 2016 si è chiuso per ERG S.p.A. con ricavi per 1,025 miliardi di euro, in aumento rispetto ai 944 milioni di euro dell’esercizio precedente: risultati positivi frutto della maggiore capacità produttiva in Italia, con buoni margini anche dal nuovo impianto idroelettrico di Terni, e dei nuovi impianti eolici in Francia, Germania e Polonia.

Rispetto al 2015 è in crescita anche il margine operativo lordo che giunge a quota 455 milioni di euro, il 30% in più rispetto ai 350 milioni di euro dell’anno precedente.

Il risultato netto del gruppo è di 122 milioni di euro. Per gli azionisti di ERG S.p.A. è prevista una distribuzione del dividendo di 0,50 euro per azione e la cedola sarà messa in pagamento il 22 maggio 2017.

Durante l’Assemblea dei Soci è stato approvato un nuovo piano di acquisto di azioni proprie pari a 30,06 milioni di azioni.

--- Pubblicità ---
Trattate le azioni ERG ora!
Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.