Comprare azioni Deutsche Bank e quotazione

I titoli delle banche europee sono tra i più ricercati dai trader che desiderano investire in Borsa, specialmente i gruppi bancari tedeschi che godono di una notevole fama. Vi spieghiamo quindi qui come potete acquistare o vendere dei titoli della società Deutsche Bank online realizzando un’analisi pertinente della loro quotazione e comprendendo la suddivisione delle sue attività principali.  

Comprare azioni Deutsche Bank e quotazione
76% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Valutazione: 4.15 26 voti

 

A proposito del gruppo Deutsche Bank

Il gruppo Deutsche Bank è uno dei leader bancari in Germania. La sua attività si suddivide in vari ambiti tra cui soprattutto la rete di sportelli bancari, la banca privata e la gestione di attivi nonché i servizi di investimento, di finanziamento e di mercato ed altri servizi che hanno una piccolissima parte nel volume d’affari globale.

Deustche Bank gestisce ad oggi non meno di 500 miliardi di euro di effetti a scadenza di depositi e 370 miliardi di euro di effetti a scadenza di crediti. Possiede 2.907 agenzie nel mondo di cui la maggior parte in Germania, Medio Oriente, Africa, America e Asia Pacifica.

 

Storia del gruppo Deutsche Bank

Deutsche Bank è uno dei principali gruppi bancari a livello mondiale, una delle multinazionali che è capace di influenzare i mercati di tutto il mondo. La sua sede principale è a Francoforte sul Meno, in Germania, ma ha sedi in ogni continente: Europa, America, Asia e Pacifico.

L’Italia, dopo la Germania, rappresenta per il gruppo bancario il principale mercato europeo.

L’origine della Deutsche Bank è datata 1870, nasce con l’esigenza di supportare il commercio estero tedesco.

Nel 1883 il gruppo bancario tedesco partecipò alla sottoscrizione dei bond del Comune di Roma presentandoli alla Borsa di Berlino.

È il 1890 quando la Deutsche Bank e il Berliner Handels Gesellschaft costituiscono il Consorzio di garanzia e collocamento per il business italiano. Subito dopo la sua costituzione il Consorzio sottoscrive quattro emissioni obbligazionarie per il Governo italiano del valore complessivo di 432 milioni di lire.

Nei due anni successivi il gruppo bancario tedesco gestirà i due terzi dei prestiti e dei collocamenti del Governo italiano.

Nel 1986 Deutsche Bank acquisisce la totalità della Banca d’America e d’Italia, istituto che aveva in precedenza sostituito la Banca dell'Italia Meridionale.

Oggi il gruppo Deutsche Bank conta oltre centomila dipendenti in 70 Paesi con una forte presenza in tutti i più importanti mercati finanziari del mondo.

 

I principali concorrenti di Deutsche Bank

Il gruppo bancario Deutsche Bank è uno dei leader del settore in Germania ma cerca di posizionarsi anche in Europa e nel mondo. A questo titolo è importante tenere conto contemporaneamente della concorrenza nazionale ed internazionale cui deve far fronte allo scopo di realizzare un’analisi fondamentale completa e probante del suo titolo borsistico. Prima di cominciare a trattare le azioni Deutsche Bank vi proponiamo di leggere qui la lista dei principali concorrenti nazionali ed internazionali di questa banca.

In Germania Deutsche Bank è attualmente la principale banca del paese e si posiziona subito prima del suo concorrente diretto: Commerzbank. Seguono le banche Dresdner e DZ Bank.

A livello internazionale i principali concorrenti stranieri di Deutsche Bank sono:

  • BNP Paribas
  • Citigroup
  • China Construction Bank Corporation
  • Bank of America
  • HSBC
  • National Australia Bank
  • Standard Chartered Bank
  • Royal Bank of Scotland

 

I principali partner di Deutsche Bank

Nel 2001 BNP Paribas si è associata a cinque tra le principali istituzioni finanziarie al mondo per creare la prima alleanza mondiale nell’ambito dei distributori automatici di banconote battezzata “Global Alliance” nella quale rientrava anche Deutsche Bank.

Nel 2014 i gruppi Attijarifawa Bank e Deutsche Bank hanno firmato un importante memorandum d’intesa che mirava a costruire e sviluppare una soluzione globale a marchio comune di banca di transazioni, appoggiandosi alle rispettive esperienze ed alle complementarità dei due gruppi nei rispettivi mercati.

MasterCard e Ogone, un fornitore di pagamenti online di primo piano sulla scena internazionale, hanno annunciato nel 2013 il loro partenariato sull’integrazione e lo sviluppo di MasterPass, l’avvenire delle transazioni digitali, con diversi gruppi bancari europei tra cui Deutsche Bank.

 

Analisi del valore dell’azione Deutsche Bank

L’azione Deutsche Bank viene quotata sul mercato Deutsche Boerse AG in Germania ed è integrata nell’indice Eurostoxx 50.

Grazie ai suoi risultati, al rialzo da qualche anno, l’azione Deutsche Bank permette di ottenere dei profitti a coloro che la possiedono in un portafogli borsistico e ai trader che utilizzano i CFD per speculare in tempo reale.

La strategia dell’attuale CEO John Cryan, oltre all'aumento del capitale, è principalmente focalizzata sulla spending review, un programma di abbattimentodei costi con tagli per 2 miliardi entro il 2018 e la cessione di una quota della divisione Asset Management.

L’obiettivo infatti è quello di un gruppo bancario più snello ma più forte che possa crescere rapidamente sul mercato.

Nel biennio 2017 - 2018 saranno pianificati 9.000 esuberi, si parla dunque del 9% dell’intero comparto delle risorse umane.

Identica stretta anche sui bonus variabili su stipendi di manager e funzionari; il budget stanziato per i bonus è di circa 1 milione di euro, sarà destinato a una cerchia ristretta di dipendenti che potranno incassarlo dopo sei anni.

Da una recente indagine di eFinancialCareers ha messo in evidenza che già a partire dal 2016 il gruppo bancario tedesco è scivolato dall’ottava alla quindicesima posizione, nella classifica delle preferenze di occupazione preferite dai banchieri e dagli operatori finanziari.

 

Dati borsistici importanti a proposito delle azioni Deutsche Bank

Per andare oltre e capire meglio la collocazione delle azioni Deutsche Bank sul mercato borsistico, ecco alcune informazioni supplementari più generali ma ugualmente importanti per la comprensione globale della sua analisi.

  • Nel 2017 la capitalizzazione borsistica totale del gruppo Deutsche Bank è di 35.186,81 milioni di euro.
  • Il corso delle azioni Deutsche Bank viene attualmente quotato sul mercato Prime Standard della Deutsche Börse AG.
  • Deutsche Bank fa anche parte della composizione dell’indice borsistico nazionale tedesco DAX 30.
  • L’azionariato della Deutsche Bank è composto per il 5,90% da quote di BlackRock.

 

Andamento del titolo Deutsche Bank

Il gruppo Deutsche Bank ha subito dei duri colpi sul mercato a causa della crisi legata ai prodotti subprime in cui è stato direttamente coinvolto nel mercato statunitense.

Una crisi che è costata oltre 7 miliardi di euro tra costi legali, perdita nei ricavi e costi di riorganizzazione della società.

Per questo motivo il gruppo bancario tedesco ha chiuso il 2016 con una perdita di

1,4 miliardi di euro. Un anno sicuramente migliore del precedente, il 2015, in cui le perdite ammontavano a 6,8 miliardi di euro.

Quello del 2016 è un risultato in linea con quanto previsto dagli analisti che si aspettavano una perdita per circa 1,3 miliardi di euro.

I ricavi hanno subito una contrazione del 10% fermandosi a 30 miliardi di euro

Il core capital ratio è salito all'11,9% a fine 2016.

Rispetto a settembre 2016, il periodo di maggiore ribasso, le azioni della Deutsche Bank valgono oggi l’80% in più. Durante lo scandalo dei mutui subprime nel mercato degli Stati Uniti, infatti, il titolo Deutsche Bank precipitò sotto i 10 euro alla Borsa di Francoforte, con gravi ripercussioni su tutti i mercati finanziari internazionali.

Nell’aprile del 2017 il gruppo Deutsche Bank ha chiuso con successo l'aumento di capitale da 8 miliardi di euro, il quarto dal 2010. Sono state immesse nel mercato 687,5 milioni nuove azioni sottoscritte al prezzo di 11,65 euro ciascuna. Fondi che serviranno per nuovi investimenti e proseguire nella chiusura definitiva delle sanzioni legali. La multa imposta dal Ministero della Giustizia americano ammontava infatti a 14 miliardi di dollari, a seguito di una trattativa l’accordo si è chiuso a 7,2 miliardi di dollari

L’ipotesi, prima di approvare l’aumento di capitale, era quella di rafforzare la solidità del gruppo bancario vendendo la società controllata Postbank, ma le trattative non sono andate a buon fine per cui Postbank è stata reintegrata e si è deciso di optare per l’aumento di capitale della Deutsche Bank.

Secondo gli analisti l’aumento di capitale è favorito anche dall’odierna vivacità dei mercati azionari. I referenti di Lbbw segnano come “hold” l’azione Deutsche Bank, ossia l’indicazione di mantenere il titolo Deutsche Bank nel portafoglio azionario.

Gli esperti hanno fissato un prezzo obiettivo di 24,7 euro.

Anche Kepler Cheuvreux riavvia la copertura con una raccomandazione buy e target a 17,50 euro.

Le turbolenze del mercato e il passato incerto del colosso bancario tedesco sembrano oramai superate, il management è stato investito da una complessa riorganizzazione al fine di semplificare e modernizzare l’intera società.

Per il Fondo monetario, la Deutsche Bank è tra i gruppi bancari mondiali che maggiormente contribuiscono al rischio sistemico nel mondo.

 

Storico economico e finanziario della Deutsche Bank

Ecco alcuni dati storici recenti relativi agli avvenimenti finanziari ed economici che hanno avuto a che fare con la banca tedesca Deutsche Bank e che hanno influito sulla quotazione delle sue azioni in Borsa.

  • Nel 2014 la Deutsche Bank annuncia un aumento di capitale di 8 miliardi di euro.
  • Nel 2015 il gruppo si dichiara colpevole nel quadro dell’inchiesta sulla manipolazione del Libor e paga una multa di 2,2 miliardi di dollari. Lo stesso anno Deutsche Bank annuncia l’intenzione di abbandonare le proprie attività in Russia nonché una perdita di 6,2 miliardi di dollari nel terzo trimestre e la soppressione di 9.000 posti nel quadro di un piano di ristrutturazione. Il gruppo vende poi la sua quota del 20% della società Hua Xia Bank per 4 miliardi di dollari. 
  • Nel 2016 il titolo crolla in seguito all’annuncio delle autorità americane di infliggergli una multa di 14 miliardi di dollari per il suo ruolo nella crisi dei subprime. Lo stesso anno il gruppo annuncia la vendita delle sue attività di assicurazione nel Regno Unito. Il bonus di un quarto dei dipendenti viene ridotto dell’80%.

 

I vantaggi e i punti di forza delle azioni Deutsche Bank come attivi di Borsa

Per prendere una posizione lunga all’acquisto sulle azioni Deutsche Bank è importante ottenere il massimo di informazioni che possano indicare il futuro rialzo della quotazione di questo titolo. A tal fine, il confronto tra i punti forti e deboli di questo gruppo bancario è una tecnica che ha dimostrato la sua efficacia. Per aiutarvi in ciò, vi proponiamo di scoprire intanto i principali atout di questa società.

Il posizionamento di questo gruppo bancario sul mercato europeo è ovviamente il primo punto di forza di questa società. La Deutsche Bank è infatti attualmente la prima banca europea in particolare grazie alla sua solida esperienza in Germania, la più grande potenza economica d’Europa. L’offerta della Deutsche Bank si rivolge infatti a tutti i tipi di clienti privati e istituzionali con contratti di gestione di attivi, servizi di banca transazionale, finanza d’impresa sui mercati di capitali, gestione del patrimonio e, ovviamente, retail bank.

Anche la sua capacità nel consolidare i propri affari può essere considerata un punto di forza di questa società. Infatti, per rafforzare le proprie attività, il gruppo ha puntato sull’ottimizzazione delle proprie risorse e del costo del proprio capitale. Ha anche recentemente proceduto alla riorganizzazione integrale delle sue divisioni commerciali in tre poli distinti per rafforzare ciascuna delle filiali, ottimizzando così la copertura e aumentando le quote di mercato.

In Germania, più in particolare, il gruppo Deutsche Bank è riuscito a svilupparsi nel settore della retail bank, soprattutto grazie all’integrazione della società Postbank e delle sue attività PCB sul mercato tedesco. Deutsche Bank è così diventata un leader di questo settore con un’efficacia globale basata sia sulla realizzazione di utili più elevati che sulla stabilità finanziaria globale del gruppo.

Il gruppo ha anche notevolmente rafforzato le proprie attività di banca di investimento. Deutsche Bank ha infatti incrementato le proprie attività presso delle multinazionali di livello mondiale grazie alla creazione di una banca d’affari e d’investimento unica nel suo genere che si basa sulla lunga esperienza di questa banca storica.

Infine, possiamo anche citare come innegabile vantaggio del gruppo Deutsche Bank la sua fortissima immagine di marca. Nella classifica del 2017 della rivista Forbes relativa a 2.000 marchi mondiali, infatti, Deutsche Bank si posiziona al 441° posto. Lo stesso anno, il marchio è stato valutato ad oltre 34 miliardi di dollari con dei ricavi nell’ordine di 44,28 miliardi di dollari.

 

Gli inconvenienti e i punti deboli delle azioni Deutsche Bank come attivi di Borsa

Come certamente immaginerete, i punti di forza della Deutsche Bank non sono gli unici elementi da prendere in considerazione prima di mettere in opera una strategia di investimento su questo titolo ed è infatti necessario conoscere anche i punti deboli di questo valore. Ecco quindi la lista dettagliata dei punti deboli di questo gruppo bancario che potrebbero pesare sull’evoluzione del suo titolo borsistico.

Il primo punto debole, e certamente il più importante, della società Deutsche Bank riguarda ovviamente i recenti cambiamenti relativi alla regolamentazione in vigore per alcuni dei settori principali del gruppo. Questi cambiamenti comportano infatti una forte decrescita delle attività della Deutsche Bank nonché il consolidamento delle sue attività storiche.

Da notare poi una portata limitata per questo gruppo che si vorrebbe internazionale. Infatti, sebbene Deutsche Bank benefici di una forte presenza sul mercato europeo, il suo sviluppo al di fuori di questa zona rimane ancora troppo limitato. Per via di questo limite il gruppo non dispone degli stessi atout di alcuni dei suoi concorrenti per svilupparsi nei mercati emergenti che sono comunque un ottimo target per l’avvenire delle banche del mondo intero.

Come potete constatare, le debolezze del gruppo Deutsche Bank sono comunque poco numerose rispetto ai suoi punti di forza. Tuttavia, si tratta di limiti che possono frenare fortemente le capacità di questa società di evolvere positivamente nel futuro e possono quindi avere una grande influenza sulle tendenze future di queste azioni. È quindi bene prenderle in considerazione con intelligenza.

 

Come realizzare una buona analisi fondamentale della quotazione delle azioni Deutsche Bank

Adesso che conoscete l’evoluzione tecnica storica della quotazione delle azioni Deutsche Bank, dovreste poter realizzare le vostre analisi tecniche di questo titolo per ottenere dei segnali basati sulla configurazione dei grafici attuali. Tuttavia, i segnali ottenuti tramite questa analisi devono essere confrontati con quelli ottenuti dall’analisi fondamentale. Per realizzare con successo l’analisi fondamentale della quotazione delle azioni Deutsche Bank è indispensabile conoscere bene opportunità e minacce che questa società si trova di fronte. Ve ne presentiamo qui il dettaglio.

Per prima cosa, per quanto riguarda le opportunità che il gruppo potrebbe cogliere, segnaliamo i seguenti punti:

  • Va seguita in particolare la capacità del gruppo Deutsche Bank di svilupparsi nel settore digitale. Il gruppo ha infatti recentemente investito in diverse soluzioni di piattaforme informatiche e in strategie innovative di integrazione del digitale nelle proprie attività. Grazie a questi sviluppi Deutsche Bank beneficia di un potente motore di crescita nell’industria finanziaria mondiale.
  • La domanda dei clienti delle banche è anch’essa in piena evoluzione. È quanto si vede soprattutto con il fortissimo sviluppo delle società del settore tecnologico nonché con i cambiamenti globali di modo di vita, la sempre maggiore ricerca di offerte e di servizi bancari semplici e pratici, lo sviluppo dei paesi emergenti e la richiesta di servizi finanziari differenti sotto lo stesso marchio, tutte cose di cui il gruppo bancario tedesco potrebbe profittare per favorire la propria crescita.
  • Il gruppo Deutsche Bank è attualmente rappresentato in oltre 70 paesi con ben 2.700 agenzie ed oltre 98.000 dipendenti ma si interessa anche ai paesi emergenti ed alle economie in pieno sviluppo che offrono delle possibilità di espansione molto interessanti.
  • Infine, sebbene la gamma di attività della Deutsche Bank sia già molto varia e comprenda servizi bancari per le imprese, valori immobiliari, gestione di attivi e patrimonio, operazioni bancarie internazionali, operazioni non essenziali nonché servizi rivolti a clienti privati o professionali, l’attuale diversificazione in direzione di altri tipi di attività messa in opera dal gruppo dovrebbe permettergli di incrementare i propri introiti.

Per quanto riguarda le minacce a cui il gruppo Deutsche Bank dovrà far fronte, andranno seguiti con attenzione i seguenti elementi:

  • Per prima cosa, l’emergere di aziende nel settore tecnologico costituisce una vera e propria minaccia per la Deutsche Bank in quanto queste svolgono ormai un ruolo preponderante nella messa in opera dell’economia e dell’industria finanziaria. Queste aziende rappresentano quindi una concorrenza diretta per le banche e profittano in particolare di una più grande capacità nell’analizzare i dati e offrono servizi personalizzati ai loro clienti.
  • Le banche online e il loro forte sviluppo da ormai alcuni anni sono anch’esse una minaccia per le quote di mercato della Deutsche Bank. Queste banche di nuova generazione propongono infatti delle tariffe molto allettanti e una grande semplicità di utilizzo con un funzionamento unicamente tramite Internet.
  • Vanno anche prese in considerazione le eventuali riforme regolamentari che negli anni a venire dovessero interessare il settore di attività finanziario. D’altra parte, questo settore è già uno dei più regolamentati e la tendenza attuale va verso un indurimento delle regole sia a livello tedesco che europeo.
  • Infine, vanno tenuti d’occhio i tassi di interesse che possono esercitare una pressione sui margini dei gruppi bancari e obbligare gli attori di questo mercato a fare degli aggiustamenti nelle tariffazioni da loro applicate.

Speculare sulle azioni Deutsche Bank online

Non è più necessario possedere un portafogli borsistico per poter profittare dei movimenti della quotazione delle azioni Deutsche Bank. Per farlo basta trattare con i CFD iscrivendosi ad una piattaforma di trading.

Inizia a fare trading su Deutsche Bank!*
76% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.