CAPGEMINI

Analisi della quotazione delle azioni Capgemini

72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.
 
Grafico fornito da TradingView

In questa pagina troverete la quotazione in diretta delle azioni Capgemini nonché uno storico della loro evoluzione ed alcune spiegazioni relative all’esatta attività di questa società.

Ultimi notizie

Capgemini lancia un piano di azionariato dei dipendenti e va avanti con l'acquisizione di VariQ

15/09/2021 - 08h58

Il gruppo Capgemini ha fatto due importanti annunci ieri e oggi con la firma di un accordo per l'acquisizione della società VariQ e l'attuazione di un nuovo piano di azionariato dei dipendenti.

Elementi che possono influenzare la quotazione di questo attivo:

Analisi n. 1

È noto che il volume d’affari e quindi i risultati del gruppo Capgemini sono molto sensibili agli investimenti informatici realizzati dalle imprese. D’altra parte, il fatturato dipende anche dagli effettivi e dai loro eventuali vuoti lavorativi fra una missione e l’altra. Questi elementi sono di grande importanza nella vostra analisi fondamentale a lungo termine.

Analisi n. 2

Il titolo borsistico di Capgemini mostra inoltre una grande reattività agli annunci fatti dalle aziende concorrenti con un rapido aumento della volatilità in corrispondenza di essi.

Analisi n. 3

Le future acquisizioni del gruppo in Nord America, soprattutto per quanto riguarda le soluzioni blockchain che sono attualmente in piena espansione, vanno seguite con molta attenzione. Vanno infatti ricordate le ricadute estremamente positive dell’inclusione dell’impresa statunitense IGATE, avvenuta nel 2015, che ha ingenerato degli utili in rialzo nel 2016 nonché quelle dei precedenti investimenti del gruppo in questo settore.

Analisi n. 4

Diverse voci relative ad un eventuale avvicinamento tra Capgemini e il gruppo francese Orange continuano a far discutere gli investitori. Questo tipo di notizie è quindi molto importante.

Analisi n. 5

Da notare infine che il valore Capgemini rimane soggetto a OPA a causa dell’estrema divisione del capitale e del fatto che dipendenti e amministratori detengono l’8,9% del capitale. Un investitore straniero che volesse stabilirsi in Europa avrebbe quindi tutto l’interesse a tentare un’OPA su questa azienda.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Presentazione della società Capgemini

Il gruppo Capgemini è attualmente uno dei leader nella prestazione di servizi informatici a livello mondiale. La sua attività può comunque essere suddivisa in diversi poli distinti fra i quali principalmente l’ideazione, lo sviluppo e l’integrazione di sistemi informatici, cui si aggiungono le prestazioni di outsourcing, di servizi informatici di prossimità e di consulenza.

La maggior parte delle sue attività si svolge in Francia ma l’azienda raggiunge anche i mercati di Inghilterra, Irlanda, Benelux, Scandinavia, Nord America e Asia Pacifica.

Nel corso degli ultimi dieci anni il prezzo delle azioni Capgemini ha conosciuto differenti periodi di rialzo e di ribasso ma globalmente ha seguito un flusso fortemente rialzista.

Analisi della quotazione delle azioni Capgemini
Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Concorrenza

Ovviamente, se si vuole capire come il gruppo possa comportarsi nel suo settore di attività, occorre anche essere in grado di effettuare uno studio completo sulla concorrenza di Capgemini. Ecco quindi una presentazione completa dei principali operatori del settore e delle loro attività e specificità.

IBM

Ovviamente, il gruppo IBM, una multinazionale statunitense specializzata in vari settori tra cui hardware, software e servizi informatici, è un concorrente diretto di Capgemini. Creata nel 1911, è rapidamente diventata un'impresa fondamentale del settore informatico nel mondo ed è stata addirittura la prima capitalizzazione di mercato mondiale tra gli anni '70 e gli anni '80.

Accenture

Un altro concorrente importante di Capgemini è il gruppo Accenture, un’impresa internazionale specializzata in consulenza e tecnologia, creata nel 1989 con il nome di Andersen Consulting in seguito alla sua separazione dal gruppo Andersen. Nel 2000 prende il nome di Accenture. Il gruppo è anche una delle più grandi società di consulenza al mondo e fa parte della classifica Fortune Global 500. I suoi consulenti operano nei settori della strategia d'impresa, della consulenza, della trasformazione digitale, delle tecnologie e delle operazioni come la gestione per conto terzi, i sistemi d'informazione, il cloud computing e la sicurezza informatica. Ha più di 459.000 dipendenti ed è presente in oltre 120 paesi. Negli ultimi anni il gruppo ha investito molto nel campo del digitale e delle tecnologie.

Atos

Il gruppo francese Atos, creato nel 1997, è un'altra impresa di servizi digitali. Attualmente è tra le 10 più grandi imprese di questo tipo a livello mondiale ed ha un fatturato annuo di oltre 11 miliardi di euro con quasi 110.000 dipendenti. Svolge le sue attività in 73 paesi. Atos è il leader del cloud, della cibersicurezza e del supercalcolo in Europa ed è quotato nell’indice CAC 40.

CGI

Sempre tra i concorrenti di Capgemini, bisogna seguire il gruppo CGI Inc, un’impresa canadese con sede a Montreal specializzata nei servizi di consulenza in tecnologie dell’informazione, nell’integrazione di sistemi, nell’esternalizzazione e nelle soluzioni. È stata creata nel 1976 con un unico cliente e alla fine del primo anno di esercizio ha generato più di 138.000$ di introiti. Oggi il gruppo CGI è diventato uno dei 5 più grandi gruppi di questo settore in tutto il mondo. L'impresa impiega attualmente oltre 77.000 persone, in particolare attraverso le sue varie filiali.

Amazon Web Services

Un concorrente più recente di Capgemini è il gruppo Amazon e, più nello specifico, la sua divisione Amazon Web Services che è specializzata in servizi di cloud computing su richiesta destinati a imprese e privati. Nel corso del tempo questa controllata è diventata una delle principali fonti di reddito del gruppo Amazon.

Deloitte

Infine, è necessario seguire con attenzione anche il gruppo Deloitte, una multinazionale britannica con sede a Londra che ad oggi è una delle principali reti di studi di audit contabile e di consulenza al mondo. Ogni studio membro di Deloitte costituisce un'entità giuridica distinta e indipendente dalle altre. Da notare inoltre che Deloitte è attualmente la più grande società di audit nel mondo e il leader in Francia. Attualmente impiega oltre 312.000 dipendenti.


Alleanze strategiche

Vodafone

A inizio anni 2000, Capgemini ha annunciato la creazione di una joint-venture con Vodafone con l’obiettivo di fornire alle imprese dei servizi informatici accessibili da telefono mobile. Questa nuova joint-venture innovativa e tecnologica è allora detenuta al 50% dalle due entità.

QlicTeck

Nel 2011 il gruppo QlicTeck, numero uno mondiale del settore della business intelligence condotta dall’utente, ha siglato un accordo internazionale con Capgemini. Grazie a questo partenariato, Capgemini propone ormai ai propri clienti dei servizi e delle soluzioni innovativi che utilizzano la piattaforma QlikView.

Salesforce

Nel 2012 il gruppo Capgemini ha siglato un accordo di partenariato con l’editore Salesforce con la finalità di commercializzare un’offerta comune e di accompagnare i clienti verso il Cloud.

Valeo

Nel 2016 è con Valeo che Capgemini a stretto un nuovo partenariato per la creazione di Mov’InBlue, una soluzione di mobilità intelligente per le flotte di auto aziendali e per le società di noleggio di veicoli. Questa soluzione viene oggi commercializzata in Francia.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500
Gli elementi a favore di un rialzo della quotazione delle azioni

Prima di programmare una presa di posizione all’acquisto sulla quotazione delle azioni Capgemini, soprattutto se avete intenzione di seguire una strategia a lungo termine, dovete ovviamente assicurarvi che il titolo sia in grado di guadagnare molti punti nei mesi e negli anni a venire. Per farlo, l’ideale è conoscere sia i punti di forza che le debolezze dell’azienda. Per cominciare, vi proponiamo di scoprire i suoi vantaggi a supporto della sua capacità di crescita.

L’impresa Capgemini gode di un vantaggio considerevole per quanto riguarda il suo posizionamento sui mercati europeo e mondiale nel suo settore di attività. Capgemini è attualmente il numero uno dei servizi informatici in Europa e si posiziona al decimo posto nella classifica mondiale. Riesce infatti ad essere presente sull’insieme dei mercati dei servizi informatici soprattutto grazie ai suoi servizi applicativi, che generano la maggior parte delle vendite, ai servizi di outsourcing, di prossimità, tramite il marchio Sogeti, e alle prestazioni di consulenza.

Anche da un punto di vista geografico, Capgemini fa di tutto per accrescere la sua presenza nel mondo, in particolare tramite una politica di riduzione del peso delle attività in Europa, che raggiungono oggi principalmente i mercati francese, britannico e irlandese, a vantaggio del mercato americano, che è oggi il primo mercato del gruppo. Capgemini profitta anche di una presenza sempre più importante nei mercati emergenti, come per esempio in Asia.

Il fatto che Capgemini sia specializzato in servizi informatici gli conferisce ovviamente un posizionamento molto interessante nel quadro della transizione digitale che è in corso in tutte le aziende del mondo. Questo posizionamento viene rafforzato soprattutto dalla forte offerta del gruppo nel cloud, che conosce una fortissima crescita dal 2016, nonché dal rafforzamento dei servizi applicativi del gruppo da un punto di vista industriale.

Il gruppo conta inoltre sul suo sviluppo in offshore per riuscire a mantenersi competitivo di fronte ad una concorrenza molto forte. Infatti, Capgemini continua a sviluppare la propria crescita in offshore con oltre i 2/3 degli effettivi dell’impresa installati in paesi come l’India in cui il costo della mano d’opera e, quindi, della produzione sono più bassi. Ciò gli permette di padroneggiare i propri margini.

Capgemini può anche contare su dei grossi contratti per assicurarsi degli utili negli anni a venire. Per esempio, ha appena rinnovato per riconduzione il suo contratto con l’amministrazione fiscale britannica che gli garantisce degli ottimi introiti già da diversi anni.

Gli investitori e gli azionisti del gruppo Capgemini si sentono inoltre rassicurati dalla buona possibilità di previsione dei risultati futuri grazie alla lista di ordini che supera il volume d’affari dell’anno scorso. Questo è un segno promettente per la crescita dell’impresa.

Il gruppo Capgemini ha anche una situazione finanziaria rassicurante per via della sua solidità e della sua stabilità. Questa sensazione rassicurante è stata inoltre rafforzata nel 2016 dal rimborso anticipato delle obbligazioni convertibili.

Infine, il gruppo conquista dei punti anche effettuando in maniera ricorrente delle ridistribuzioni agli azionisti sotto forma di riacquisto di azioni.

Gli argomenti a favore di un ribasso della quotazione delle azioni

Come abbiamo visto, sono diversi i parametri e gli elementi che rassicurano gli investitori quanto alla capacità di crescita di Capgemini e quindi alla capacità delle sue azioni di guadagnare dei punti in Borsa. Tuttavia, va da sé che questo valore non presenta unicamente punti di forza e che è quindi bene equilibrare la propria valutazione tenendo conto anche delle sue debolezze. È quanto vi proponiamo ora con un riepilogo degli svantaggi di queste azioni e dei freni allo sviluppo di questo gruppo.

Va prima di tutto ricordato che Capgemini svolge le sue attività in un settore molto sensibile alla deflazione e in cui è presente un elevato livello di concorrenza. Il gruppo si posiziona solo decimo a livello mondiale e fatica a conquistare quote di mercato in questo contesto.

I risultati del gruppo sono anch’essi particolarmente sensibili alle spese per il personale. Tali spese rappresentano infatti circa i due terzi delle spese di esercizio dell’impresa e possono quindi rivelarsi penalizzanti.

Si può anche annoverare tra gli elementi negativi il forte rallentamento della crescita delle attività del gruppo nel continente americano. Questo calo di crescita è dovuto principalmente agli insuccessi dei mercati dell’energia e, più in particolare, dei mercati del gas naturale e del petrolio. Per quanto riguarda gli altri mercati, inoltre, gli analisti formulano dei dubbi e delle incertezze riguardo all’avvenire a medio termine del mercato britannico e alle possibilità di recessione che colpirebbero direttamente le vendite di Capgemini nel paese.

Infine, sebbene il gruppo sviluppi sempre più attività all’estero, la sua presenza nei paesi emergenti rimane ancora insufficiente rispetto a quella dei suoi principali concorrenti che si mantengono un passo avanti, in particolare nell’Asia Pacifica in cui Capgemini realizza solo il 5% delle sue vendite.

Le informazioni fornite in questa pagina sono solo indicative e non devono essere utilizzate senza effettuare un’analisi fondamentale più completa di questo titolo, tenendo conto, in particolare, dei dati esterni, delle pubblicazioni future e di qualsiasi notizia di natura fondamentale che potrebbe far evolvere questi punti di forza e di debolezza o renderli più o meno gravosi. Tali informazioni non costituiscono in alcun modo raccomandazioni per la realizzazione di transazioni.

Domande frequenti

Come è composto l’azionariato del gruppo Capgemini?

Attualmente, novembre 2020, il capitale del gruppo Capgemini è ripartito tra diversi tipi di azionisti che è ovviamente interessante conoscere: il 6.60% delle quote del gruppo appartiene oggi a singoli azionisti, il 5.81% a FMR LLC, il 5.20% ai dipendenti del gruppo, lo 0.20% a Paul Hermelin e lo 0.10% appartiene al gruppo Capgemini stesso.

Quali sono le ultime pubblicazioni finanziarie di Capgemini?

Ad oggi, le ultime pubblicazioni finanziarie del gruppo Capgemini sono quelle dell'esercizio 2019. In queste si nota che il risultato netto del gruppo per questo esercizio è stato di 852 milioni di euro. Il PER 2019 è stato di 17.84 e il dividendo versato agli azionisti è stato di 1.80€, con un rendimento del 6.40%. Infine, il gruppo ha pubblicato anche altre cifre interessanti, come l’ammontare dei fondi propri di 8.419 milioni di euro.

Come studiare la quotazione e le variazioni delle azioni Capgemini?

Esistono ovviamente diversi metodi per valutare la quotazione delle azioni Capgemini e per studiarne le future variazioni. L'ideale è combinare i segnali dell’analisi fondamentale basati sullo studio delle pubblicazioni e degli eventi che influenzano il corso di tale valore, con i segnali dell’analisi tecnica, che utilizzano invece lo studio dei grafici e degli indicatori di tendenza.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com