CNH INDUSTRIAL

Analisi della quotazione delle azioni CNH Industrial

72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.
 
Grafico fornito da TradingView

Elementi che possono influenzare la quotazione di questo attivo:

Analisi n. 1

La domanda proveniente dal mercato dell’automobile in Europa e negli Stati Uniti è ovviamente un dato da prendere in considerazione se si vuole analizzare efficacemente la quotazione delle azioni CNH Industrial. Per farlo bisogna prestare attenzione a vari indicatori fra cui il potere d’acquisto delle famiglie.

Analisi n. 3

In termini generali, tutti gli annunci e i dati relativi alla concorrenza di CNH Industrial sono dei buoni indicatori perché nella maggior parte dei casi influenzano direttamente la quotazione di questo valore.

Analisi n. 4

Il settore agricolo statunitense e il suo sviluppo devono essere oggetto di una sorveglianza attenta. Meglio vanno le cose per questo settore, più i professionisti del settore stesso sono suscettibili di equipaggiarsi favorendo potenzialmente le vendite del gruppo.

Analisi n. 5

Tutte le innovazioni del gruppo nei due segmenti principali possono avere delle ripercussioni sui grafici e permettere un rialzo del prezzo delle azioni CNH Industrial. Ciò vale in particolare per i motori e le macchine più performanti ma anche più ecologiche.

Analisi n. 6

Bisogna tener conto dell’evoluzione dei prezzi del carburante che influisce notevolmente sulle vendite del gruppo.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Presentazione della società CNH Industrial

Il gruppo aziendale CNH Industrial è di origine italo-statunitense, ma ha sede legale ad Amsterdam e domicilio legale a Londra. L'azionista di maggioranza è la holding finanziaria olandese Exor, controllata principalmente dalla famiglia italiana Agnelli.

La sua attività si estende sul mercato globale su cui opera con diversi marchi nell’ambito della progettazione, produzione e vendita di macchine per agricoltura e costruzioni, veicoli commerciali, industriali e veicoli per il trasporto pubblico, nonché propulsori per mezzi marittimi.

Analisi della quotazione delle azioni CNH Industrial
Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Concorrenza

Una buona conoscenza del contesto economico e settoriale della CNH Industrial è indispensabile se si vuole essere in grado di capire come questa impresa possa evolversi a più o meno lungo termine e quindi come le sue azioni possano comportarsi sui mercati. Proponiamo quindi di scoprire chi siano attualmente i principali concorrenti del gruppo sul mercato.

AGCO

In primo luogo, la società statunitense AGCO che è specializzata nella fabbricazione e nella vendita di materiali agricoli. Esiste dal 1990 ed ha sede in Georgia, Stati Uniti. Attualmente è una delle più grandi aziende del settore al mondo.

Jungheinrich

 È un’impresa tedesca con sede ad Amburgo ed è uno dei leader internazionali nel settore delle attrezzature per la manutenzione, lo stoccaggio e la gestione dei flussi di merci. Si tratta del numero tre del settore a livello mondiale e del numero due in Europa.

John Deere

Questo marchio della società statunitense Deere & Company ha sede nell’Illinois ed è specializzato nella fabbricazione di macchine agricole, in particolare nella fabbricazione di trattori, mietitrici battitrici, macchine da raccolta, tosaerba e varie attrezzature forestali. Le macchine del gruppo sono riconoscibili per il loro colore verde con un tocco di giallo. Si tratta peraltro di una delle più antiche imprese industriali degli Stati Uniti ed è quotata in Borsa.

Caterpillar

Infine, l'ultimo grande concorrente di CNH Industrial è il gruppo statunitense Caterpillar, un produttore di macchinari per l'edilizia, le miniere e le foreste. Sviluppa e produce in particolare bulldozer, caricatori su pneumatici, pale meccaniche idrauliche, dumper, motoscraper gommati, motori diesel, gruppi elettrogeni e altri prodotti di questo tipo.


Alleanze strategiche

Naturalmente, il gruppo CNH Industrial ha da tempo una strategia basata in parte sull'attuazione di partnership strategiche. Queste alleanze gli consentono di acquisire nuovi mercati e contratti o di acquisire una maggiore notorietà e sono quindi eventi da seguire. Ecco due esempi recenti di questo tipo di partnership:

Nikola Corporation 

 Nel 2019, ad esempio, il gruppo CNH Industrial ha stretto una partnership strategica con la società Nikola, con l’obiettivo di industrializzare i camion elettrici pesanti di classe 8 a batteria in Nord America e in Europa. Gli automezzi pesanti di Nikola sono infatti dotati di una pila a combustibile (idrogeno) che si basa su una tecnologia di batteria. Il suo modello economico prevede quindi un'offerta che comprende la fornitura, i servizi e la manutenzione. Attraverso tale partnership, CNH Industrial ha investito 250 milioni di dollari in Nikola per contribuire allo sviluppo di questi veicoli, ma anche per migliorare l'ingegneria, l'assistenza tecnica e la fornitura di componenti per sviluppare la produzione di Nikola Two e Nikola Tre.

Microsoft

Nel 2018 CNH Industrial ha stretto una partnership strategica con il gruppo Microsoft con l’obiettivo di offrire servizi tecnologici avanzati sui veicoli industriali. Tale cooperazione riguarda in particolare i marchi CNH Industrial, Case IH e New Holland Agriculture e mira a creare una nuova generazione di macchinari agricoli nonché i veicoli commerciali Iveco. I clienti di questi veicoli commerciali possono ora controllare una serie di parametri, dalla meccanica interna allo stile di guida, passando per il consumo di carburante. I servizi digitali si basano sulla tecnologia Microsoft Azure.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500
Gli elementi a favore di un rialzo della quotazione delle azioni

Per capire bene in che modo la quotazione delle azioni CNH Industrial possa comportarsi a medio e lungo termine è necessario interessarsi alle forze e alle debolezze di questa impresa. È quanto proponiamo ora tramite un riepilogo dei vantaggi di cui dispone.

  • Prima di tutto, va ricordato che il gruppo CNH Industrial si posiziona fra i leader del suo settore di attività sia da un punto di vista settoriale, macchine e apparecchiature elettriche, che in termini di sostenibilità negli indici mondiali ed europei. Da notare inoltre che nel 2015 il gruppo è stato nominato leader del gruppo industriale dei beni di equipaggiamento nella classifica delle aziende più sostenibili al mondo.
  • Sempre alla ricerca di nuove fonti di introiti, CNH Industrial si impegna incessantemente in nuovi progetti tenendo conto delle principali tendenze del mercato. È così in grado di rispondere efficacemente alle nuove esigenze del mercato e di anticiparle in maniera efficace.
  • L’innovazione è ovviamente un altro importante punto di forza del gruppo CNH Industrial nonché una delle leve strategiche dell’impresa. Grazie a degli ingenti investimenti in ricerca e sviluppo ed ai suoi 50 centri di ricerca, il gruppo dispone di numerosi brevetti, diverse migliaia dei quali sono attivi. Collabora in particolare con degli scienziati e lavora a diversi progetti di ricerca partecipativa. In totale, sono oltre 6.000 le persone impiegate nel dipartimento innovazione di questo gruppo.
  • Il gruppo CNH Industrial è inoltre un’azienda riconosciuta per essere attenta all’ambiente e ciò le permette di migliorare significativamente la propria immagine di marca presso il pubblico e presso i suoi principali clienti. Ha in particolare messo in opera dei siti di fabbricazione grazie al programma World Class Manufacturing che mira al continuo miglioramento delle metodologie ed ha come obiettivo l’eliminazione di tutti i rifiuti e le scorie delle fabbriche.
  • Infine, l’ultimo vantaggio che possiamo citare qui a proposito di CNH Industrial riguarda la gestione efficace della sua catena di approvvigionamento. CNH ha infatti saputo stringere delle partnership durature con i suoi fornitori diretti di materiali ed ha privilegiato il ricorso a dei fornitori locali, valutati dal gruppo sulla base di criteri di sostenibilità.
Gli argomenti a favore di un ribasso della quotazione delle azioni

Ovviamente, il gruppo CNH Industrial non presenta unicamente dei vantaggi e lo stesso vale per le sue azioni in Borsa che possono anche subire una tendenza ribassista a causa di alcune debolezze. Presentiamo quindi in dettaglio i suoi punti deboli.

  • Prima di tutto, si nota che a causa delle sue attività in Europa e negli Stati Uniti il gruppo CNH Industrial è molto esposto al tasso di cambio dell’euro rispetto al dollaro. In caso di crescita della quotazione dell’euro rispetto al dollaro, CNH Industrial perde in competitività e diventa più vulnerabile alla concorrenza oltre a subire un calo della sua redditività globale.
  • Ciò ci porta ad un altro punto debole importante di questa azienda che riguarda proprio la fortissima concorrenza del suo settore di attività. Fiat, la principale azienda del gruppo CNH Industrial, subisce infatti la concorrenza diretta degli altri grandi fabbricanti di auto europei e si posiziona piuttosto male nella classifica del settore. I gruppi che la fronteggiano godono di un maggiore apprezzamento del marchio a livello mondiale ed hanno quindi più facilità nel vendere i propri veicoli.
  • Si osserva inoltre una forte tendenza al ribasso delle attività di CNH Industrial a causa del progressivo aumento del prezzo dei carburanti in Europa. Questo costo supplementare nonché gli strascichi della recente crisi finanziaria ed economica hanno delle conseguenze dirette sulle vendite e quindi sull’attrattività di queste azioni in Borsa agli occhi degli investitori.
Le informazioni fornite in questa pagina sono solo indicative e non devono essere utilizzate senza effettuare un’analisi fondamentale più completa di questo titolo, tenendo conto, in particolare, dei dati esterni, delle pubblicazioni future e di qualsiasi notizia di natura fondamentale che potrebbe far evolvere questi punti di forza e di debolezza o renderli più o meno gravosi. Tali informazioni non costituiscono in alcun modo raccomandazioni per la realizzazione di transazioni.

Domande frequenti

Come è nata la società CNH Industrial?

La società CNH Industrial è nata nel 1999 dalla fusione tra la filiale Fiat New Holland e Case IH che ha dato origine a questa nuova entità del gruppo Fiat e, a livello mondiale, al numero uno del settore dei materiali agricoli e al numero tre del settore dei lavori pubblici. Fiat possiede inizialmente l’88% di questa società ma successivamente ne acquisisce la totalità. Viene quindi operata la fusione tra Fiat Industrial e CNH Global dando origine alla holding di Fiat CNH Industrial.

Come è composto l’azionariato della società CNH Industrial?

Nel 2020, il capitale della società CNH Industrial è così composto: 27.2% Exor NV, 13.7% de Harris Associates, 3.02% Hotchkis & Wiley Capital Management, 2.40% The Vanguard Group, 0.86% Baillie Gifford & Co, 0.83% GAMCO Asset Management, 0.83% Barrow, Hanley, Mewhinney & Strauss, 0.82% Pzena Investment management e 0.77% Arrowstreet Capital. Il resto del capitale del gruppo è flottante e quindi scambiato liberamente sul mercato.

Si può investire online sulle azioni CNH Industrial?

Sì! Attualmente alcune delle piattaforme che propongono dei CFD su azioni permettono di speculare al rialzo o al ribasso sulla quotazione delle azioni CNH Industrial. Per farlo basta iscriversi ad uno di questi broker per cominciare a scommettere sul rialzo o sul ribasso di questo titolo in Borsa.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com