Ultimi notizie

Mercato azionario: opportunità di acquisto, secondo il Credit Suisse

14/04/2020 - 12h26

I mercati sono al loro punto più debole con le aziende in cattive condizioni. Le vendite di azioni sono ricorrenti in questo periodo di crisi. Secondo il Credit Suisse, ci sono opportunità di acquisto.

Analisi n. 1

In primo luogo, con la ripresa economica dell’Unione Europea e in particolare della Svizzera, il gruppo Crédit Suisse potrebbe profittare della crescita del mercato bancario e del credito per guadagnare nuovi attivi e creare così nuovi investitori e azionisti. Ciò vale in particolare per il mercato dei cambi che conosce in questo momento una crescita significativa e di cui il Crédit Suisse propone numerosi attivi.

Analisi n. 2

La strategia attuale del Crédit Suisse si orienta anche verso una gestione globale dei propri attivi, precedentemente parcellizzati. Questa decisione dovrebbe permettere a questo gruppo bancario di stabilizzare la propria situazione rispetto alle attuali norme europee molto rigide ed ottenere migliori notazioni.

Analisi n. 3

Si noti infine che il gruppo Crédit Suisse fa dei grandi sforzi per potenziare la propria espansione all’estero. Guadagna in particolare quote di mercato nei paesi emergenti il che dovrebbe, a lungo termine, permettergli di migliorare la propria redditività.

Analisi n. 4

Prima di tutto, come le altre banche, il Crédit Suisse deve sapersi adattare alle politiche economiche sempre più rigorose in tutto il mondo. Le sue capacità di adattamento saranno messe alla prova negli anni a venire.

Analisi n. 5

Infine, ricordiamo che il Crédit Suisse svolge le sue attività in un settore fortemente concorrenziale e rischia perciò di perdere delle quote di mercato se non fa gli sforzi necessari ad ottenere una migliore visibilità rispetto ai grandi marchi del settore.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.

A proposito del gruppo Crédit Suisse

Il gruppo Crédit Suisse è attualmente uno dei leader del mondo della finanza a livello internazionale. Propone principalmente dei servizi di banca privata e di gestione del patrimonio ma anche dei servizi di banca di investimento.

Il gruppo gestisce ben 316,5 miliardi di euro di depositi e 252,1 miliardi di euro di prestiti. La sua attività concerne prevalentemente il mercato svizzero ma raggiunge anche l’Europa, il Medio Oriente, l’Africa, l’America e l’Asia Pacifica.

 

I principali concorrenti di Crédit Suisse

La Crédit Suisse è attualmente una delle principali banche svizzere ma svolge anche attività di banca sistemica e di banca di investimento in Europa e nel resto del mondo. È quindi molto importante conoscere e studiare la concorrenza di questi settori per trattare correttamente queste azioni in Borsa. Vi invitiamo quindi qui ad informarvi sui principali concorrenti di Crédit Suisse in Svizzera e altrove.

Nel mercato bancario svizzero, Crédit Suisse si posiziona come numero due nazionale, preceduta da UBS e seguita da Raiffeisen, dalla Banca Cantonale di Zurigo e da Julius Baer.

Nel mondo, per le sue attività di banca sistemica di livello 2, la Crédit Suisse è numero due e subisce la concorrenza della Barclays, numero uno del settore. Seguono da vicino in classificaGoldman Sachs, ICBC, Mitsubishi e Wells Fargo.

Infine, la Crédit Suisse è la nona banca di investimento al mondo dietro Goldman Sachs, Morgan Stanley, JP Morgan, Bank of America, Deutsche Bank e Citigroup ma subito prima di UBS e Barclays.

 

I principali partner di Crédit Suisse

Per concludere, ecco i principali partenariati stretti dal gruppo Crédit Suisse negli ultimi anni.

 

Analisi del corso delle azioni Crédit Suisse

Il corso delle azioni Crédit Suisse è attualmente quotato sul Main Standard del SIX Swiss Exchange ed integra il calcolo dell’indice borsistico FTSE Eurotop 100.

I grafici borsistici storici mostrano che il titolo ha perso moltissimi punti nel corso degli ultimi dieci anni con diverse ondate ribassiste successive. Un primo crollo importante tra maggio 2007 e marzo 2009 lo ha fatto sprofondare verso i 30,54CHF. Malgrado un tentativo di ripresa in direzione dei 60CHF, continua a scendere e passa sotto la soglia dei 20CHF a gennaio 2016.

 

Dati borsistici importanti a proposito delle azioni Crédit Suisse

Per concludere questo articolo dedicato al trading delle azioni Crédit Suisse vi proponiamo adesso di scoprire o riscoprire alcuni dati semplici e generali ma indispensabili per una buona comprensione delle sfide economiche che riguardano questo titolo. Troverete ovviamente le cifre chiave della quotazione in Borsa della società Crédit Suisse nonché alcune informazioni a proposito della posizione che questa società occupa nel mercato borsistico. Avrete così tutte le carte in mano per realizzare una strategia di investimento coerente ed affidabile padroneggiando tutti i parametri da prendere in considerazione prima di speculare in Borsa.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.