DROPBOX

Analisi della quotazione delle azioni Dropbox

72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.
 
Grafico fornito da TradingView

Per attuare una buona strategia di investimento sulle azioni Dropbox, è indispensabile essere in grado di effettuare delle analisi pertinenti di questo valore e, a tal fine, occorrono alcune informazioni utili come quelle presenti in questo articolo. Forniamo infatti dei dati relativi all’impresa, alle sue attività e alle sue fonti di reddito, presentiamo i suoi concorrenti e i suoi partner e diamo delle informazioni per aiutare a realizzare una buona analisi fondamentale del titolo.

Elementi che possono influenzare la quotazione di questo attivo:

Analisi n. 1

Bisogna interessarsi all'evoluzione delle esigenze e della dematerializzazione dei dati che richiederà sempre più servizi del tipo di quelli offerti da Dropbox.

Analisi n. 2

Dato che l'innovazione tecnologica è al centro delle attività di questa impresa, occorre seguire da vicino gli investimenti realizzati in ricerca e sviluppo dal gruppo per espandere i propri servizi e per crearne di nuovi in risposta alle esigenze dei clienti.

Analisi n. 3

È interessante conoscere le cifre relative all'evoluzione del numero di utenti che utilizzano smartphone e all'aumento della penetrazione di Internet.

Analisi n. 4

La concorrenza deve ovviamente essere oggetto di attenzione con una buona conoscenza dei principali avversari e delle loro principali pubblicazioni.

Analisi n. 5

Occorre anche interessarsi ad eventuali modifiche delle normative degli Stati, tenendo conto in particolare di alcuni problemi legati all’ubicazione dei server sollevati da alcuni governi.

Analisi n. 6

Gli eventuali problemi di sicurezza e di privacy sono centrali fra i fattori che gli investitori seguono in merito a tale valore e bisogna quindi tenerne conto.

Analisi n. 7

È necessario tenere d’occhio i piani di sviluppo strategici dell’impresa e i risultati reali pubblicati ogni trimestre e ogni anno, avendo cura di confrontare tali dati con le aspettative degli analisti.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Presentazione della società Dropbox

Un aspetto importante quando si intende fare trading sulle azioni Dropbox è la conoscenza dell’impresa e delle sue attività ed è quanto proponiamo ora con una sua presentazione completa.

Il gruppo Dropbox è una società statunitense che opera nel settore dei servizi online. In particolare, la società fornisce servizi di archiviazione e condivisione di file online. La società fornisce la piattaforma collaborativa Dropbox che consente agli utenti di creare, accedere, organizzare, condividere, collaborare e rendere sicuri i contenuti.

Dropbox Paper consente inoltre agli utenti di scrivere contenuti condivisi, di localizzare gli altri, di attribuire incarichi con data di scadenza, di integrare e commentare file, tabelle, check-list ed estratti di codice in tempo reale.

La società offre inoltre il servizio di clouding Smart Sync che consente agli utenti di accedere ai loro file sul proprio computer senza utilizzare lo spazio del disco locale. Infine, Dropbox Showcase consente agli utenti di presentare il loro lavoro a clienti, collaboratori o partner tramite una pagina web.

Attualmente il gruppo Dropbox impiega 2.760 dipendenti.

Analisi della quotazione delle azioni Dropbox
Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Concorrenza

Facciamo ora una carrellata sul contesto in cui opera il gruppo Dropbox presentando i suoi principali concorrenti sul mercato e le loro attività generali.

Microsoft 

 Con Microsoft OneDrive, Microsoft fornisce una serie di servizi online, tra cui l’archiviazione e alcune applicazioni. Il servizio è stato creato nel 2007 e può essere utilizzato tramite un browser web effettuando un upload dei file su un server per poi recuperarli, se necessario, o condividerli con altre persone utilizzando il software OneDrive che consente di sincronizzare il proprio spazio sul server con altri supporti informatici compatibili.

Google 

 Grazie a Google Drive, il gigante statunitense è anche uno specialista dell’archiviazione e della condivisione di file nel cloud. Il servizio comprende diverse applicazioni e conta oltre 240 milioni di utenti attivi. In particolare, serve a sincronizzare, condividere e modificare dati su più computer e presso diversi utenti. Dal 2018 Google Drive è integrato nell’offerta globale di archiviazione di Google e si chiama Google One.

Box Inc.

Questa società statunitense di condivisione di file e collaborazione online creata nel 2005 è un altro concorrente di Dropbox e, in particolare, offre alle imprese una piattaforma per la condivisione dei contenuti sicura ed evolutiva. Attualmente la società annovera oltre 280.000 imprese fra i suoi clienti, tra cui alcuni grandi gruppi quotati in Borsa.

Amazon 

 Infine, il servizio Amazon Drive, un tempo noto come Amazon Cloud Drive, è un'applicazione cloud gestita da Amazon che offre un'archiviazione securizzata, salvataggio di file, condivisione di file e stampa di fotografie. Disponendo di un conto Amazon, i file e le cartelle possono essere trasferiti utilizzando un browser o un software a partire da computer, smartphone o tablet. Amazon Drive permette inoltre agli utenti statunitensi di ordinare la stampa di foto e di libri fotografici grazie al servizio Amazon Print.


Alleanze strategiche

Dropbox ha diversi avversari di rilievo nel suo settore di attività ma può anche contare su alcuni alleati strategici. In effetti, il gruppo stringe regolarmente delle partnership strategiche con altre aziende, come quelle che presentiamo ora:

Klaxoon

 Nel 2019 il gruppo ha stretto una partnership strategica con Klaxoon per facilitare il lavoro in azienda o per gli studenti, gli insegnanti e i ricercatori nei campus di tutto il mondo attraverso uno spazio centralizzato e collaborativo. Grazie a questa nuova interfaccia, i documenti memorizzati in Dropbox possono essere controllati direttamente da Klaxoon e gli utenti possono integrare i loro contenuti Dropbox nelle attività collaborative Brainstorm, Challenge e Quiz del Klaxoon Studio.

Google

 Sempre nel 2019 Dropbox ha firmato una partnership strategica con il suo concorrente Google, e più specificamente, in relazione a G Suite, Gmail e Hangouts Chat. Grazie a questa associazione con il gigante e la sua controllata Google Cloud, Dropbox ha consentito ai propri utenti e agli utenti di G Suite di interagire senza intoppi con entrambi i servizi.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Domande frequenti

A chi appartiene il capitale della società Dropbox?

Il capitale del gruppo Dropbox è attualmente in parte fluttuante e in parte detenuto da importanti azionisti privati, tra cui: The Vanguard Group con il 9,72% delle azioni, Pictet Asset Management SA con il 4,37%, Credit Suisse Securities LLC con il 4,17%, Andrew Houston con il 3,65%, Renaissance Technologies LLC con il 3,25%, Ninety One UK con il 3,23%, Healthcare of Ontario Pension Plan con il 3,22%, Fidelity Management & Research Co con il 2,52%, UBS Securities LLC con il 2,43% e Loomis, Sayles & Co LP con il 2,41%.

Come sapere quale sarà l’evoluzione delle azioni Dropbox?

Per sapere in che modo la quotazione delle azioni Dropbox può variare nel tempo, l’unico modo di procedere è studiarla con la massima attenzione. A tal fine sarà necessario, in particolare, effettuare un’analisi fondamentale sulla base delle principali pubblicazioni del gruppo e un’analisi grafica che si baserà sullo studio dei grafici e dei movimenti borsistici del titolo.

Quali broker permettono di fare trading sulle azioni Dropbox?

Naturalmente, per speculare sulla quotazione delle azioni Dropbox, occorre prima di tutto trovare un broker online che consenta di accedervi. In effetti, non tutti i broker tradizionali danno accesso alle azioni del NASDAQ, di cui questo titolo fa parte, ma si può anche scegliere di fare trading con i CFD sulle azioni Dropbox inscrivendosi ad una piattaforma di trading online specializzata.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com