BUZZI UNICEM

Analisi della quotazione delle azioni Buzzi Unicem

72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.
 
Grafico fornito da TradingView

Elementi che possono influenzare la quotazione di questo attivo:

Analisi n. 1

Bisogna ovviamente conoscere tutte le pubblicazioni di risultati finanziari ed economici emesse da Buzzi Unicem tutti i trimestri e all'inizio di ogni anno.

Analisi n. 2

Questa società comunica spontaneamente i suoi obiettivi e i suoi piani strategici per la crescita. È interessante seguire queste pubblicazioni e confrontare gli obiettivi fissati con i risultati effettivi conseguiti.

Analisi n. 3

Il settore di attività delle costruzioni e dell’edilizia nei mercati in cui il gruppo Buzzi Unicem opera è, ovviamente, un ambito da monitorare con cura per prevedere l'evoluzione della domanda.

Analisi n. 4

Bisogna prendere in considerazione il costo delle principali materie prime utilizzate da Buzzi Unicem nel quadro della sua produzione perché può influenzare la sua redditività nel medio-lungo termine.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Presentazione della società Buzzi Unicem

Il gruppo italiano Buzzi Unicem produce e commercializza materiali da costruzione e cemento. La maggior parte del suo volume d’affari viene realizzato tramite la vendita di cemento e clinker ma propone anche calcestruzzo pronto all’uso e granulati.

Con ben 35 cementifici e 501 centrali di betonaggio, Buzzi Unicem raggiunge, oltre all’Italia, diversi mercati internazionali tra cui gli Stati Uniti, la Germania e la Polonia.

Il corso delle azioni Buzzi Unicem viene attualmente quotato sul Mercato Telematico Azionario della Borsa Italiana ed integra il calcolo dell’indice borsistico FTSE MIB.

Analisi della quotazione delle azioni Buzzi Unicem
Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Concorrenza

Per spingerci oltre nella scoperta del contesto economico e settoriale della società Buzzi Unicem, ci concentriamo ora in maniera più specifica sui suoi principali concorrenti sul mercato. Ecco una presentazione di tre grandi avversari di questo gruppo:

Techint

Questa impresa è un gruppo industriale italo-argentino fra i più importanti sia in Italia che in America latina. Techint opera in oltre 40 paesi ed è presente in tutti i continenti. In particolare, ha interessi importanti in Italia ed ha esportato le proprie attività in Argentina nel 1945 quando il suo fondatore, Agostino Rocca, è emigrato in questo paese.

Saint-Gobain

Anche l’impresa francese Saint-Gobain, specializzata, tra l'altro, in produzione, trasformazione e distribuzione di materiali, è ovviamente uno dei principali concorrenti di Buzzi Unicem. Saint-Gobain è stata creata nel 1665 con il nome di “Manufacture royale de glaces de miroirs” ed è attualmente presente in 68 paesi con 171.000 dipendenti. Alcune filiali di questa multinazionale sono in concorrenza diretta con le attività di Buzzi.

Envico Engineering

Infine, il terzo concorrente importante che citiamo in questa sede è la società Envico Engineering, un’impresa britannica specializzata nella fabbricazione di prodotti in vetro e cemento. L’impresa ha una dimensione internazionale, in quanto ha sedi in tutti i continenti e ad oggi commercializza i suoi prodotti in tutto il mondo.


Alleanze strategiche

Sebbene il gruppo italiano Buzzi Unicem abbia diversi avversari di rilievo sul suo mercato, può anche contare su alleati preziosi e realizza regolarmente delle partnership strategiche come i due esempi seguenti:

Sika

Nel 2015, il gruppo ha firmato un accordo con la società Sika al fine di rivendere le quote della loro joint venture italiana Addiment Italia. È nel 2003 che le due imprese hanno creato questa joint-venture specializzata negli additivi per cemento e calcestruzzo. Con questo accordo del 2015, Sika ha potuto rafforzare la propria produzione in Italia ed aumentare la propria presenza nel paese, dato che Addiment Italia aveva realizzato nel 2014 vendite per 14 milioni di euro.

Dyckerhoff

In precedenza, nel 2003, è stata la società Dyckerhoff a associarsi con Buzzi Unicem. Dyckerhoff ha infatti annunciato la cessione della propria maggioranza e ha così permesso a Buzzi di costituire un gruppo con un fatturato di 3 miliardi di euro e una capacità di produzione di circa 40 milioni di tonnellate di cemento. Ricordiamo che Buzzi Unicem era già, in precedenza, azionista di questo cementiere tedesco per il 34% delle azioni. Con l’acquisizione del 9.7% delle azioni ordinarie dei membri della famiglia Dyckerhoff per un importo di 144 milioni di euro, la sua partecipazione è diventata maggioritaria.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500
Gli elementi a favore di un rialzo della quotazione delle azioni

Per aiutare a capire meglio quali siano le principali sfide che il gruppo italiano Buzzi Unicem dovrà affrontare nei prossimi anni e quali opportunità potrebbe cogliere, proponiamo di saperne un po’ di più su questa società, soprattutto per quanto riguarda i suoi principali punti di forza e difetti.

Iniziamo con i punti di forza di questo gruppo nel suo settore di attività, che potrebbero sostenere la sua crescita a più o meno lungo termine.

  • In primo luogo, va notato che la strategia di sviluppo internazionale del gruppo è particolarmente efficace. Infatti, Buzzi Unicem realizza oggi la maggior parte del fatturato a livello internazionale ed esporta i suoi prodotti in tutto il mondo, il che gli lascia maggiori opportunità di sviluppo e di crescita.
  • Un altro punto di forza del gruppo riguarda la sua strategia di acquisizione che gli permette, col tempo, di espandere la propria presenza sul mercato proponendo una gamma di prodotti sempre più completa e competitiva. In tal modo può affrontare meglio la concorrenza molto forte di questo settore di attività.
  • Infine, la terza e ultima qualità che possiamo citare a proposito della società Buzzi Unicem riguarda la sua solidità finanziaria. Infatti, negli ultimi dieci anni, il gruppo ha dimostrato di essere in grado di mantenere o aumentare la propria redditività e il proprio fatturato grazie ad una strategia ben ponderata.
Gli argomenti a favore di un ribasso della quotazione delle azioni

È evidente che, oltre a questi punti di forza, il gruppo Buzzi Unicem presenta anche alcuni punti deboli che bisogna conoscere prima di lanciarsi nell’analisi del suo titolo. Vanno considerati in particolare i seguenti punti:

  • Le attività di Buzzi Unicem dipendono moltissimo dall’attività di alcuni settori, tra cui quello delle costruzioni e dell’edilizia. Questa forte esposizione potrebbe danneggiarla in caso di declino di questo settore.
  • La quota molto elevata occupata dal mercato statunitense, con oltre il 35% delle vendite realizzate negli Stati Uniti, presenta un rischio di esposizione molto elevato per questa impresa.
  • La concorrenza in questo settore, benché limitata in quanto molto specifica, è tuttavia un punto debole per questa impresa che deve trovare continuamente nuove soluzioni per distinguersi.
  • Infine, si può ovviamente parlare del rischio di cambio legato alle attività internazionali di questo gruppo, che talvolta pesa in modo significativo sulla sua redditività e sulla sua capacità di ottenere margini significativi o di essere competitivo.

Nell’analizzare questo titolo, è necessario tenere sempre conto di questi elementi prima di interpretare certi indicatori.

Le informazioni fornite in questa pagina sono solo indicative e non devono essere utilizzate senza effettuare un’analisi fondamentale più completa di questo titolo, tenendo conto, in particolare, dei dati esterni, delle pubblicazioni future e di qualsiasi notizia di natura fondamentale che potrebbe far evolvere questi punti di forza e di debolezza o renderli più o meno gravosi. Tali informazioni non costituiscono in alcun modo raccomandazioni per la realizzazione di transazioni.

Domande frequenti

Su quali mercati internazionali il gruppo Buzzi Unicem svolge le proprie attività?

Il gruppo Buzzi Unicem opera in tutto il mondo. Più precisamente, il mercato degli Stati Uniti genera il 38.6% del suo fatturato, seguito da Germania con il 20.3%, Italia con il 15.5%, Russia con il 6.7%, Lussemburgo e Paesi Bassi con il 5.9%, Repubblica Ceca, Slovacchia e Ucraina con il 4.1% ed infine Polonia con il 3.8%.

Qual è la storia di Buzzi Unicem in alcune date chiave?

Per comprendere bene la storia di Buzzi Unicem, è importante conoscere alcune date chiave che proponiamo di scoprire ora. Per prima cosa, la società Unicem è stata costituita nel 1872, mentre la società Buzzi è nata solo nel 1907. Bisogna poi attendere il 1999 perché il gruppo Buzzi Unicem, così come lo si conosce oggi, veda la luce. Infine, nel 2003 il gruppo assume il controllo di Dyckerhoff AG.

Quali sono i differenti modi per investire sulle azioni Buzzi Unicem?

Se si pensa di investire nel corso delle azioni Buzzi Unicem, vi sono diverse possibilità. In particolare, si possono acquistare i titoli di questa impresa per aggiungerli al proprio portafoglio borsistico ma è anche possibile speculare online sulla quotazione di tale valore grazie ai broker di CFD e alle loro piattaforme di trading.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com